Apple con Carl Zeiss per occhiali di realta' aumentata?

Apple con Carl Zeiss per occhiali di realta' aumentata?

Apple sta investendo nella realtà aumentata creando un nuovo paio di occhiali AR con Carl Zeiss, secondo un nuovo rapporto. Per Tim Cook la realta' aumentata e' migliore di quella virtuale.

 

Scritto da , il 11/02/17

Add to Flipboard Magazine. Flipboard
 
 

Apple sta investendo nella realtà aumentata creando un nuovo paio di occhiali AR con Carl Zeiss, secondo un nuovo rapporto.

Il colosso di Cupertino sta lavorando con il produttore di ottica tedesca su un paio di occhiali AR e di realtà mista, secondo quanto scritto in un post di Facebook dal seguitissimo sui social Robert Scoble, che in passato ha avuto esperienze nel settore dell'hi-tech con aziende come Microsoft e Rackspace. Il progetto potrebbe essere annunciato già quest'anno, ed è stato confermato da un dipendente di Zeiss a Scoble, da quanto abbiamo appreso da CNET.

A differenza della realtà virtuale che porta gli utenti che indossano appositi occhiali in un ambiente digitale, la realtà aumentata permette agli utenti (sempre che indossano un paio di occhiali appositi) di interagire con elementi digitali sovrapposti al mondo reale (come Pokemon GO).

Apple ha in precedenza accennato al proprio interesse nella realtà aumentata piuttosto che la realtà virtuale, trattandosi la prima di una esperienza che puo' diventare molto piu' coinvolgente e interessante per i consumatori se ben sviluppata.

Nel mese di settembre, il CEO di Apple Tim Cook ha rilasciato una dichiarazione ad ABC News in cui ha sottolineato le maggiori potenzialità della realtà aumentata sulla realtà virtuale, permettendo in primis alle persone di essere più "presenti".

"C'è la realtà virtuale e non c'è la realtà aumentata - entrambi sono incredibilmente interessante," Cook ha detto nell'intervista. "Ma il mio punto di vista è che la realtà aumentata è la migliore tra le due, probabilmente di gran lunga."

Cook è stato anche colpito dal successo di Pokemon GO, un esempio semplice ma efficace di come la realtà aumentata dovrebbe funzionare. Il videogioco mobile utilizza la tecnologia AR per permettere al giocatore di individuare Pokemon digitali che si nascondono nel mondo reale, utilizzando lo schermo sul suo telefono cellulare e la sua fotocamera.

Apple ha depositato diversi brevetti negli Stati Uniti in cui ha descritto dispositivi dotati di tecnologia AR. Ad esempio, una domanda di brevetto di Apple ricordata da CNET che è stata pubblicata nel 2014 ha portato alla luce lo sviluppo di un "dispositivo elettronico trasparente" in grado di sovrapporre immagini digitali sugli oggetti visibili del mondo reale. 

Già nel mese di novembre, Bloomberg ha riferito che Apple stava lavorando su un paio di occhiali AR da abbinare con un iPhone, proprio come l'Apple Watch. Questo rapporto ha affermato che Apple aveva ordinato abbastanza parti e componenti per realizzare alcune unità prototipo, citando una fonte secondo cui il prodotto non sarebbe pronto fino al 2018.

Insomma, tanti diversi rapporti e brevetti portano a credere che entro il 2020 (farla grande) la società di Cupertino lancerà un paio di occhiali per la realtà aumentata, qualcosa a cui Google aveva gia' pensato con il suo progetto Google Glass anni fa, poi abbandonato: Google aveva anticipato troppo i tempi con il mercato che non era ancora pronto? Probabile che sia andata cosi', e se oltre ad Apple anche altre società lanceranno dei propri occhiali AR allora Google potrebbe riprendere in mano il progetto.

Nella foto: un paio di Google Glass.

Condividi questa notizia
Ogni Mercoledi Tutte le novità su smartphone, tablet e tariffe nella tua Email

 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Rimani aggiornato su Smartphone, Guide, Apps e Tariffe

Ricevi gratuitamente nella tua email tutte le novità su cellulari, smartphone, tariffe e promozioni Tim, Vodafone, Tre e Wind