Motion Stills, app Google per creare brevi video e GIF

Motion Stills, app Google per creare brevi video e GIF

L'app Motion Stills di Google per dispositivi iOS e Android consente di trasformare video in GIF ma non solo.

 

Scritto da , il 21/07/17

Add to Flipboard Magazine. Flipboard
 
 

Nel mese di giugno 2016 Google ha lanciato Motion Stills, una app per dispositivi iOS che utilizza la tecnologia di stabilizzazione video di Mountain View per creare GIF facilmente condivisibili partendo da una Foto dal Vivo (Apple Live Photos). Da allora, Google ha integrato otion Stills in Google Foto per iOS e testato nuovi modi per migliorare l'app, tenendo conto dei feedback ricevuti dagli utenti. Dal 20 luglio 2017, Motion Stills è ora disponibile anche per gli utenti Android.

 
Google Motion Stills per Android
Google Motion Stills per Android
 

Motion Stills è nata prima di tutto con lo scopo di trasformare le 'foto dal vivo' Live Photos in GIF condivisibili. Quando Apple ha lanciato iPhone 6s e iPhone 6S Plus, e con essi il nuovo iOS 9, sono state introdotte le Live Photos o "Foto dal vivo" in italiano, che non sono altro che un formato speciale di immagini animate GIF con dell'audio abbinato. Dal momento che si tratta di uno speciale formato di immagine, pochi sono i dispositivi e le applicazioni che supportano queste immagini: Tumblr, Facebook e Google Foto hanno aggiunto il supporto per le Live Photos solo all'inizio del 2016. Inoltre, c'è da dire che le Live Photos si possono vedere solo sui dispositivi che le supportano, quindi al momento iPhone 6S e iPhone successivi. Google ha pertanto ritenuto opportuno rendere accessibili le Live Photos anche sui dispositivi che nativamente non supportano questo formato d'immagine, e per fare questo la società ha rilasciato l'applicazione gratuita Motion Stills per dispositivi iOS, che anche se non permette esattamente ai dispositivi Apple piu' vecchi di visualizzare le foto dal vivo come sono state create, le converte in immagini GIF o brevi videoclip. 

Motion Stills funziona in maniera molto semplice. Motion Stills è in grado sui dispositivi iOS di estrapolare i frammenti di immagine delle Live Photos, che poi combina in una immagine in movimento nel formato GIF. L'app sia su iOS che Android, invece, utilizza una tecnologia di stabilizzazione video per creare immagini senza i classici tremori delle riprese effettuate in movimento.

"Le foto sono un'estensione dei nostri ricordi, e i nostri ricordi non sono mai immobili. Motion Stills è un'app di Google che porta le vostre Foto dal vivo di nuovo alla vita con stabilizzazione avanzata" spiega Google nella descrizione dell'app. "Trasforma le tue foto in GIF a loop continuo, o combinane di piu' per creare film epici."

Una volta scaricata, l'applicazione Motion Stills non ha bisogno di accesso a internet per la modifica e creazione dei contenuti, deve solo avere accesso alla fotocamera (per la registrazione di nuove clip) e ai file multimediali del telefono (per modificare video esistenti). "Con Motion Stills forniamo un'esperienza coinvolgente che rende la vostra clip divertente da guardare e condividere" prosegue Google nel spiegare l'app. "Si può anche raccontare storie delle vostre avventure, combinando più clip in un montaggio di film. Tutto questo funziona direttamente sul telefono, senza connessione a Internet necessaria."

L'applicazione elabora anche i fotogrammi video per isolare il primo piano dallo sfondo in modo che lo sfondo possa essere stabilizzato separatamente. "Siamo stati pionieri di questa tecnologia, stabilizzando centinaia di milioni di video e creando GIF animate da una serie di foto. Il nostro algoritmo utilizza una programmazione lineare per calcolare un percorso di telecamera virtuale che è ottimizzato per rifondere i video come se fossero stati girati utilizzando attrezzature con stabilizzazione, ottenendo uno sfondo fermo senza tremori." spiega Google.

E' possibile utilizzare Motion Stills per: acquisire una breve clip di 3 secondi con un semplice tocco o trasformare video di massimo 1 minuto in clip di facile visione grazie alla modalità Avanti veloce, condividere le creazioni di Motion Stills come i loop di GIF o i video direttamente con gli amici, creare filmati combinando clip semplicemente scorrendo verso destra, e sfogliare le clip in uno stream o una per una e guardarne la riproduzione automatica. Solo si dispositivi iOS è inoltre possibile conevrtire una Live Photo in un formato GIF che puo' essere condivisa via social media, email o altro. 

In occasione del lancio della versione per Android il 20 luglio, Google ha spiegato di aver introdotto nella sua app un approccio di streaming che elabora ogni fotogramma di un video durante la registrazione. Con il calcolo intermedio dei metadati di movimento l'app è in grado di stabilizzare immediatamente la registrazione mentre viene effettuata l'ottimizzazione del ciclo sulla sequenza completa. Secondo Google, questo si traduce in risultati immediati visibili subito dopo la registrazione, cosi' l'utente non deve attendere per condividere la nuova GIF. Allo scopo di visualizzare immediatamente le Motion Stills, l'algoritmo di Google calcola e memorizza la necessaria trasformazione stabilizzatrice come mappa di texture a bassa risoluzione, quindi viene utilizzata questa struttura per applicare la trasformazione di stabilizzazione usando la GPU in tempo reale durante la riproduzione, anziché scrivere un nuovo video stabilizzato che potrebbe richiedere troppe risorse all'hardware e consumare velocemente la batteria del telefono.

Con la funzione Fast Forward (Avanti veloce) si accelera e condensa una registrazione più lunga in una clip corta e facile da condividere. Fast Forward elabora fino a un minuto di video completo, direttamente sul telefono. È anche possibile modificare la velocità di riproduzione (da 1x a 8x) dopo la registrazione.

Google ha aggiunto in Motion Stills con l'aggiornamento del 15 dicembre 2016 la possibilità di creare dei testi e animarli nelle foto dal vivo, in modo da poter creare effetti di testo in movimento, simile a quelli che si potrebbero vedere in film e show, direttamente sul telefono. Con Motion Text, si può facilmente posizionare del testo in qualsiasi punto sopra il video per ottenere il risultato che si desidera. L'inserimento dei testi e l'elaborazione delle GIF avviene molto velocemente. Per rendere questo possibile, Google ha preso la stessa tecnologia di tracciamento del movimento che si trova nei server di YouTube per "Privacy Blur" e ne ha fatto una versione ancora più veloce per smartphone. Come funziona? Lo spiega Google:

"Per prima cosa si creano i metadati di movimento per il video sfruttando l'apprendimento automatico per classificare cosa si trova in primo piano e sullo sfondo così come nel modello di movimento della camera temporalmente coerente. Prendiamo poi questi metadati e li usiamo come input per un algoritmo che permette di monitorare i singoli oggetti, mentre ne escludiamo degli altri. I modelli di stato di ciascun oggetto includono il suo movimento nello spazio, un modello implicito di aspetto (descritto come un insieme di parti mobili), e il suo baricentro ed estensione".

Anche se la traduzione puo' essere di difficile comprensione, in due secondi potete capire come funziona l'algoritmo di Google guardando l'esempio qui sotto:

Lo scorso anno, Google ha iniziato ad utilizzare la tecnologia RAISR che impiega l'apprendimento automatico per creare i dettagli nelle immagini. Questa tecnologia è stata integrata in Motion Stills, la quale entra in funzione automaticamente per ogni video che si esporta.

Motion Stills può anche creare cinemagraphs automatici. I cinemagraphs sono principalmente delle fotografie che pero' dispongono di piccoli movimenti ripetuti in primo piano o sullo sfondo mentre tutto il resto rimane completamente immobile. Anche questa funzione si avvale dell'apprendimento automatico per 'congelare' grandi porzioni di una foto dal vivo e impiega la tecnologia RAISR di Google che utilizza algoritmi avanzati per affinare i risultati finali in modo naturale e realistico.

Ecco come funziona un cinemagraph: "Dopo il congelamento dello sfondo in una fotografia, analizziamo il nostro risultato per ottimizzare la transizione perfetta. Considerando un intervallo di inizio e fine frame, si costruisce una matrice di colonne di transizione tra coppie di frame. Un minimo significativo in questa matrice riflette la perfetta transizione, facendo risultare un ciclo infinito di movimento lento".

Motion Stills è un'app gratuita, al momento disponibile per iOS (richiede iOS 9.0 o versioni successive ed è compatibile con iPhone, iPad e iPod touch) e per Android (richiede Android 5.1 o versioni successive). Google promette di portare molte altre caratteristiche richieste dagli utenti in Motion Stills nel prossimo futuro.

Condividi questa notizia
Ogni Mercoledi Tutte le novità su smartphone, tablet e tariffe nella tua Email

 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Rimani aggiornato su Smartphone, Guide, Apps e Tariffe

Ricevi gratuitamente nella tua email tutte le novità su cellulari, smartphone, tariffe e promozioni Tim, Vodafone, Tre e Wind