Amazon Prime Video gratis supportato dalla pubblicita' ?

Amazon Prime Video gratis supportato dalla pubblicita' ?

Amazon starebbe lavorando per rendere accessibile il catalogo di Prime Video tramite modello 'freemium', lo stesso attraverso cui Spotify consente di ascoltare musica senza pagare un abbonamento.

 

Scritto da , il 14/11/17

Seguici su

 
 

Amazon da qualche anno offre un servizio di streaming video incluso nel prezzo dell'abbonamento Prime chiamato Amazon Prime Video o  Amazon Video a seconda dei contenuti offerti ma sta progettando di lanciare una piattaforma di streaming video gratuita supportata dalla pubblicità, secondo le fonti di AdAge.

Attualmente, in Italia l'abbonamento Prime costa 19,99 euro all'anno mentre negli Stati Uniti 99 dollari all'anno e incluso nell'abbonamento oltre alle consegne in 1 giorno senza costi aggiuntivi c'è l'accesso, rispettivamente, al servizio Amaozn Prime Video e ad Amazon Video, tutto senza pubblicità. Al fine di espandere il pubblico del servizio di streaming, grazie al supporto della pubblicità, il catalogo di contenuti potrebbe essere reso accessibile gratuitamente anche senza abbonamento a Prime. Naturalmente, gli iscritti a Prime contiuerebbero a vedere i contenuti in catalogo senza pubblicità, con quest'ultima riservata a chi non vorrà pagare un abbonamento.

La differenza tra Amazon Prime Video e Amazon Video è che nel primo caso sono disponibili gli show originali di Amazon oltre ad una selezione di film e serie tv da partner, mentre nel secondo caso è possibile anche noleggiare o acquistare film in contemporanea con l'uscita in DVD.

Secondo AdAge, la versione gratuita di Prime Video supportata dagli inserzionisti offrirà molti piu' contenuti rispetto all'attuale catalogo di Prime Video, con programmi dedicati ai bambini, show dedicati agli amanti dello stile di vita come quelli di cucina e di viaggi. Per la creazione di questi contenuti Amazon potrebbe collaborare con creatori di contenuti con cui condividere le eventuali entrate pubblicitarie.

Una persona di Amazon non nominata ha dichiarato ad AdAge che "Amazon sta considerando di dare ai propri creatori dei propri canali e condividere le entrate pubblicitarie in cambio di un numero di ore di contenuti settimanali".

I metodi di fruizione dei contenuti video sta cambiando, con sempre meno persone che guardano la TV tradizionale e sempre piu' persone che usufruiscono di servizi quali Netflix, Youtube, Rakuten TV, Google Play Film e lo stesso Amazon Video che permettono di vedere cio' che si vuole, quando e dove si vuole.

L'idea di Amazon sarebbe dunque quella di rendere accessibile il catalogo di Prime Video tramite il modello "freemium", lo stesso attraverso cui Spotify consente di ascoltare musica senza pagare un abbonamento.

Dal momento che Amazon sembra essere solo nelle trattative iniziali degli accordi con le parti che dovrebbero essere coinvolte nel progetto, non si sa tra quando la versione freemium di Amazon Video/Prime Video potrà debuttare.

Nel frattempo, se avete un abbonamento Amazon Prime potete accedere alle serie Amazon Original, fra cui The Grand Tour e le premiate The Man in the High Castle, Mozart in the Jungle e Transparent dove e quando volete - dal computer o tramite le app Amazon Prime Video per Smart TV, iPhone, iPad, tablet Fire o dispositivi Android. Sito e app sono da pochi giorni disponibili anche in lingua italiana. L'abbonamento a Prime in Italia, oltre all'accesso a Prime Video, include contenuti in-game ogni mese senza costi aggiuntivi, sconti esclusivi e molto altro su Twitch, accesso anticipato alle Offerte lampo di Amazon.it e sconto sull’abbonamento annuale ad Amazon Music Unlimited.


Condividi questa notizia
Ogni Mercoledi Tutte le novità su smartphone, tablet e tariffe nella tua Email

 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Rimani aggiornato su Smartphone, Guide, Apps e Tariffe

Ricevi gratuitamente nella tua email tutte le novità su cellulari, smartphone, tariffe e promozioni Tim, Vodafone, Tre e Wind