Guida: WhatsApp, come abilitare le Chiamate su Smartphone con Root

Guida: WhatsApp, come abilitare le Chiamate su Smartphone con Root

Con WhatsApp e' possibile non solo inviare messaggi di testo e messaggi vocali, ma proprio in questi giorni - in fase beta - si possono cominciare a fare anche le chiamate. Se non si ha voglia di aspettare la disponibilita' ufficiale del servizio, ecco un sistema per telefoni Root per cominciare a chiamare gli amici di WhatsApp.

 

Scritto da , il 04/02/15

Seguici su

 
 
Una delle cose che mancano a WhatsApp è sicuramente la possibilità di fare le chiamate. Ci sono molti servizi basati sul web che consentono di sfruttare il VoIP: Viber o Skype, tanto per fare degli esempi. Quest'ultimo in realtà non consente solo di fare le chiamate vocali, ma anche le video chiamate.

WhatsApp, che è una proprietà di Mark Zuckerberg - e dunque di Facebook - è intenzionata a colmare la lacuna e pertanto alcuni giorni fa ha reso disponibili le chiamate in versione beta. Queste non sono fruibili ancora dalla stragrande maggioranza degli utenti, tuttavia se le si volessero provare fin da subito un sistema esiste.

Chi ha uno smartphone con i permessi di amministratore sbloccati (con root) e non ha voglia di aspettare la disponibilità ufficiale delle chiamate, le può abilitare fin da subito. Bisogna osservare che il metodo per attivare il servizio non funziona nel 100% dei casi e inoltre è necessario abilitare la funzione ogni volta che si usa l'applicazione.
 
WhatsApp con la funzione Chiamate abilitata
WhatsApp con la funzione Chiamate abilitata
 

COME ABILITARE LE CHIAMATE SU WHATSAPP

Come si apprende dal forum di XDA Developers, l'utente registrato shashanksetty si è ispirato a una conversazione su Reddit e ha deciso di scrivere una guida per abilitare le chiamate attraverso internet, che attualmente sono in fase sperimentale, di WhatsApp. I requisiti sono:

1) permessi di root
2) WhatsApp con versione 2.11.508 o successiva (è l'APK può essere scaricato direttamente da questo link)
3) un emulatore di terminale per Android

Dopo essersi assicurati di avere la versione giusta di WhatsApp, aprire il terminale dal proprio telefono e inserire il codice HTML seguente:

su
am start -n com.whatsapp/com.whatsapp.HomeActivity


A questo punto WhatsApp dovrebbe avviarsi con il servizio di chiamata abilitato.

In base a quanto si apprende dalla discussione nel forum, la tecnica non funziona sempre. Non si sa se ciò sia dovuto ancora allo stato sperimentale del servizio; in ogni caso, se si scoprisse che le chiamate non vanno, è sempre possibile continuare a usare l'app normalmente, aspettando l'aggiornamento ufficiale.

Le chiamate comunque possono essere fatte solo ad altre persone che abbiano la medesima funzione attiva. E perchè una persona abbia la funzione attiva, deve seguire le indicazioni che abbiamo appena dato. Pertanto non c'è da sbalordirsi se almeno per ora non sia possibile chiamare nessuno dei propri contatti.

La scocciatura sta nel fatto che bisogna ripetere la procedura ogni volta che si voglia fare una chiamata. Inoltre in certi casi, se dopo aer seguito la procedura la funzione non risulta ancora attiva, per sbloccarla è necessario farsi chiamare una volta.

Per tutte le altre informazioni e per leggere le opinioni di altri utenti che hanno provato il servizio, vi rimandiamo al forum ufficilale su XDA Developers.
Leggi anche:

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Guida: WhatsApp, come abilitare le Chiamate su Smartphone con Root


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?