WhatsApp Status, aggiornamenti di stato per condividere Foto e Video che scompaiono dopo 24 ore

WhatsApp Status, aggiornamenti di stato per condividere Foto e Video che scompaiono dopo 24 ore

WhatsApp lancia Status che consente di condividere foto e video sovrapposti con altri elementi come emoji, con il contenuto che resta disponibile per sole 24 ore.

 

Scritto da , il 21/02/17

Seguici su

 
 

WhatsApp, la app di messaggistica di proprietà di Facebook, ha lanciato una nuova funzione chiamata "Stato di WhatsApp" o "Whatsapp Status" come preferite, che consente agli utenti di condividere foto e video sovrapposti con altri elementi come emoji, con il contenuto che resta disponibile per sole 24 ore dalla condivisione prima di scomparire automaticamente........ vi ricorda qualcosa? Esatto: Snapchat.

"Stato di WhatsApp" appare come una nuova scheda per la condivisione di foto, video e GIF animate che scompaiono dopo 24 ore. Dopo Instagram, Messenger Facebook stesso, Whatsapp è l'ennesimo servizio di proprietà di Whatsapp che copia la popolare funzionalità dei contenuti che scompaiono da soli in 24 ore che ha portato Snapchat al successo.

WhatsApp ha testato la funzionalità per gli utenti beta nel mese di novembre, e ora la scheda Stato viene introdotta in tutto il mondo nelle app mobile per iOS, Android e Windows Phone con l'aggiornamento disponibile dal 20 febbraio.

Come funziona Stato di Whatsapp? Gli utenti possono guardare gli aggiornamenti da amici e rispondere privatamente, e condividere con i contatti le proprie immagini dopo averle modificate applicando filtri, disegni e didascalie.

"questa versione nuova e migliorata dello stato ti permetterà di tenere aggiornati i tuoi amici su WhatsApp in modo facile e divertente" è la promessa di Whatsapp.

Stato di Whatsapp debutta otto anni da quando nel febbraio 2009 gli sviluppatori della oggi popolare applicazione di messaggistica - prima che venisse acquistata da Facebook - hanno iniziato a scrivere le prime righe del codice. L'idea originale su cui si basava il progetto era quella di creare un'applicazione che permettesse di far sapere ai propri amici e contatti quello che si faceva, mesi prima che venissero aggiunte le funzionalità di messaggistica. Anche in seguito, quando è stata aggiunta la messaggistica nell'estate 2009, Whatsapp ha cercato di mantenere questa semplice funzione di uno stato "di solo testo". Con il passare degli anni e con l'arrivo di una concorrenza sempre piu' forte - e con forse l'influenza di Facebook e la pressione ricevuta per far crescere il numero degli utenti sempre di piu - Whatsapp ha iniziato a copiare le funzionalità della concorrenza, tra cui ora i contenuti che scompaiono da Snapchat, che la società ha voluto introdurre con queste parole: "quando Brian ed io passavamo in rassegna i progetti su cui lavorare, ci siamo sempre detti che avremmo dovuto migliorare e sviluppare ulteriormente la funzione originale dello stato 'di solo testo'" con lo scopo di "tenere aggiornati i tuoi amici su WhatsApp in modo facile e divertente."

 
Stato di Whatsapp
Stato di Whatsapp
 

"Siamo entusiasti di annunciare che, in concomitanza con l'ottavo compleanno di WhatsApp il 24 febbraio, abbiamo reinventato la funzione dello stato" spiega Whatsapp nel suo blog. "Da oggi [20.02.2017] inizieremo a distribuire un aggiornamento dello stato che ti permetterà di condividere immagini e video con i tuoi amici e contatti su WhatsApp in modo semplice e sicuro.".

Whatsapp assicura che anche gli aggiornamenti allo stato vengono protetti dalla crittografia end-to-end, proprio come le conversazioni.

WhatsApp conta a febbraio 2017 1,2 miliardi di utenti mensili, con gli utenti che inviano 60 miliardi di messaggi al giorno, tra cui 3,3 miliardi di foto, 760 milioni di video e 80 milioni di GIF (immagini animate).

Secondo Techcrunch, se Stato di WhatsApp decollasse "potrebbe ostacolare la possibilità di crescita globale di Snapchat, costringendo quest'ultima a fare affidamento sullo spremere più soldi agli utenti esistenti, o guadagnare più entrate da hardware o contenuti professionali".

Instagram ha lanciato le sue Storie la scorsa estate, tre anni dopo Snapchat, consentendo agli utenti di inviare una serie di video e immagini che si eliminano dalla piattaforma dopo 24 ore. Le Storie di Instagram generano oltre 150 milioni di visualizzazioni al giorno, a dimostrazione che la funzionalità prima inventata da Snapchat agli utenti piace. Anche Facebook ha ora le sue Storie.

Mentre Instagram e Facebook mostrano le 'storie' degli utenti nella parte in alto dell'app, WhatsApp ha introdotto lo Stato in una scheda separata ma la sostanza non cambia: qui si vedranno foto, video e GIF animate che scompaiono dopo 24 ore.

Leggi anche:

COME USARE STATO DI WHATSAPP

Come con Instagram Stories, una volta scattata una foto o registrato un video da condividere all'interno di questo canale Stato si hanno a disposizione una serie di strumenti di editing per abbellire il contenuto; ad esempio, è possibile disegnare su una foto o applicarvi sopra una emoji, oppure ancora è possibile aggiungere una didascalia. Una volta premuto su 'Invia' il contenuto resterà poi disponibile solo per le 24 ore successive, scadute le quali si auto eliminerà. L'utente creatore del contenuto ha la possibilità di selezionare i contatti amici a cui inviare l'aggiornamento aggiornamenti di stato - sia tutti che solo alcuni escludendone manualmente degli altri.

Video: come usare lo Stato di Whatsapp


Leggi anche:

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su WhatsApp Status, aggiornamenti di stato per condividere Foto e Video che scompaiono dopo 24 ore


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?