WhatsApp su massimo 4 dispositivi con chat sincronizzate: lo sviluppo sarebbe in corso

WhatsApp su massimo 4 dispositivi con chat sincronizzate: lo sviluppo sarebbe in corso

Confermato anche lo sviluppo dell'app Whatsapp per iPad.

 

Scritto da , il 11/08/20

 

Seguici su

 
 

WhatsApp sta lavorando per consentire di utilizzare uno stesso account su massimo 4 dispositivi contemporaneamente. Lo riporta l'account @WABetaInfo su Twitter (via The Verge), che spesso ha anticipato nuove funzionalità di Whatsapp grazie alla lettura del codice sorgente delle versioni beta di Whatsapp. 

Leggi anche:

Attualmente, Whatsapp Web consente di collegare l'account di Whatsapp con una finestra di un browser su PC, a patto che il telefono rimanga connesso ad internet per la sincronizzazione delle chat. Da quanto appreso, il nuovo supporto per più dispositivi permetterà di utilizzare WhatsApp su più dispositivi contemporaneamente (massimo quattro). Possiamo ipotizzare, quindi, che si potrà, ad esempio, collegare Whatsapp dal telefono con una finestra del browser su PC ma lo stesso su un altro PC e, perchè no, su un tablet. E con le chat sincronizzate in tempo reale su ciascun dispositivo. 

Attenzione, non stiamo trattando di una funzionalità già da domani disponibile -potrebbero servire giorni, settimane o mesi prima che lo sviluppo venga ultimato, se verrà completato. Infatti, come ogni novità testata nelle build beta di Whatsapp, non è sicura l'introduzione ufficiale. E' quindi doveroso ricordare che se il supporto multi-device verrà introdotto in Whatsapp potrebbe essere diverso rispetto agli esempi sopra riportati: solo quando la funzione sarà ufficiale, se lo sarà, sapremo come funzionerà esattamente. 

WABetaInfo, inoltre, ha confermato che Whatsapp sta ancora lavorando sullo sviluppo di un'app dedicata per Apple iPad, della quale si vocifera ormai da oltre un anno.

La più recente novità introdotta ufficialmente da Whatsapp è la lente di ingrandimento al fianco dei messaggi inoltrati per consentire agli utenti di verificarne la veridicità ricercando il contenuto sul web. 


Condividi questa notizia

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria