Google compie 20 anni e festeggia con un doodle memoriale guardando al futuro della Ricerca

Google compie 20 anni e festeggia con un doodle memoriale guardando al futuro della Ricerca

Google è solita festeggiare il suo compleanno il 27 settembre, in ricordo del giorno in cui nel 1998 ha registrato il record di pagine indicizzate.

 

Scritto da , il 27/09/18

Seguici su

 
 

"Dicono che la vita è piena di sorprese, e la storia di Google è piena di queste. Infatti, non saremmo qui senza." è con queste parole che Google lo scorso anno ha festeggiato i suoi primi 19 anni di vita ed è una frase che abbiamo voluto ricordare anche oggi in occasione del (quasi) compimento dei 20 anni di Google. Quasi perchè c'è una curiosità da sapere sulla nascita di Google e il giorno in cui la società è solita festeggiare il proprio compleanno: Larry Page e Sergey Brin hanno fondato l'azienda il 4 settembre 1998 ma dal 2005 l'anniversario della nascita si festeggia il 27 settembre, in ricordo di quando nel 1998 è stato registrato il record di pagine indicizzate. Di conseguenza, i festeggiamenti del compleanno di Google si possono dividere in due giorni di settembre: il 4 e il 27 del mese. Google è solita festeggiare il 27 settembre e solo ricordare il 4 settembre, anche se quest'anno il compleanno è stato ricordato nel blog dell'azienda praticamente ogni giorno tra il 4 e il 27 settembre. 

Nel 1997, uno dei co-fondatori di Google, Larry Page, era appena arrivato all'Università di Stanford per perseguire la sua P.h.D in scienza dell'informatica. Di tutti gli studenti del campus, l'altro co-fondatore di Google, Sergey Brin, è stato assegnato a Page. Questo incontro casuale è stata "la felice sorpresa" - come Google lo definisce - che ha iniziato tutto. Da lì, i due si sono riuniti con un obiettivo comune: organizzare le informazioni del mondo e renderle universalmente accessibili e utili, un mantra che vuole diventare la dichiarazione di missione di Google. I due si sono uniti in un garage - il primo ufficio di Google - e hanno iniziato a lavorare. Migliaia di ricerche più tardi, per la società forse la cosa più felice è stata come Google è cresciuta negli ultimi venti anni e attualmente serve più di 4,5 miliardi di utenti in 190 paesi che parlano 150 lingue in tutto il mondo.

Il doodle memoriale per i 20 anni di Google

Il doodle che si vede il 27 settembre 2018 nella homepage di Google in quasi tutto il mondo è un video che raccoglie i migliori doodle realizzati da Google in questi ultimi venti anni, e viene cosi' descritto: "Venti anni fa, due studenti della Stanford Ph.D. hanno lanciato un nuovo motore di ricerca con una missione audace per organizzare le informazioni del mondo e renderle universalmente accessibili e utili. Anche se negli ultimi anni è cambiato molto, ora sono disponibili ricerche in più di 150 lingue e oltre 190 paesi, e Google continua a dedicarsi alla creazione di prodotti per tutti. Il video-Doodle di oggi fa una passeggiata lungo la memoria, esplorando ricerche popolari in tutto il mondo nel corso degli ultimi due decenni."

Potete vedere il doodle realizzato per i primi 20 anni di Google nel video qui sotto.

Google, il doodle memoriale del 2018 per il compimento di 20 anni


Leggi anche:

Google, 20 anni di crescita senza fine

Google è nata nel 1998 arrivando a superare 400 miliardi di dollari di valore con sedi in oltre 50 paesi e una forza lavoro superiore a 50 mia unità. I due co-fondatori, Larry Page e Sergey Brin, si sono conosciuti presso l'Università di Stanford e da un progetto di ricerca hanno dato vita a Google il 27 settembre 1998, creando la società leader che oggi domina il mondo delle informazioni accessibili via web e non solo, perchè Google si trova anche sugli orologi, su speaker e altri dispositivi intelligenti. Pochi sanno che nel 2003, poco prima della quotazione in Borsa, Microsoft ha provato a comprare Google, ma quest'ultima ha rispedito al mittende la proposta di acquisto rifiutandola senza pensarci due volte. Nel 2004 Google è stata quotata in Borsa e da allora la società è cresciuta in maniera esponenziale espandendo i propri limiti e diventando piu' di un semplice motore di ricerca: negli oltre 4,5 miliardi di utenti che oggi Google serve sono compresi gli utenti che utilizzano la sua ricerca sul web ma anche altri servizi come la posta elettronica di Gmail, i video di Youtube e poi c'è tutta la parte mobile che comprende il lancio della piattaforma Android nel 2009 e l'entrata nel mercato della produzione di hardware con il lancio dei telefoni Pixel nel 2016, un progetta che ha portato all'acquisizione di parte del business degli smartphone di HTC nel 2017, probabilmente con l'obiettivo di competere meglio contro Apple. Dal 2015, Google è una controllata della holding Alphabet.

Google, venti anni di cambiamenti che non finiranno tanto presto

Ben Gomes, VP dei prodotti Ricerca, News e Assistant di Google ha commentato cosi' i primi venti anni di Gogole, raccontando come è nato e cambiato nel tempo il popolare motore di ricerca Google:

"Quando Google ha iniziato 20 anni fa, la nostra missione era quella di organizzare le informazioni del mondo e renderle universalmente accessibili e utili. Sembrava una missione incredibilmente ambiziosa all'epoca, anche considerando che nel 1998 il web consisteva in appena 25 milioni di pagine (grosso modo l'equivalente dei libri in una piccola biblioteca). La crescita è proseguita rapidamente fino ad oggi e ora indichiamo centinaia di miliardi di pagine nel nostro indice: più informazioni di quante ne possano contenere tutte le biblioteche del mondo. Siamo cresciuti per servire persone in tutto il mondo, offrendo ricerche in oltre 150 lingue e oltre 190 paesi. Attraverso tutto ciò, siamo rimasti fermi nella nostra missione. In effetti, fornire un maggiore accesso alle informazioni è fondamentale per il nostro lavoro oggi come lo era quando abbiamo iniziato. E mentre quasi tutto è cambiato sulla tecnologia e le informazioni a nostra disposizione, i principi fondamentali della ricerca sono rimasti gli stessi. Innanzitutto, ci concentriamo sull'utente. Sia che tu stia cercando ricette, studi per un esame o informazioni su dove votare, siamo concentrati nel soddisfare le tue esigenze di informazione. Cerchiamo di fornirti le informazioni più pertinenti e di alta qualità il più rapidamente possibile. Questo era vero quando Google ha iniziato con l'algoritmo Page Rank, la tecnologia fondamentale per la ricerca. Ed è altrettanto vero oggi. Vediamo miliardi di query ogni giorno e il 15% delle query non le abbiamo mai visto prima. Data questa scala, l'unico modo per fornire una Ricerca efficace è attraverso un approccio algoritmico. Questo ci aiuta non solo a risolvere tutte le domande che abbiamo visto ieri, ma anche a quelle che non possiamo prevedere per domani. Infine, testiamo rigorosamente ogni cambiamento che apportiamo. Una parte fondamentale di questo test sono le linee guida del rater che definiscono i nostri obiettivi nella ricerca e che sono pubblicamente disponibili per chiunque. Ogni modifica alla ricerca viene valutata mediante sperimentazione e dai valutatori che utilizzano queste linee guida. Solo l'anno scorso abbiamo eseguito oltre 200.000 esperimenti che hanno comportato più di 2.400 modifiche alla ricerca. La ricerca ti servirà meglio oggi rispetto a ieri, e ancora meglio domani." 

Mentre Google celebra il suo 20esimo anniversario, Ben Gomes ha voluto condividere una prima occhiata al prossimo capitolo della Ricerca di Google, guidato da tre cambiamenti fondamentali nel modo in cui la società pensa alla ricerca, e come sta lavorando per rendere le informazioni più accessibili e utili per le persone di tutto il mondo.

- nuove funzionalità per la ricerca che aiutano gli utenti con le continue esigenze di informazione.

- passaggio dalle query ad un modo impagabile per ottenere informazioni: far emergere informazioni pertinenti relative agli interessi degli utenti, anche quando non hanno in mente una domanda specifica.

- il passaggio dal testo ad un modo più visivo di trovare informazioni: Google sta portando avanti più contenuti visivi direttamente nelle ricerche partendo da un restyling di Google Immagini per aiutare a trovare le informazioni più facilmente.

A supporto del raggiungimento degli obiettivi futuri di Google ci sono i progressi della società di Mountain View nell'intelligenza artificiale, che è in grado di migliorare la capacità di Google di comprendere la lingua in modi che non erano possibili quando ha iniziato per la prima volta. "Questo è incredibilmente eccitante, perché oltre 20 anni fa, quando studiavo reti neurali a scuola, in realtà non funzionavano molto bene... ma ora abbiamo raggiunto il punto in cui le reti neurali possono aiutarci a fare un grande balzo in avanti, dalla comprensione delle parole ai concetti di comprensione. Le immersioni neurali, un approccio sviluppato nel campo delle reti neurali, ci permettono di trasformare le parole in rappresentazioni più sfumate dei concetti sottostanti, e quindi di abbinare i concetti nella query con i concetti nei documenti. Chiamiamo questa tecnica corrispondenza neurale. Questo può permetterci di rispondere a domande come: 'perché la mia TV sembra strana?' Per ottenere risultati più pertinenti per quella domanda, anche se le parole esatte non sono contenute nella pagina." ha spiegato Gomes.

Leggi anche:

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Google compie 20 anni e festeggia con un doodle memoriale guardando al futuro della Ricerca


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?