Google Home Hub il primo display Intelligente di Google. Non arriva in Italia

Google Home Hub il primo display Intelligente di Google. Non arriva in Italia

Con l'Assistente Google integrato, è possibile utilizzare la voce per ottenere il meglio da Google Ricerca, YouTube, Google Foto, Calendar, Maps e altri servizi ancora, direttamente sul display di Google Home Hub.

 

Scritto da , il 09/10/18

Seguici su

 
 

Google Home Hub è il primo smart display di Google, annunciato all'evento Made by Google 2018 del 9 ottobre.

Il mercato degli smart display si è aperto quando Lenovo ha lanciato il primo display intelligente sul mercato, il suo Lenovo Smart Display, seguito poi da Archos Hello e JBL Link View. Ora anche Google è entrata nello stesso mercato, con il suo primo schermo intelligente da tavolo pronto a competere con l'Echo Show di Amazon. Il nome commerciale del primo display intelligente di Google è 'Google Home Hub', e come tutti gli smart display con Google Assistente esegue la piattaforma Android Things, una versione modificata di Android in grado di rendere più facile per gli sviluppatori di app creare software compatibili con questo tipo di device e per gli utenti interagire con l'Assistente.

Secondo la società di Mountain View, l'Assistente Google offre un modo semplice per controllare la casa con la voce, sia che si tratti di spegnere le luci dal divano o a riprodurre la playlist giusta per una cenetta romantica, ma ci sono momenti in cui uno schermo potrebbe rendere l'Assistente più utile, ad esempio quando bisogna imparare a preparare un piatto, il modo migliore è guardare un video. Gli smart display con Assistente integrato sono quindi nati per aiutare gli utenti a fare ancora più cose, come ad esempio guardare video da YouTube, trovare foto da Google Foto, guardare il feed video dalle telecamere di sicurezza e altro ancora.  Niente videochiamate con Google Home Hub, non c'è una videocamera.

Lo schermo intelligente da tavolo Home Hub di Google va ad aggiungersi alla linea di speaker Google Home che include attualmente il Google Home originale introdotto nel 2016 e il Google Home mini e il Google Home Max introdotti nel 2017, con solo i primi due che sono disponibili in Italia dal mese di Marzo 2018. Purtroppo, Google Home Hub in Italia non arriva, almeno non al debutto.

 
Google Home Hub
Google Home Hub
 
Leggi anche: Smart Display con Google Assistente, guida agli schermi intelligenti Android Things

Google Home Hub in un corpo che misura 67.3x178.5x118mm e pesa 480 grammi ospita un display LCD touch da 7 pollici, secondo Google la giusta dimensione per adattarsi a qualsiasi ambiente e abbastanza grande da godersi le foto dall'altra parte della stanza. Ci sono quattro colori tra cui scegliere, Chalk, Charcoal, Aqua e Sand. Google Home Hub ha uno speaker Full range da 80dB, WiFi 802.11b/g/n/ac (2.4GHz/5Ghz), Bluetooth 5.0 e funziona collegato alla corrente (15W adapter).

Google ha consapevolmente deciso di non includere una videocamera su Google Home Hub, per garantire maggiore privacy, cosi' gli utenti possono sentirsi a proprio agio nel collocare lo smart display anche negli spazi privati ​​della propria casa, come la camera da letto. Sulla parte superiore del dispositivo si trova il sensore di luce ambientale Ambient EQ, che serve per l'adattamento automatico dell'illuminazione.

Dal momento in cui ci si sveglia e fino a quando si esce di casa, con Routine il Google Home Hub può fornire informazioni utili sulla giornata che sta per iniziare. Basta semplicemente dire "Hey Google, buongiorno" per avere una panoramica personalizzata e visiva delle attività proprie e della famiglia da Google Calendar, gli spostamenti da Google Maps, gli ultimi promemoria, le previsioni del tempo e altro ancora. E con Voice Match, fino a sei persone in casa possono ottenere la propria routine personalizzata, grazie al riconoscimento vocale. Quando si è pronti per andare a letto, basta semplicemente dire "Hey Google, buonanotte" per, a seconda di come è stata personalizzata la routine associata al comando, attivare l'allarme di casa, spegnere le luci e i televisori compatibili e avviare una playlist musicale che concilia il sonno.

Con Google Home Hub è possibile controllare oltre 10.000 tipi di dispositivi per la casa intelligente da oltre 1.000 marchi famosi. Ci sono più di 200 milioni di dispositivi negli Stati Uniti compatibili con Google Home Hub, molti dei quali sono già presenti in casa. Si possono attenuare le luci Phillps Hue, regolare la temperatura sul termostato Nest, aumentare il volume sul televisore Vizio, monitorare le smart camera e altro ancora. Attraverso Google Home Hub è anche possibile sfogliare milioni di ricette "a mani libere". Google ha collaborato con Tasty per portare i loro video di ricette su Google Home Hub.

Google Home Hub è anche una cornice digitale facile da configurare, che aggiorna automaticamente le foto visualizzando gli scatti migliori. Con gli Album Live, una nuova funzione di Google Foto, è possibile rivivere ricordi recenti con familiari e amici anche se Google Home Hub non è in uso. E' anche possibile dire "Ehi Google, mostra le mie foto da New York" per vedere quanto richiesto sullo schermo dello smart display.

Non manca il supporto per i servizi di streaming musicale, tra cui Spotify, Pandora, iHeartRadio, Google Play Music e Youtube Music. Acquistando Google Home Hub, Google regala sei mesi di YouTube Premium, quindi si puo' ascoltare YouTube Music e vedere i video di YouTube senza pubblicità.

Riguardo prezzi e disponibilità, è possibile acquistare Google Home Hub dal 9 ottobre al prezzo di 149 dollari dal Google Store, con disponibilità dal 22 ottobre. Il lancio è solo in Australia, Stati Uniti e Regno Unito.

Google Home Hub


Cose da sapere sul Google Home Hub



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Google Home Hub il primo display Intelligente di Google. Non arriva in Italia


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?