Google cambia i criteri per considerare gli account inattivi e lancia strumento per gestire lo spazio di archiviazione del proprio account Google

Google cambia i criteri per considerare gli account inattivi e lancia strumento per gestire lo spazio di archiviazione del proprio account Google

A partire da Giugno 2021, oltre allo stop del backup illimitato gratuito di foto e video in alta qualità su Google Foto (salvo alcuni casi) Google attiverà nuovi criteri per considerare un account come 'inattivo'.

 

Scritto da , il 12/11/20

 

Seguici su

 
 

Google ha annunciato importanti novità per quanto riguarda i criteri che utilizza per considerare 'inattivi' gli account Google che non vengono più usati dagli utenti o che superano il limite di archiviazione consentito. Inoltre, BigG ha presentato uno strumento per aiutare le persone a gestire più facilmente lo spazio di archiviazione del proprio account Google.

Modifiche che, banalmente, come intuibile dalla dichiarazione fatta da Jose Pastor e Shimrit Ben-Yair di Google, servono per liberare dello spazio inutilmente occupato sui server di Google dai file che gli utenti non utilizzano: "Negli ultimi dieci anni, Gmail, Google Drive e Google Foto hanno aiutato miliardi di persone a memorizzare e gestire in modo sicuro e-mail, documenti, foto, video e altro ancora. Oggi le persone caricano più contenuti che mai: infatti, ogni giorno vengono aggiunti oltre 4,3 milioni di GB su Gmail, Drive e Foto. Per continuare a fornire a tutti un'ottima esperienza di archiviazione e per stare al passo con la crescente domanda, annunciamo importanti modifiche imminenti allo spazio di archiviazione per il tuo account Google". hanno detto i due rappresentanti.

Le modifiche non avranno effetto fino all'1 giugno 2021. Google ha voluto informare i propri utenti in anticipo e presentare gli strumenti utili per navigare tra queste modifiche.

Stop al backup illimitato gratuito di foto e video in alta qualità su Google Foto, salvo alcuni casi

La prima modifica riguarda gli utenti di Google Foto principalmente. A partire da Giugno 2021, qualsiasi nuova foto o video caricati in alta qualità in Google Foto occuperanno spazio nel proprio account Google, non varrà più la regola del "backup illimitato gratuito di foto e video in alta qualità" su Google Foto. Salvo alcuni casi, come ad esempio foto e video caricati dai dispositivi Pixel di Google. QUI approfondiamo tale modifica.

I nuovi criteri che userà Google per considerare 'inattivo' un account

Google ha presentato le nuove regole che varranno da Giugno 2021 per gli account consumer inattivi o che superano il limite di archiviazione su Gmail, Drive (compresi Documenti, Fogli, Presentazioni, Disegni, Moduli e Jamboard ) e/o Foto.

A partire dall'1 giugno 2021, Google potrebbe eliminare il contenuto nei prodotti Gmail, Drive e Foto in cui l'utente è inattivo per almeno due anni (24 mesi). Allo stesso modo, Google potrebbe eliminare i contenuti su Gmail, Drive e Foto degli account che superano il limite di archiviazione per due anni.

I contenuti non scompariranno da un giorno all'altro: Google informerà più volte gli utenti prima di tentare di rimuovere qualsiasi contenuto, in modo da dare loro ampie opportunità di agire per evitare l'eliminazione dei dati. Il modo più semplice per mantenere attivo il proprio account è visitare periodicamente Gmail, Drive o Foto sul Web o sul dispositivo mobile con connessione internet attiva.

Google ha attivato il "Gestore di account inattivo" (accessibile via web all'indirizzo myaccount.google.com/inactive) per consentire di decidere quando Google deve considerare inattivo il proprio account ed eventualmente avvisare qualcuno se non si è attivi per un determinato periodo di tempo.

Come gestire lo spazio di archiviazione del proprio account Google

In vista dell'importante cambiamento sopra citato che riguarderà gli utenti di Google Foto a partire dal prossimo mese di Giugno, Google ha presentato uno strumento che aiuta a gestire lo spazio di archiviazione del proprio account Google.

Accessibile sia nell'app Google One che sul Web (all'indirizzo one.google.com/storage/management), come da esempio qui sotto, questo strumento offre un modo semplice per vedere come si sta utilizzando lo spazio di archiviazione del proprio account Google tra Gmail, Drive e Foto. In particolare, permette di vedere lo spazio ancora disponibile dei 15GB inclusi nel proprio account Google, così come l'eventuale spazio aggiuntivo acquistato con Google One. Questo strumento permette anche di scegliere i file che si desidera conservare cosi come quelli da eliminare perchè non servono più, e quindi lasciare spazio per altri file, tutto da un unico posto.

Qualora si avesse bisogno di spazio aggiuntivo, oltre i 15GB di spazio di archiviazione gratuito di base, è possibile eseguire l'upgrade ad un piano di archiviazione che include più spazio con Google One. E' possibile scegliere tra piani a partire da 100GB di spazio al prezzo di 1,99 euro al mese che includono anche funzionalità aggiuntive per i membri come la condivisione dello spazio acquistato con i membri della famiglia. 

 
Anteprima dello strumento di Google One per gestire lo spazio di archiviazione del proprio account Google
Anteprima dello strumento di Google One per gestire lo spazio di archiviazione del proprio account Google
 

Condividi questa notizia

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria