Microsoft 365, nel 2023 cambiano le funzioni di posta elettronica e dello spazio di archiviazione cloud

Microsoft 365, nel 2023 cambiano le funzioni di posta elettronica e dello spazio di archiviazione cloud

Microsoft ha previsto una serie di modifiche alle funzionalità di posta elettronica (dal 30 Novembre 2023) e allo spazio di archiviazione (dal 1 Febbraio 2023) per gli abbonati a Microsoft 365.

 

Scritto da il 14/11/22 | Pubblicato in Microsoft 365 | Microsoft | | Archivio 2022

Seguici su

 
 

Microsoft ha iniziato ad informare i propri clienti abbonati a Microsoft 365 - il servizio un tempo chiamato Office 365 che in un unico abbonamento comprende le app di Office, il servizio cloud OneDrive, Skype e altro ancora - di cambiamenti che entreranno in vigore ne corso del 2023, riguardanti in particolare lo spazio di archiviazione sul cloud di Microsoft e la gestione degli indirizzi e-mail personalizzati in Outlook.com.

Andando in ordine cronologico dei cambiamenti che verranno attuati, a partire dall'1 Febbraio 2023 lo spazio di archiviazione cloud utilizzato nelle app e nei servizi di Microsoft 365 includerà i dati degli allegati di Outlook.com e i dati di OneDrive. Tutti i dati continueranno ad essere protetti tramite il set di funzionalità di sicurezza dell'azienda. Questo aggiornamento non avrà effetti sulla quantità di spazio di archiviazione della propria cassetta postale di Outlook.com, ma potrebbe ridurre la quantità di spazio di archiviazione cloud disponibile in OneDrive. Una volta raggiunta la quota di spazio di archiviazione cloud, l'invio e la ricezione di e-mail in Outlook.com verranno interrotti. Durante il passaggio, Microsoft ha previsto di aggiungere almeno 50GB extra allo spazio di archiviazione cloud personale per 1 anno a partire dall'1 Febbraio 2023, il quale scadrà dopo 1 anno.

Per chiarire ancora meglio, dall'1 Febbraio 2023 lo spazio di archiviazione nel cloud Microsoft includerà: file e foto di OneDrive (come file personali archiviati, caricati e sincronizzati dal computer o dal dispositivo mobile, ad esempio documenti di Office, rullino per dispositivi mobili, screenshot e altri file e foto salvati nel proprio OneDrive, incluse le cartelle Desktop, Documenti e Immagini), tutti gli elementi contenuti nel Cestino, gli allegati in Outlook.com e gli allegati nei messaggi e registrazioni di Teams.

Per quanto riguarda gli indirizzi e-mail personalizzati in Outlook.com, a partire da 30 novembre 2023, gli abbonati a Microsoft 365 (Personal o Family) non potranno più creare un nuovo indirizzo di posta elettronica per qualsiasi dominio personalizzato associato alla propria cassetta postale di Outlook.com. Per gli utenti che hanno già un indirizzo e-mail personalizzato configurato, questa modifica non avrà alcun effetto e potranno continuare a utilizzarlo senza interruzioni, ma attenzione: dopo il 30 novembre 2023, rimuovendo l'indirizzo e-mail personalizzato non lo si potrà aggiungere nuovamente. Questa modifica non interesserà gli alias per la cassetta postale di Outlook.com e la possibilità di aggiungere altri indirizzi di posta elettronica come modo alternativo per accedere.

Ricordiamo che, a seconda del piano, tra i vantaggi di un abbonamento Microsoft 365 rientra anche l'accesso alle versioni premium di Word, Excel e PowerPoint; sicurezza avanzata in OneDrive e Outlook; la possibilità di contattare il supporto tecnico via chat o telefono senza costi aggiuntivi per tutta la durata dell'abbonamento e altro ancora. Gli abbonati ottengono l'accesso esclusivo alle seguenti funzionalità Premium di Outlook.com: strumenti di sicurezza avanzati che proteggono la posta in arrivo da phishing e malware, crittografia delle informazioni riservate e personali , interfaccia senza pubblicità, 50GB di spazio di archiviazione per la posta elettronica, assistenza clienti avanzata. Inoltre, di recente Microsoft ha lanciato due nuove app, disponibili con l'abbonamento, Microsoft Defender e Clipchamp (per creare video con testo, immagini di archivio e adesivi). E' possibile scoprire i piani Microsoft 365 disponibili sul sito web ufficiale all'indirizzo www.microsoft.com/it-it/microsoft-365. Gli abbonati che non sono concordi con le modifiche che Microsoft attuerà nel corso del 2023 possono scegliere di smettere di usufruire dell'abbonamento semplicemente annullandolo, effettuando l'accesso al proprio account Microsoft e disattivando la fatturazione ricorrente.

Tutti gli utenti abbonati a Microsoft 365 hanno gi ricevuto, o riceveranno, comunicazione direttamente da Microsoft riguardo le suddette modifiche in arrivo nel corso del 2023. E' comunque possibile approfondirle tra le pagina del supporto online di Microsoft (support.microsoft.com/).  

Leggi anche:
Leggi anche: