TIM trasmette dati a 550 Gigabit al secondo su lunga distanza

TIM trasmette dati a 550 Gigabit al secondo su lunga distanza

TIM porta a 550 Gigabit al secondo la velocità per la trasmissione dati su lunga distanza, un primato europeo.

 

Scritto da , il 30/05/19

Seguici su

 
 

TIM ha comunicato di avere raggiunto la velocità record di 550 Gigabit al secondo in una trasmissione dati sulla dorsale di rete a lunga distanza. TIM ha cosi' raggiunto un suo nuovo primato europeo, in collaborazione con Nokia.

Sono stati percorsi oltre 350 chilometri nel tratto di rete in esercizio tra Roma e Firenze utilizzando la nuova tecnologia Nokia (Photonic Service Engine 3), capace di sviluppare particolari effetti fotonici elaborati con un avanzato sistema di calcolo (Probabilistic Constellation Shaping) che massimizza la capacità di trasporto dati su grandi distanze.

La velocità di 550 Gigabit triplica la capacità di banda delle reti attuali e, in vista del debutto del 5G, stando a quanto riferito da TIM, consentirà all'operatore di offrire ai clienti una migliore efficienza di connettività anche per supportare il traffico ultrabroadband sempre più crescente, oltre a garantire affidabilità e sicurezza.

A questo traguardo tecnologico, TIM e Nokia sull’infrastruttura di rete portante hanno raggiunto anche la velocità di 400 Gigabit/s su 900 chilometri nella tratta del backbone tra Roma e Milano e di 300 Gigabit/s su di 1.750 chilometri.

Il backbone TIM è la rete WDM (Wavelength Division Multiplexing), basata sull’ultima generazione dei nodi Nokia 1830 PSS e automatizzata, che puo' trasportare segnali ottici con capacità di 100Gigabit/secondo su distanze fino a 1.800 chilometri e di 200 Gbps fino a 800 chilometri. Questa dorsale copre oltre 16.000 chilometri di fibra collegando 65 POP nazionali (Point of Presence) e, solo nell'ultimo anno, ha gestito il trasporto di piu' di 9.000 petabyte di traffico dati, equivalenti al contenuto di 2 miliardi di DVD.

“Il risultato di oggi, che triplica la velocità di trasmissione rispetto a quella attuale, conferma che la rete TIM è l'infrastruttura più avanzata in grado di offrire nuovi servizi e piattaforme digitali anche in ottica dello sviluppo del 5G” ha commentato Elisabetta Romano, Chief Technology & Innovation Officer di TIM. "Siamo orgogliosi della partnership che abbiamo costruito con TIM nel corso degli anni e dell'opportunità di dimostrare la capacità della nostra tecnologia PCS sulla loro infrastruttura di trasporto più importante" ha commentato Sam Bucci, Head of Optical Networking di Nokia.

Stando al rapporto finanziario di TIM relativo al primo trimestre del 2019, la società ha ridotto il proprio debito netto di 190 milioni di euro, l’operating free cash flow ha raggiunto i 541 milioni di euro (+558 milioni di euro rispetto al primo trimestre 2018), l’equity free cash flow è cresciuto a 216 milioni di euro (+550 milioni di euro su base annuale). I ricavi si attestano a 4,5 miliardi di euro, (-2,9% YoY). In Italia, nel fisso TIM ha registrato un incremento sia dell’ARPU consumer (+9,4% in un anno) sia del numero di clienti Fibra, retail e wholesale (circa 6 milioni), con una crescita del 58% in un anno e del 10% rispetto al quarto trimestre 2018. Il numero delle linee mobili di TIM si attesta a 31,7 milioni a fine marzo, in crescita del 2,3% su base annuale. TIM ha notato che il mercato della telefonia mobile è diventato più razionale soprattutto sui prezzi, comportando anche un’attenuazione significativa del fenomeno dei passaggi da un operatore all’altro (Mobile Number Portability).


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su TIM trasmette dati a 550 Gigabit al secondo su lunga distanza


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?