Sonos lancia nuova app e sistema di 2a generazione a giugno

Sonos lancia nuova app e sistema di 2a generazione a giugno

La app Sonos di seconda nuova generazione supporta tecnologie audio con una risoluzione superiore, come Dolby Atmos, e si presenta con una interfaccia utente semplificata sotto molti aspetti.

 

Scritto da il 07/05/20 | Pubblicato in Sonos | | | Archivio 2020

Seguici su

 
 

Sonos ha annunciato l'arrivo della nuova app mobile Sonos compatibile con il sistema Sonos di seconda generazione, disponibile dall'8 giugno. Sarà dotata di una piattaforma software aggiornata e pensata per i prodotti e l’esperienza d’ascolto Sonos di nuova generazione, tra cui Arc, Five e Sub (Gen 3)

La app Sonos di seconda nuova generazione supporta tecnologie audio con una risoluzione superiore, in primis l’esperienza Dolby Atmos di Arc, così come un ulteriore livello di sicurezza e design migliorato per una maggiore praticità.

L'app aggiornata si presenta, inoltre, con una interfaccia utente semplificata nella ricerca dei contenuti, il controllo dell’audio e la personalizzazione dell’esperienza d’ascolto. Non mancano nuove funzionalità, come la possibilità di salvare gruppi di stanze.

Sonos ha promesso che il passaggio alla nuova piattaforma, per coloro che oggi già stanno usando l'app nella sua prima generazione, sarà semplice, con tutti i preferiti, i servizi e le impostazioni del sistema che resteranno salvati.

Sonos Arc, Five, e Sub (Gen 3) funzioneranno solo con la app Sonons 2, che sarà rilasciata proprio due giorni prima della disponibilità dei nuovi prodotti hardware. Sonos Arc (899 euro), Sonos Sub 3 (799 euro) e Sonos Five (579 euro) sono disponibili da oggi in pre ordine su Sonos.com, e disponibili a livello globale dal 10 Giugno. Questi tre nuovi prodotti saranno compatibili esclusivamente con la nuova app, non funzioneranno con la versione attualmente disponibile.

Leggi anche:
Leggi anche:
 
Prodotti compatibili (e non) con il sistema Sonos di 2a generazione
Prodotti compatibili (e non) con il sistema Sonos di 2a generazione
 

La maggior parte dei prodotti Sonos sarà compatibile con S2.  I prodotti lanciati dopo maggio 2020 saranno compatibili solo con la nuova app. Tuttavia, alcuni dei prodotti più datati non saranno in grado di supportare le novità offerte da S2, a causa dei limiti in termini di memoria e processore.

I prodotti non compatibili con S2 sono: Zone Players, CR200, Bridge, Connect (Gen 1), Connect:Amp (Gen 1), Play:5 (Gen 1). Prodotti compatibili con S2 sono: Play:1, Play:3, Play:5 (Gen 2), Playbase, Playbar, Connect (Gen 2), Connect:Amp (Gen 2), One (Gen 1), One (Gen 2), One SL, Beam, Amp, Port, Boost, Symfonisk, Move, Sub (Gen 1), Sub (Gen 2). Chi possiede alcuni prodotti non compatibili con l’app S2 può sempre permutarli con il programma Trade Up e risparmiare il 30% su un nuovo prodotto compatibile. 

Non è obbligatorio passare a S2, se si possiedono alcuni prodotti non compatibili con S2 e si vuole lasciare il sistema nello stato attuale è possibile farlo. L’app attuale viene  rinominata Sonos Controller S1 e continuerà a funzionare con i prodotti, i servizi musicali e i servizi vocali attuali. Se viene chiesto di aggiornare l’app, basta confermare di voler continuare con l’esperienza attuale. Se tutti i prodotti che si hanno sono compatibili con S2 è invece consigliato effettuare l'aggiornamento alla nuova app per poter usufruire delle nuove funzionalità software.

In una pagina di supporto ufficiale, Sonons ha detto che è possibile suddividere un Sonos System dotato di dispositivi compatibili e non compatibili con S2 in due sistemi separati: un sistema S1 con cui utilizzare l’app Sonos Controller S1 e un sistema S2 associato alla nuova app Sonos S2.

Per usare sistemi S1 e S2 separati bisogna averre installato entrambe le app Sonos, sullo stesso dispositivo o su dispositivi diversi.
Nel caso di Sonos System separati, è possibile raggruppare le stanze del sistema S1 solo con le altre stanze del sistema S1. Lo stesso vale per i Sonos System S2. Una volta separati i dispositivi S1 e S2, non è consentito raggruppare le stanze del sistema S1 con quelle del sistema S2.

È possibile utilizzare i servizi musicali che non consentono la riproduzione in contemporanea su più dispositivi, come Spotify, su un solo sistema alla volta. Ad esempio, se si inizia a riprodurre con Spotify sul sistema S2 e si avvia una seconda riproduzione dallo stesso account Spotify sul sistema S1, la riproduzione su S2 si interromperà.

E' possibile riprodurre la musica dallo stesso servizio su entrambi i Sonos System aggiungendo un account diverso su ognuno di essi. Per alcuni servizi è possibile aggiungere più utenti allo stesso account, ad esempio con un piano Famiglia. Nei servizi che supportano il controllo diretto, le stanze dei sistemi S1 e S2 sono visibili nelle rispettive app. Per i servizi musicali che non consentono la riproduzione in contemporanea su più dispositivi, è possibile avviarla su un solo sistema o in una sola stanza alla volta.

Per usare lo stesso servizio vocale sui sistemi S1 e S2 sono necessari due diversi account del servizio vocale, uno per il sistema S1 e l’altro per il sistema S2.
È possibile anche usare un assistente vocale diverso per ciascun sistema. Ad esempio, è possibile usare Assistente Google su un sistema e Amazon Alexa su un altro senza aggiungere altri account di servizi vocali.