Samsung Developer Conference 2021: da One UI 4 per Galaxy a Matter per SmartThings, tutte le novita' annunciate

Samsung Developer Conference 2021: da One UI 4 per Galaxy a Matter per SmartThings, tutte le novita' annunciate

In primo piano alla prima conferenza virtuale di sviluppatori di Samsung l'interfaccia utente One UI 4 basata su Android 12 per dispositivi Galaxy e l'integrazione del supporto a Matter su Samsung SmartThings.

 

Scritto da il 28/10/21 | Pubblicato in Samsung Developer Conference | eventi Samsung | | Archivio 2021

Seguici su

 
 

Dopo l'edizione dello scorso anno cancellata a causa della pandemia, quest'anno Samsung Electronics ha tenuto la sua Samsung Developer Conference 2021 (SDC21): è stata la prima conferenza virtuale per sviluppatori dell’azienda sudcoreana. Aperta a consumatori, sviluppatori e partner, Samsung ha annunciato una suite di servizi e soluzioni di prodotto per modellare, progettare e creare esperienze senza soluzione di continuità che si integrano facilmente con i cambiamenti negli stili di vita di oggi. Tra le novità, Samsung SmartThings, la principale tecnologia che permette di gestire una vita connessa e guida il futuro dell’IoT, ha annunciato l’aggiunta del nuovo protocollo Matter, che consente agli utenti di controllare i dispositivi abilitati utilizzando diversi prodotti Samsung: questo permette ai dispositivi Galaxy, ai TV e agli elettrodomestici Family Hub di Samsung di disporre delle opzioni di connettività più versatili tramite SmartThings.

SDC21 - Keynote


SDC21, le nuove soluzioni per esperienze connesse

Durante la SDC21, Samsung ha mostrato come i progressi nell'IA (intelligenza artificiale), nell'IoT (Internet of Things / Internet degli Oggetti) e nella sicurezza lavorino fianco a fianco per l'ampliamento del suo portafoglio di prodotti per creare esperienze che si adattano al modo in cui le persone vivono, dando vita in definitiva a una nuova era di connettività e collaborazione. 

Per quanto concerne Bixby, l'assistente digitale di Samsung disponibile su oltre 300 milioni di dispositivi dell'azienda, ora utilizza l'IA on-device (intelligenza artificiale sul dispositivo) e reti neurali profonde per elaborare i comandi sugli stessi dispositivi. Questo garantisce uno minor scambio di dati attraverso internet (quindi le informazioni sono più al sicuro) e una elaborazione delle richieste più veloce (stimata da Samsung a fino al 35% più veloce rispetto a prima). Per gli sviluppatori, Samsung ha annunciato la Bixby Home Platform, che serve da strato intelligente tra l'elaborazione del linguaggio naturale di Bixby e SmartThings. Con la piattaforma, i comandi vocali possono ora essere eseguiti in modo più intelligente, tenendo conto dello stato e del contesto dei vari dispositivi.

Riguardo a SmartThings, la piattaforma sarà aggiornata per supportare Matter, il più recente standard di compatibilità per la smart home. Matter (precedentemente noto come Project CHIP - Connected Home over IP) annunciato da The Connectivity Standards Alliance (ex Zigbee Alliance) l'11 maggio scorso, è un nuovo standard industriale unificante - creato da oltre 180 aziende - che permette ai dispositivi intelligenti di brand diverso di interagire senza problemi. Matter è nato per risolvere le sfide di interoperabilità degli sviluppatori e, con un ampio elenco di partner, sarà il catalizzatore che faciliterà la connettività della smart home anche per gli utenti SmartThings. Anche il software SmartThings Hub sarà integrato nel portafoglio di prodotti Samsung, che include Samsung Smart TV e frigoriferi Family Hub. Matter andrà ad aggiungersi ai protocolli Zigbee e Z-Wave che SmartThings  già supporta.

Samsung Knox, la piattaforma di sicurezza dell'azienda, offre protezione integrata per oltre 100 milioni di dispositivi Samsung. Recentemente, l'azienda ha presentato l'ulteriore forma di protezione chiamata Samsung Knox Vault, che combina hardware per la sicurezza (un nuovo processore sicuro e memoria protetta isolata) e un nuovo software integrato per proteggere i dati più sicuri dal sistema operativo e dalle applicazioni Android. Alla SDC21, Samsung ha sottolineato l'importanza della collaborazione e confermato il proprio impegno nel  migliorare la sicurezza e la privacy, ribadendo il suo lavoro per continuare a rilasciare strumenti di analisi della sicurezza come progetti open source.
Samsung ha anche delineato i suoi principi sulla privacy alla SDC21 - che sono: protezione, scelta e trasparenza - sulla base dei quali offre agli utenti la possibilità di rivedere e gestire le proprie autorizzazioni dall'impostazione della privacy sui dispositivi Galaxy e Smart TV personali e condivide le proprie politiche sulla privacy attraverso il portale sulla privacy. Samsung collaborerà in futuro con esperti di sicurezza globali per continuare a rilasciare strumenti di analisi della sicurezza open source per rendere i suoi ecosistemi ancora più sicuri.

Sulla base della sua visione "Screens Everywhere, Screen for All" (Schermi ovunque, schermo per tutti), alla SDC21 Samsung ha introdotto vari modi in cui i televisori Samsung stanno consentendo nuove esperienze, tra cui: comunicazione video basata sulla partnership con Google per consentire agli utenti di usufruire di videochiamate migliori sui TV tramite le funzioni di messa a fuoco e zoom abilitate per l'intelligenza artificiale; Samsung Health su Smart TV che si collega a una webcam per analizzare i movimenti e fornire feedback in tempo reale durante un allenamento; Gaming più realistico grazie all'HDR10+, con impostazioni automatizzate per bassa latenza e calibrazione HDR.

Tizen è il sistema operativo che alimenta i televisori Samsung. Per le aziende, Samsung lancerà Tizen for Business, una versione sviluppata ad hoc per l'esecuzione su lavagne elettroniche interattive nelle scuole, chioschi nei centri commerciali e display in ristoranti, aeroporti e metropolitane. Inoltre, Samsung offrirà in licenza la sua piattaforma TV Tizen ai produttori interessati ad usare questa piattaforma TV nei loro prodotti. 

Alla SDC21, Samsung ha anche presentato One UI 4, l'ultima versione della sua interfaccia utente per dispositivi mobili - smartphone, tablet e smartwatch. Basata su Android 12, One UI 4 fornirà nuovi livelli di personalizzazione e combinerà le principali funzionalità di privacy e sicurezza di Samsung con le opzioni introdotte da Google in Android 12 per consentire agli utenti di personalizzare le autorizzazioni in modo che abbiano sempre il controllo dei propri dati quando utilizzano un dispositivo (qui tutte le novità di Android 12). Samsung ha inoltre mostrato una preview di One UI 4 agli sviluppatori durante SDC21, in particolare per i pieghevoli Galaxy Z Fold3 e Z Flip3, mostrando funzionalità come la modalità Flex e Multi-Active Window, che alimentano esperienze più intuitive e user-friendly grazie al form factor pieghevole. Alla SDC21 spazio anche alla famiglia di smartwatch Galaxy Watch, per presentare agli sviluppatori nuovi strumenti per creare nuove app per smartwatch.

Infine, in occasione della SDC21 sono stati presentati i 17 vincitori (da 10 paesi diversi) dei Samsung 2021 Best of Galaxy Store Awards, premi che riconoscono i migliori giochi, app, temi e capsule Bixby disponibili sul Galaxy Store. 

Tutto il meglio della SDC21 si può vedere nei video qui sotto.

Samsung One UI 4: Film Introduzione Ufficiale (Parte 1)


Samsung One UI 4: Film Introduzione Ufficiale (Parte 2)


Samsung One UI 4: focus sugli strumenti di personalizzazione


Le ultime novità Samsung per la privacy


Samsung AR Emoji pronte per il Metaverso


Galaxy Store: Games-focused, Developer-friendly


One UI: progettare un'esperienza più accessibile


Galaxy Watch4 per enterprise business


Presentazione del nuovo Watch Face Studio


L'evoluzione di Tizen e le innovative esperienze sullo schermo


Piattaforme progettate per esperienze connesse


SDC21 - il meglio del Keynote di apertura


Samsung 2021 Best of Galaxy Store Awards