Sony presenta LinkBuds S, auricolari true wireless di fascia media con supporto LDAC

Sony presenta LinkBuds S, auricolari true wireless di fascia media con supporto LDAC

Gli auricolari Sony LinkBuds S si presentano con un design leggero e compatto, supporto per il codec audio LDAC per un audio di qualità superiore e tecnologie di rilevamento e cancellazione del rumore.

 

Scritto da il 19/05/22 | Pubblicato in Sony LinkBuds S | auricolari Sony | | Archivio 2022

Seguici su

 
 

Sony ha presentato LinkBuds S, un nuovo paio di auricolari completamente wireless, il secondo della sua gamma LinkBuds nonchè il suo secondo con integrato il supporto per il codec audio LDAC (dopo Sony WF-1000XM4) certificato di "Hi-Res Audio Wireless". Sono anche dotati di tecnologia di eliminazione del rumore e di tecnologia per consentire di ascoltare i suoni ambientali senza dover togliere gli auricolari dalle orecchie. Inoltre, integrano Adaptive Sound Control, una funzione intelligente che regola le impostazioni dei suoni ambientali in base al luogo per ottimizzare l’esperienza d’ascolto.

 
Sony LinkBuds S
Sony LinkBuds S
 

Sony ha avviato una collaborazione con l’azienda partner Niantic - dietro al popolare Pokemon GO - per sviluppare un gioco in realtà aumentata - "Ingress" - da vivere non solo con gli occhi, ma anche con le orecchie: nel corso della prossima estate, Sony aggiornerà LinkBuds S per aggiungere il supporto per l'audio spaziale, per offrire un intrattenimento sonoro coinvolgente e immersivo. Ad esempio, giocando a "Ingress" sul dispositivo con collegati gli auricolari, questi grazie ai sensori integrati calibreranno i suoni in base alla direzione in cui è rivolto il giocatore. Sony ha collaborato anche con Microsoft per integrare in LinkBuds S il supporto per l'app Microsoft Soundscape.

LinkBuds S montano un nuovo driver da 5mm con diaframma ad alta elasticità e magneti al neodimio ad alta potenza guidato dal processore integrato V1 di Sony, che non solo si occupa di perfezionare la cancellazione del rumore ma anche di migliorare la qualità sonora e ridurre le distorsioni dosando la potenza. I microfoni integrati in questi auricolari sono rivestiti da una speciale struttura in mesh e vengono costantemente messi a punto dalla tecnologia Precise Voice Pickup per offrire conversazioni in chiamata più chiare attraverso un algoritmo di riduzione del rumore sviluppato da Sony con apprendimento automatico basato su IA e con oltre 500 milioni di campioni vocali.

I altri codec audio 'sd' supportati sono SBC e AAC con risposta in frequenza 20Hz-20.000Hz in campionamento a 44,1 kHz. Per quando si ascolta musica in bassa risoluzione, è possibile attivare (tramite l’app Sony | Headphones Connect installabile sullo smartphone) la tecnologia DSEE Extreme, progettata per eseguire l’upgrade dei file musicali digitali in tempo reale e migliorare i file compressi. Per gli amanti della musica in alta risoluzione, è possibile impostare la modalità “Priorità alla qualità audio” tramite l’app Sony | Headphones Connect sui dispositivi compatibili che supportano LDAC per poter ascoltare la musica in alta risoluzione via weireless con una risposta in frequenza 20Hz-40.000Hz (campionamento LDAC a 96 kHz, con velocità di trasferimento massima 990 kbps). Anche se la connettività wireless ancora non è paragonabile all'esperienza di ascolto via cavo, LDAC è comunque un codec audio molto buono da cui partire per fare a meno del cavo senza dover rinunciare troppo alla perdita di qualità del suono. Vale la pena ricordare che può variare in base al dispositivo la gestione del supporto di LDAC (ad esempio, alcuni dispositivi Samsung Galaxy limitano la velocità massima a 660kbps). Da segnalare, inoltre, la compatibilità di questi auricolari (dopo un aggiornamento firmware previsto disponibile nel corso del 2022) anche con LE Audio, un segnale Bluetooth di prossima generazione con una latenza molto bassa, ideale per il gaming, disponibile per alcuni smartphone compatibili. La versione bluetooth supportata dagli auricolari è la 5.2 a banda di frequenza 2,4 GHz (2,4000 GHz - 2,4835 GHz), con profili A2DP, AVRCP, HFP, HSP.

I LinkBuds S offrono la modalità Speak-to-Chat, basata sulla tecnologia di precisione Voice Pickup, che interrompe la musica automaticamente quando rileva una conversazione che include chi li indossa, senza bisogno di gesti sugli auricolari. Tornano invece utili i gesti touch sul pannello di controllo degli auricolari per cambiare impostazioni sonore, attivare Quick Attention e far ripartire la riproduzione.

Quando gli auricolari sono connessi a un dispositivo Android supportato, sono disponibili le funzioni dell’Assistente Google con le cuffie, inclusa la rilevazione della frase di attivazione “Ok Google”. E' supportato anche l'assistente Amazon Alexa, previa installazione dell’app Amazon Alexa e associazione con l’app Sony | Headphones Connect tramite smartphone. Inoltre, i LinkBuds S supportano la funzione Google Fast Pair, che serve ad associare gli auricolari a un dispositivo Android in modo facile e veloce. Swift Pair è l’equivalente per laptop, PC desktop o tablet con Windows 11 o Windows 10.

Per quanto concerne la durata della batteria, per LinkBuds S dichiara una autonomia di fino a 3,5 ore circa in comunicazione continua, e con 5 minuti di ricarica rapida è possibile avere 60 minuti di riproduzione. La custodia di ricarica, grazie alla quale si può ottenere un totale di 20 ore di autonomia, ha dimensioni di circa 42.8x60x27.6mm con peso di circa 35 grammi.

Come tutta la serie LinkBuds, anche questi LinkBuds S sono contenuti in un imballaggio privo di plastica (ad esclusione di materiali adesivi e di rivestimento) e sono realizzati con materiali riciclati da componenti automobilistici, a conferma dell’impegno di Sony a ridurre l’impatto ambientale dei suoi prodotti.

Sony ha previsto la disponibilità in Italia degli auricolari true wireless LinkBuds S in versione bianca, nera e cappuccino a partire dalla fine di maggio 2022 al prezzo di 200 euro. Sono già pre-ordinabili su Amazon.it

Sony LinkBuds S - video presentazione