iPhone XS e XS Max, vendite iniziali scarse con domanda prevista a calare

iPhone XS e XS Max, vendite iniziali scarse con domanda prevista a calare

 

Scritto da , il 27/09/18

Seguici su

 
 

La domanda per i nuovi iPhone XS e iPhone XS Max di Apple è destinata a rallentare nelle prossime settimane in questo fine 2018, dopo vendite iniziali che non hanno registrato alcun nuovo record e sono state tutt'altro che ottime. E' questo il quadro riportato da Digitimes, secondo le cui fonti i motivi principali per cui la serie iPhone XS di Apple non ha avuto un lancio positivo sul mercato sono i prezzi troppi alti, in particolare per l'iPhone XS Max, e le scarse novità introdotte, come era prevedibile.

"Uno dei principali indicatori è stato che la prima ondata di vendite di iPhone XS e XS Max non era così entusiasta come quella della precedente generazione di iPhone 6, in quanto i consumatori hanno evitato apparentemente l'iPhone XS Max per il suo prezzo estremamente alto e anche l'iPhone XS per mancanza di aggiornamenti delle specifiche" si legge su Digitimes.

Apple con l'iPhone 6 e l'iPhone 6 Plus ha introdotto le principali novità nella famiglia iPhone, tra cui schermi più grandi, rispettivamente da 4.7'' e 5.5'', aumentando la dimensione del display dal precedente standard di 4 pollici. Fino ad iPhone 8 e iPhone 8 Plus le dimensioni non sono poi cambiate di nuovo, mentre iPhone X è arrivato con display da 5.85'', poi iPhone Xs e iPhone Xs Max montano pannelli da 5.8'' e 6.5'' e iPhone Xr da 6.1''.

Si prevede che, quaora l'andamento delle vendite per iPhone XS e XS Max rallenterà come previsto o le vendite globali dei due nuovi dispositivi saranno inferiori alle attese, Apple potrebbe ridurre significativamente gli ordini ai produttori e fornitori di componenti allo stesso modo di quelli per iPhone 6s e iPhone 7, hanno commentato le fonti di Digitimes.

Ci sono analisti ottimisti riguardo alle prospettive di vendita dell'iPhone XR, il modello 'economico' che poi piu' di tanto economico non è, considerato il prezzo di partenza di 889 euro, che sarà disponibiled a fine ottobre. Anche per questo modello ci sono pero' analisti secondo cui il rapporto prezzo/prestazioninon è particolarmente impressionante rispetto a quello dei migliori telefoni Android oggi sul mercato.

iPhone Xs e iPhone Xs Max sono gli iPhone più evoluti di sempre, con display Super Retina rispettivamente da 5.8" e 6,5", mentre entrambi hanno un sistema a doppia fotocamera migliorato e più veloce, il chip A12 Bionic con Neural Engine di ultima generazione che è il primo chip a 7 nanometri in uno smartphone sul mercato, funzione Face ID più veloce, suono stereo più ampio, un nuovo color oro. iPhone Xs e iPhone Xs Max possono acquistati da venerdì 21 settembre. iPhone XR integra alcune delle migliori tecnologie di iPhone XS in un design all-screen in vetro e alluminio, disponibile in sei colori, con un evoluto pannello display LCD con Liquid Retina da 6,1". iPhone XR vanta lo stesso potente chip A12 Bionic con Neural Engine di nuova generazione di iPhone XS, doppia fotocamera TrueDepth, Face ID e un sistema di fotocamere che crea effetti solitamente disponibili con due sensori accoppiati usando un unico obiettivo. iPhone XR potrà essere preordinato a partire da venerdì 19 ottobre e sarà disponibile nei negozi da venerdì 26 ottobre. iPhone Xs, iPhone Xs Max e iPhone Xr sono i primi iPhone con dualSIM, con la seconda scheda del tipo eSIM in tutto il mondo ad eccezione di alcuni paesi come la Cina, dove la seconda SIM è fisica e va inserita nello stesso slot dove va la prima.

Negli ultimi anni Apple ha registrato crescite di fatturato e profitti grazie ai nuovi iPhone lanciati, anche se le vendite combinate dei dispositivi iPhone 8 e iPhone X sono state finora inferiori a quelle dei dispositivi della serie iPhone 6, indicando le fonti di Digitimes.

I produttori e fornitori di Apple risulta che abbiano investito molto per l'aggiornamento delle proprie strutture al fine di soddisfare al meglio gli ordini da Apple, e se le vendite dei nuovi iPhone saranno scarse questi investimenti potrebbero essere serviti a nulla. I profitti di Foxconn, che si occuperà della produzione dell'iPhone XR, per la prima metà del 2018 sono diminuiti del 9,42% rispetto allo scorso anno, mentre TSMC, che fornisce il chipset A12 Bionic, e Largan Precision, che fornisce i moduli fotocamera, se la passano bene.

Le fonti di Digitimes non hanno quantificato in cifre le vendite di iPhone Xs e iPhone Xs Max ritenute al di sotto delle aspettative, vedremo se Tim Cook rilascerà qualche commento in merito alle vendite dei nuovi melafonini quando uscirà il rapporto finanziario della società di Cupertino riferito al terzo (che chiude a settembre, quindi comprenderà solo poche settimane di disponibilità di iPhone XS e iPhone XS Max) o quarto (che comprenderà tre mesi interi di disponibilità di iPhone XS e iPhone XS Max e poco meno di tre mesi di iPhone Xr) trimestre del 2018.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su iPhone XS e XS Max, vendite iniziali scarse con domanda prevista a calare


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?