Vacanze Online

Vacanze Online: Trucchi e consigli per progettare la vostra vacanza online, risparmiando!

Se una volta l'unico modo di progettare la propria vacanza era rivolgersi ad una agenzia di viaggi o, per i più temerari, viaggiare alla cieca, oggi possiamo pianificare e progettare la nostra vacanza perfetta interamente online.

Primo Step: il Budget Disponibile



Prima di tutto dobbiamo decidere l'elemento fondamentale: il budget disponibile.

Stabilire un budget non è spesso cosa semplice, anche perchè bisogna tener conto di eventuali imprevisti e spesso se andiamo all'estero, non abbiamo una reale concezione di costo della vita di quel posto. Una guida turistica o una guida di viaggio può essere utile per capire un pò come gira.

Dobbiamo essere consapevoli che per la buona riuscita della vacanza, potremmo aver bisogno di un 10-20% in più del nostro budget ideale.

E' buona regola quindi sottrarre dal nostro budget ipotizzato una quota del 10-20% a seconda che viaggiamo soli, in coppia o in un gruppo più numeroso.

Calcolata la quota che possiamo effettivamente spendere ora non ci resta che dividere il budget stabilito per il numero di componente che parteciperanno alla vacanza e il numero di giorni che pensiamo di restarci, per poter cosi calcolare l'effettiva possibilità di spesa per persona.

Ultima cosa da fare sulla questione budget e stabilire quanto vogliamo spendere di viaggio effettivo e quanto invece lasciare per la vacanza vera e propria.

Viaggiando per lo più da solo o in coppia, personalmente suddivido il budget in questo modo: 25% Spesa effettiva di trasferimento;
40% Spesa di soggiorno
35% Spesa per divertimenti e acquisti


Ora, se viaggio da solo e il mio budget effettivo è di 1000 euro e penso di fare 7 giorni di vacanza (ovvero 5 notti), avrò:
- 250 euro per viaggio;
- 400 euro per pernottamento pari a 80 euro/giorno
- 350 euro per divertimenti e acquisti pari a 50 euro/giorno


Secondo Step: la destinazione



Una volta stabilito il budget sia complessivo che a persona, possiamo iniziare a pensare alla meta della nostra vacanza, dovendo quindi decidere se fare unavacanza a Rimini piuttosto che una vacanza nelle Alpi.

Ogni meta richiede un certo budget: andare al mare vicino casa ha spese decisamente inferiori di una vacanza intercontinentale.

Iniziamo intanto a identificare la nostra metà in base a 3 parametri: budget di viaggio, tempo a disposizione, preferenza geografica e climatica.

Seguendo l'esempio sopra, con 250 euro di budget viaggio (125 andata e 125 ritorno) e 7 gg disponibili, potrei ipotizzare:
- Viaggiando in Aereo: una qualunque destinazione Europea o Medio Orientale potrebbe andare bene, soprattutto se scegliamo le grandi direttrici di viaggio come Olanda,Spagnao le grandi capitali europee come Praga, Madrid o Berlino;
- Viaggiando in Auto: circa 2000 km complessivi tra andata e ritorno.


Il viaggio in auto è più semplice in quanto partendo dalla mia posizione, non dovrò far altro che disegnare un cerchio con un raggio di 1000 km: quelle saranno le zone che effettivamente posso visitare.

Il viaggio in aereo è un pò più complesso, in quanto il costo del biglietto aereo dipende molto dal tipo di rotta o dalla presenza di lastminute che possono incidere anche fino al 90-95% sul prezzo del biglietto.

Ultimo elemento è la preferenza geografia e climatica: se amo il fresco e la montagna, posso già escludere mare e città mentre se la mia vacanza ideale è essere a mollo in acque cristalline, potrei optare per le bianche e accoglienti spiagge della Sardegna o nelle spiagge del Salento.

Terzo Step: La modalità di Vacanza



A seconda delle proprie preferenze, e stabilito budget e location, non ci resta che decidere il tipo di vacanza che vogliamo fare.

Una vacanza avventurosa è meno costosa di una rilassante vacanza alla terme, cosi come una vacanza da girovaghi e più costosa di una vacanza da vacanziere pigro che resterà parcheggiato in piscina per tutta la durata della vacanza.

Riprendendo il nostro piano di viaggio, abbiamo a disposizione quindi 400 euro per 5 notti, ovvero 50 euro a notte.

Una cifra che possiamo tradurre in questi modi:

1) Una vacanza di 5 giorni in 2/3 Stelle se scegliamo mete importanti e periodi caldi come ferragosto;
2) Una vacanza di 5 giorni in 3/4 stelle se scegliamo mete di nicchia ed evitiamo i periodi di grande affluenza;
3) Una vacanza di 5 giorni in 5 Stelle se possiamo variare con tranquillità il nostro percorso di viaggio.


Come vedete a parità di giorni, budget e destinazione, possiamo andare da 2 a 5 stelle: tutto sta nel riuscire a conciliare interesse personale, stile di vita e periodo.

Volete un trucco per viaggiare in 5 stelle al costo di 3?

- Partite quando gli altri lavorano: partire di mercoledi invece di trovarsi come tutti a partire il venerdi o il sabato consente già grossi risparmi e soprattutto consente di evitare ore e ore di code e attese stressanti;

- Non prenotate tutta la vacanza, ma prenotate 1 notte o al massimo 2 per volta: spesso anche nella stessa città, potete contare su offerte lastminute e cambiare hotel praticamente ogni notte: risparmierete anche il 70-80% sul costo del vostro hotel. Questa tecnica l'ho sperimentata soprattutto nei miei viaggi in Spagna,durante un viaggio a Firenze oppure Francia e Paesi del Nord. Certo, se andate a Rimini, il risparmio non sarà certo cosi elevato.

- Evitate il centro: le aree centrali sono spesso decisamente più costose rispetto a quelle più periferiche. Se la città ha buoni trasporti pubblici, la distanza non conta praticamente niente.

- Meglio la soluzione di mezza pensione: il costo di colazione e pranzo/cena inclusa negli hotel è mediamente del 50% inferiore rispetto a quanto spendereste mangiando fuori, nei bar o ristoranti.
 
Guide e Blog