Iridium: Tecnologia satellitare iridium

Il sistema IRIDIUM è supportato da una rete di 66 satelliti (ma inizialmente erano 77) per comunicazioni cellulari con copertura globale che permette qualsiasi tipo di trasmissione in qualunque luogo sulla Terra e a qualsiasi condizione ambientale.

La copertura globale viene fornita da una costellazione di 66 satelliti a bassa quota (780 Km dalla superficie terrestre) che offrono la stessa qualità di trasmissione dei network cellulari terrestri, eliminando il ritardo tipico dei satelliti geostazionari. I satelliti sono posizionati su 6 piani orbitali ed ogni piano orbitale contiene 11 satelliti operativi ed 1 satellite di riserva. 

I satelliti Iridium sono stati costruiti nella divisione SATCOM di Motorola in Arizona utilizzando un processo di produzione di massa potendo cosi costruire tre satelliti in appena tre settimane, invece dei tre anni necessari con le tecnologie precedenti. 

Il sistema Iridium utilizza la tradizionale rete Gsm laddove è presente, mentre fa uso dei propri satelliti in aree non coperte da tale rete. Uno degli aspetti più avvenieristici consisteva nel fatto che non appena questo tipo di cellulare veniva accesso il satellite determinava immediatamente la posizione e la disponibilità di reti alternative a quella satellitare.

Perciò se non è disponibile una rete tradizionale Gsm il cellulare comunica direttamente con il satellite che trasmette la chiamata di satellite in satellite fino a raggiungere la sua destinazione, sia questa un altro telefono IRIDIUM oppure un gateway di collegamento terrestre.

Una particolarità di questa rete è la tecnica di trasmissione: TDMA (Time Division Multiple Access) per l’Iridium e CDMA (Code Division Multiple Access) per le altre reti. 

Tra tutte le reti satellitari presenti, il sistema Iridium è il più costoso ed il più sofisticato, principalmente per la caratteristica propria del Inter Satellite Link. 

L'utilizzo di questa funzionalità ha incrementato la complessità del network rendendo necessari ulteriori apparecchi a bordo dei satelliti, che hanno aumentato il consumo di energia a bordo, rendendo necessarie maggiori risorse. Le ampie dimensioni di questi satelliti hanno richiesto anche maggiori investimenti per il posizionamento in orbita e le succesive manvore di posizionamento.

Le conversazioni degli abbonati di Iridium vengonoo fatturate secondo le tariffe di telefonia cellulare del proprio gestore GSM, quando si è collegati col network terrestre e secondo le tariffe di Iridium quando si effettua il roaming nella costellazione satellitare. 

Il sistema Iridium continua inoltre a fornire il servizio anche in caso di terremoti, uragani, inondazioni e disastri naturali, anche se una o più stazioni di terra (gateway) venissero distrutte; la continuità del servizio è garantita dall’ISL (InterSatellite Link) con cui è possibile instradare le chiamate attraverso i satelliti verso un qualunque altro gateway. Questa caratteristica insieme al fatto che le comunicazioni non sono influenzate dalle condizioni atmosferiche, rende l’Iridium un importante mezzo di soccorso in caso di calamità o disastri. 

 

Sat

Tecnologie e Archivio