Texas: pistola stampata in 3D spara proiettile vero

 

Non era mai accaduto, ma c'è sempre una prima volta: una pistola realizzata con una stampante 3D ha sparato, per la prima volta in assoluto, un proiettile

Scritto da Simone Ziggiotto il 06/05/13 | Pubblicata in Altro | Archivio 2013

 

Non era mai accaduto, ma c'è sempre una prima volta: una pistola realizzata con una stampante 3D ha sparato, per la prima volta in assoluto, un proiettile.

La stampa 3D rappresenta un'evoluzione della stampa 2D e permette di avere una riproduzione reale di un oggetto realizzato con un software di modellazione tridimensionale. Fino a che a diventare tridimensionali sono oggetti di uso comune la stampa 3D può tornare anche utile ma, ora che si è scoperto che l'oggetto creato può diventare un'arma vera e propria, sul web sono sempre di più i contrariati a questa tecnologia.

Pistola 3D

Un giorno, quando molti potranno permettersi di avere in casa una stampante 3D, sarà ancora più facile entrare in possesso di un'arma perchè la si può fabbricare da soli. Il rischio che ciò accada è ancora più elevato in quanto coloro che hanno realizzato il progetto sono pronti per distribuire online le istruzioni per riprodurre la loro pistola, realizzata con una comune stampante 3D da 8.000 dollari. E solo perchè costoro hanno pubblicamente detto di essere riusciti in questo progetto, non è detto che da qualche altra parte del mondo altri non stiano facendo lo stesso in segreto.

Il test, che potete vedere anche nel video qui sotto, è stato registrato la scorsa settimana ed è stato realizzato dal gruppo Defense Distribuited in un poligono a sud di Autin in Texas. La capacità di produrre un'arma in casa è un ulteriore ostacolo ai tentativi, finora fallimentari, dell'amministrazione Obama, di rendere più severa la legislazione sulle armi. Una modifica fortemente voluta dal presidente e dal vice, Joe Biden, a seguito della serie di stragi che hanno coinvolto l'America degli ultimi tempi, non ultimo per importanza il caso del massacro alla scuola elementare Sandy Hook in Connecticut in cui un folle armato ha assassinato 20 bambini e 6 adulti.

Il gruppo Defense Distribuited in un poligono a sud di Autin in Texas è guidato da uno studente di legge dell'università locale di soli 25 anni, che si chiama Cody Wilson. L'arma, mono colpo, con un aspetto di un giocattolo, è costruita in plastica Abs (acrilonitrile-butadiene-sirene), un polimero termoplastico usato per creare oggetti trdimensionali che risultano al tocco leggeri e rigidi come tubi. La pistola 'stampata' è in grado di funzionare come una vera arma per mezzo dell'unica parte in metallo di cui è dotata: il percussore. Tramite questo elemento, la pistola è in grado di sparare comuni proiettili.

Qui di seguito potete vedere il video caricato dall'utente di Youtube DXLiberty nel quale viene mostrato il processo di costruzione dell'arma e anche il suo funzionamento. Probabilmente Google entro poche ore bloccherà il filmato, per cui potreste non fare in tempo a vederlo.

Liberator - Stampa 3D pistola


 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?