Adobe chiude Creative Suite: da giugno abbonamenti Creative Cloud

 

Appena un anno dopo aver lanciato la suite Creative Cloud accessibile con un piano abbonamento da 50 dollari al mese, Adobe ha fatto della sua CC l'unico modo per ottenere le nuove versioni delle sue applicazioni

Scritto da Simone Ziggiotto il 08/05/13 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2013

 

Appena un anno dopo aver lanciato la suite Creative Cloud accessibile con un piano abbonamento da 50 dollari al mese, Adobe ha fatto della sua CC l'unico modo per ottenere le nuove versioni delle sue applicazioni. Addio software standalone.

Adobe ha annunciato un cambiamento importante per la sua gamma di applicazioni Creative Suite, che comprende Photoshop, InDesign, Illustrator, Dreamweaver e Premier Pro e altre. A partire con il prossimo aggiornamento per queste applicazioni, che uscirà il 17 giugno, questi software saranno classificati con il marchio Creative Cloud.

Adobe Creative Suite

Nuovi piani abbonamento. Adobe sta spostando l'attenzione verso un modello di abbonamento per le sue applicazioni, il che significa che invece di pagare il prezzo pieno per avere il pacchetto intero, da giugno si dovrà sottoscrivere un abbonamento annuale o un abbonamento mensile per poter usare i programmi.

Per esempio, se si desidera utilizzare tutta la suite Creative Cloud, si potrà scegliere se pagare con un piano annuale da 50 dollari al mese o un canone mensile di 70 dollari (in questo caso si può annullare la sottoscrizione quando si vuole). Le applicazioni possono essere utilizzate offline ma una volta al mese il software verificherà tramite connessione al server la validità dell'abbonamento. Se non sottoscritto, non sarà più possibile utilizzare il software.

Si potrà continuare ad abbonarsi ad un singolo prodotto, pagando una media di 20 euro al mese. Ad esempio, chi vuole solo Photoshop CC potrà pagare mensilmente solo per questo prodotto, e non per tutta la suite al completo.

Se non siete interessati al nuovo modello di sottoscrizione, o alle nuove applicazioni aggiornate, rimarrà ancora possibile acquistare le versioni attuali delle applicazioni Creative Suite come prodotti standalone. Tuttavia, queste applicazioni non saranno più aggiornate in futuro.

Gli attuali utenti di una precedente suite saranno in grado di ottenere uno sconto se sottoscriveranno un abbonamento a CC per i primi 12 mesi. 

Le novità software. Le applicazioni Creative Cloud sono in grado di memorizzare, sincronizzare e condividere file tra di loro tramite la cloud. È inoltre possibile utilizzare il servizio Behance di Adobe, che è ora integrato in tutte applicazioni Creative Cloud, tramite cui i creativi sono in grado di mostrare e condividere i propri lavori.

Le applicazioni sono state aggiornate anche con l'aggiunta di alcune nuove funzionalità. Photoshop CC, ad esempio, ha una nuova funzione di riduzione della sfocatura, che elimina le sfocature causate dalla malferma di chi usa la fotocamera. L'app è inoltre dotata di un migliorato algoritmo di elaborazione dati e di una migliore funzione di upscaling per ottenere risultati migliori.

Annuale o mensile?. Il nuovo modello di abbonamento è una buona soluzione, soprattutto per coloro che vogliono usare queste applicazioni per un tempo limitato e non vogliono (o possono) pagare il prezzo pieno o ricorrere alla pirateria.

Per fare chiarezza su piano annuale con pagamento mensile e solo pagamento mensile senza vincoli, evidenzio che i piani annuali per l'iscrizione completa ad una singola applicazione, nonché Creative Cloud for teams, offrono i prezzi migliori e richiedono un vincolo annuale, cioè per 12 mesi si è obbligati per contratto a pagare il costo mensile e sono previste delle spese di annullamento per i piani annuali che vengono chiusi anticipatamente. In alternativa, è anche possibile scegliere un piano mensile e sostenere un costo mensile più elevato senza alcun vincolo. Tutti i piani acquistati prevedono quindi la fatturazione mensile.

Adobe Creative Suite 5.5 con supporto ad Android, iPhone e iPad

Secondo diverse indiscrezioni provenienti da fonti affidabili del Web, Adobe starebbe sviluppando un aggiornamento della propria suite di applicazioni riguardanti la creazione di contenuti grafici e multimediali.
 
Adobe Creative Suite 5.5, questo il nome dell'aggiornamento, dovrebbe implementare il nuovo Acrobat X e includere anche una versione aggiornata di "Packager per iPhone", un'utility di conversione dei contenuti per dispositivi mobili.
 
L'utility presente in CS 5.5 permetterà di convertire in maniera semplice e veloce i contenuti realizzati tramite il programma Flash Professional in formati compatibili con l'Apple iPhoneiPad e anche i terminali Android.
 

 
 
Nell'update dovrebbe anche essere presente Flash Catalyst CS 5.5, un utile strumento di design che permette di costruire in maniera intuitiva delle interfacce interattiveutilizzando in maniera combinata Photoshop e Illustrator.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?