Sony: esercizio 2013 in rosso, previsto anche al 2015

 

Sony continua a deludere gli investitori, ma promette seri cambiamenti, secondo una nota del Financial Times

Scritto da Simone Ziggiotto il 14/05/14 | Pubblicata in Sony | Archivio 2014

 

Sony: esercizio 2013 in rosso, previsto anche al 2015

Sony continua a deludere gli investitori, ma promette seri cambiamenti, secondo una nota del Financial Times. Inoltre, Sony potrebbe fermare la produzione di suoi TV OLED.

Nell'esercizio chiuso a marzo, Sony ha registrato una perdita netta annuale di 128,4 miliardi di yen (91 milioni di euro), o 124,99 yen per azione. Le perdite nette sono state di poco inferiori alle ultime stime di Sony: 130 miliardi di yen (91 milioni di euro). Lo scorso anno l'utile della società giapponese è stato di 41,5 miliardi di yen, o 38,79 yen per azione.

Secondo Sony, la perdita va attribuita al calo delle vendite nel mercato dei pc e agli oneri di ristrutturazione, oltre alle svalutazioni sei settori della produzione di batterie e dischi.

Nell'anno fiscale che si è chiuso lo scorso 31 marzo 2014, i ricavi operativi di Sony ammontano a 7,77 trilioni di yen, in crescita del 14,3 per cento rispetto ai circa 6,8 trilioni di yen di un anno fa, in parte grazie ai favorevoli corsi valutari.

Per il prossimo anno fiscale, Sony inizialmente prevedeva un anno fa che avrebbe chiuso il 2015 con un utile di 57,1 miliardi di yen (41 milioni di euro), mentre in seguito agli ultimi risultati ora invece Sony si aspetta zero utile, e una perdita di circa 50 miliardi di yen (36 milioni di euro). Per i ricavi operativi, la previsione è di vendite quasi invariate.

Infine, la società ha detto agli investitori che verranno spesi quest'anno altri 135 miliardi di yen per una nuova ristrutturazione.

Sony cambia strategia per le TV. Nel frattempo, in attesa di lanciare un televisore OLED a prezzi accessibili, Nikkei riporta che Sony sta fermando tutto il suo sviluppo di televisori commerciali OLED per concentrarsi sui prodotti con risoluzione 4K/Ultra HD con pannelli più tradizionali di tipo LED/LCD.

Sony è stata la prima sul mercato a lanciare televisori OLED. Già nel 2008, ha lanciato il modello XEL-1, un TV OLED da 11 pollici con un prezzo sbalorditivo: 2.500 dollari. Da allora, la maggior parte dei produttori hanno promesso di sviluppare la tecnologia OLED, ma i costi di produzione elevati e i problemi legati alla durata della vita del pannello hanno mantenuto piuttosto basso il numero di prodotti con display OLED sul mercato. Ora, la risoluzione 4K/Ultra HD su uno schermo a LED ha dimostrato di essere una migliore linea di prodotti su cui i produttori possono puntare. Sony, in particolare, ha avuto successo con la tecnologia, al punto che i suoi televisori 4k rappresentano oltre il 20 per cento del valore totale delle spedizioni globali di televisioni 4k quest'anno. Secondo Nikkei, entro la fine dell'anno dal 40 al 50 per cento di tutti i televisori 4k spediti saranno modelli Sony.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?