Tante le nuove funzioni per telefoni Pixel e Android in arrivo

Tante le nuove funzioni per telefoni Pixel e Android in arrivo

Google aggiorna 'Aspetta per me', 'Duo' e 'Extreme Battery Saver' sui dispositivi Pixel mentre su tutti i telefoni Android recenti arriva la scheda 'Vai' in Maps e si aggiornano 'Emoji Kitchen' in Gboard e 'Voice Access'. Ma le novità sono anche altre.

 

Scritto da il 10/12/20 | Pubblicato in Google Pixel | Android | | Archivio 2020

Seguici su

 
 

Google ha presentato l'aggiornamento software di dicembre per la sua serie di smartphone Pixel e riassunto quelle che sono state le più funzionalità introdotte con aggiornamenti recenti. Attraverso questo update, ancora più possessori di telefoni Pixel potranno sperimentare le novità più recenti introdotte nella serie Pixel 5, insieme ad alcune nuove sorprese. Ma ci sono novità anche per i proprietari di telefoni Android non Pixel. Di seguito, quindi, andiamo a vedere tutte le novità del mondo Android annunciate sul finire di questo 2020 nel blog di Google da Harrison Lingren, Technical Program Manager dei dispositivi Pixel, e da Ajay Gokhale, Product Manager di Android.

Leggi anche:
Leggi anche:

Google Pixel - Le Novità in arrivo da fine 2020


Le Novità per i telefoni Pixel

Diverse delle nuove funzionalità lanciate con Pixel 5 sono ora disponibili su Pixel 3 e modelli successivi. Tra queste ci sono "Aspetta per me" che aiuta a risparmiare tempo quando si chiama un numero verde e la chiamata viene messa in attesa permettendo di lasciare che l'Assistente Google resti in attesa al posto nostro e ci avvisi quando una persona dall'altra parte può parlare con noi. Al momento è disponibile per i possessori di telefoni Pixel negli Stati Uniti in inglese. Dall'introduzione, Google ha riscontrato che la funzionalità "Hold for Me" (questo il titolo in inglese) fa risparmiare in media otto minuti per chiamata verso numeri verde.

 
Pixel 5 - Hold for Me
Pixel 5 - Hold for Me
 
Leggi anche:
Leggi anche:

Un'altra utile funzionalità che viene implementata sui precedenti dispositivi Pixel è "Extreme Battery Saver": quando attiva, consente al telefono di limitare automaticamente alcune app e di eseguire solo l'essenziale in modo che la batteria duri il più a lungo possibile.

Amici e famiglie possono condividere la gioia di guardare lo stesso video, tifare insieme durante un evento sportivo in diretta e pianificare attività, anche quando sono lontani, grazie al supporto della condivisione dello schermo durante le chiamate Duo: se fino ad oggi questo è stato possibile per le chiamate one-to-one tra due contatti, ora diventa disponibile anche nelle chiamate di gruppo, purché si utilizzi una connessione Wi-FI o 5G.

 
Google Duo - condivisione dello schermo in chiamate di gruppo
Google Duo - condivisione dello schermo in chiamate di gruppo
 

Infine, Google ha introdotto un editor riprogettato e più utile in Google Foto con una nuova scheda che offre suggerimenti basati sull'apprendimento automatico su misura per l'immagine che si sta modificando. Ora, sui telefoni Pixel stanno arrivando nuovi suggerimenti tra cui 'Dynamic' che migliora la luminosità, il contrasto e il colore, e una serie di suggerimenti per migliorare il cielo e, in particolare, tramonto e alba con un solo tocco.

Google è impegnata ad aggiornare i telefoni Pixel con funzionalità utili che assistono l'utente senza interruzioni per tutta la giornata, ovunque si trovi: questo è ciò che l'azienda chiama "Ambient Computing" guidando "l'approccio di Google al modo in cui i dispositivi Pixel dovrebbero adattarsi alle esigenze degli utenti in tempo reale" come ha detto Harrison Lingren, Technical Program Manager dei dispositivi Pixel. Ad esempio, "Adaptive Sound" migliora la qualità del suono dell'altoparlante del telefono in base all'ambiente circostante: ciò è possibile grazie all'analisi dei dati raccolti dal microfono per valutare l'acustica nell'ambiente circostante e regolare le impostazioni dell'equalizzatore del suono di conseguenza.

 
Pixel - Adaptive Sound
Pixel - Adaptive Sound
 
Leggi anche:
Leggi anche:

Google con il nuovo aggiornamento di dicembre va a migliorare il GPS su Pixel 5 e Pixel 4a (5G) rendendo la geolocalizzazione più precisa quando l'utente cammina per strada. E ancora, il telefono Pixel diventa capace di rilevare se stai visualizzando un sito web o un'app in una lingua diversa e di tradurre il testo utilizzando Google Lens. Ci sono poi ulteriori miglioramenti a Batteria Adattiva per Pixel 5 e Pixel 4a (5G) per consentire al telefono di automaticamente risparmiare più energia, ad esempio prevedendo l'impossibilità di una ricarica della batteria quando sta per finire. Migliora anche la funzionalità di Ricarica Adattiva che aiuta a preservare la salute della batteria nel tempo controllando dinamicamente la velocità di ricarica di un dispositivo Pixel.

Per i possessori di Pixel 5 e Pixel 4a (5G), arriva la nuova funzionalità "Connettività Adattiva" che ottimizza il consumo della batteria passando automaticamente tra reti 5G al 4G in base all'app in esecuzione. In automatico, il telefono sceglierà la rete 4G per cose come la navigazione sul web o l'invio di messaggi per passare alla rete 5G (se disponibile) durante la visione di film o il download di file di grandi dimensioni. Connettività Adattiva non sarà disponibile per tutti, solo alcuni gestori e per alcune app o funzionalità.

L'aggiornamento di dicembre per i telefoni Pixel introduce anche la possibilità di personalizzare la Schermata Iniziale con nuove icone, visualizzazioni a griglia e forme di app, e la possibilità di scegliere sfondi personalizzati di opere d'arte famose fornite da istituzioni culturali di tutto il mondo grazie al database di Google Arts & Culture.

Per i fan di Star Wars: Google, Disney e Lucasfilm hanno collaborato per lanciare l'esperienza AR "The Mandalorian", un'app di realtà aumentata disponibile su Google Play per dispositivi Google Pixel 5G e altri telefoni Android 5G selezionati. Ora, tutti i dispositivi Pixel 3 e successivi possono personalizzare la schermata iniziale con i nuovi sfondi in originali di The Mandalorian.

 
Sfondi originali di The Mandalorian per Pixel 3 e versioni successive
Sfondi originali di The Mandalorian per Pixel 3 e versioni successive
 

Gli appassionati di musica possono già utilizzare il loro telefono Pixel per fargli riconoscere i brani in riproduzione nell'ambiente circostante attarverso "Now Playing" con la memorizzazione automatica delle tracce riconosciute nella cronologia "In riproduzione". Presto,  tutti i brani riconosciuti potranno essere esportati in una playlist in YouTube Music.

Le Novità per i telefoni Android

Per coloro che utilizzano altri dispositivi Android, non Pixel, ci sono diverse novità che arrivano sul finire di questo 2020.

La prima novità riguarda "Emoji Kitchen" su Gboard, lo strumento introdotto nella tastiera di Google che combina più emoji per dare vita ad adesivi personalizzati. Funzione che è stata utilizzata oltre 3 miliardi di volte da quando è stata rilasciata all'inizio di quest'anno. Questo ultimo aggiornamento aumenta ad oltre 14.000 le combinazioni di design disponibili. Già disponibile su Gboard beta, la nuova versione di Emoji Kitchen sarà disponibile sui dispositivi con Android 6.0 e versioni successive nelle prossime settimane.

 
Emoji Kitchen su Gboard
Emoji Kitchen su Gboard
 

Grazie alla collaborazione di Google Play con alcuni editori negli Stati Uniti e nel Regno Unito, libri per i quali una versione audio non è disponibile potranno diventare audiolibri grazie a "narratori virtuali". Google renderà presto disponibile agli editori in USA e UK strumenti per creare audiolibri con narrazione automatica, che saranno quindi letti da un computer.

"Voice Access" è la funzionalità che consente di controllare il telefono Android usando la voce. Grazie alla tecnologia di apprendimento automatico di Google sarà possibile aggiungere 'etichette' intuitive sulle app che aiutano a controllare e navigare all'interno di esse, il tutto parlando ad alta voce rendendo la navigazione comoda e "a mani libere". Già disponibile su Android 11, questa nuova versione di Voice Access diventa ora disponibile a livello globale su tutti i dispositivi con Android 6.0 e versioni successive. E' possibile scaricare Voice Access da Google Play e provare la nuova versione iscrivendoti alla Beta.

 
Voice Access per Android
Voice Access per Android
 

Debutta in Google Maps la nuova scheda "Vai" all'intrno della quale si può navigare più facilmente nei luoghi visitati di frequente con un solo tocco. E' possibile appuntare le destinazioni preferite (come la scuola o un negozio di alimentari) per vedere rapidamente le indicazioni stradali per raggiungerle, informazioni sul traffico in tempo reale, eventuali interruzioni lungo il percorso e un orario di arrivo stimato, il tutto senza aver bisogno di digitare l'indirizzo del luogo. Chi prende i mezzi pubblici ha la possibilità di appuntare percorsi specifici, con la possibilità di vedere gli orari di partenza e di arrivo precisi, gli avvisi dell'aziena di trasporto locale e un ETA aggiornato direttamente nella scheda Vai. E' qui possibile anche appuntare più percorsi (inclusi un percorso in auto e un percorso di trasporto pubblico) verso la stessa destinazione per vedere quale può portare a destinazione in modo più efficiente. La scheda "Vai" in Google Maps inizierà ad essere distribuita su Android e iOS nelle prossime settimane.

 
Scheda 'Vai' in Google Maps
Scheda 'Vai' in Google Maps
 

Google ha annunciato che, nei prossimi mesi, Android Auto si espanderà in nuovi paesi. Android Auto porta le app e i servizi preferiti dal telefono sul display dell'auto e permette di parlare con l'Assistente Google per riprodurre musica, inviare messaggi, ottenere indicazioni stradali e altro ancora solo usando la voce, così da poter tenere gli occhi sulla strada e le mani sul volante. Android Auto sarà disponibile in più paesi sui telefoni con Android 10 e versioni successive, basterà collegare il telefono Android ad un'auto compatibile. Chi ha telefoni Android 9 e con versioni precedenti può scaricare l'app Android Audo dal Play Store. In Italia, Android Auto è già da tempo disponibile.

 
I nuovi paesi dove arriva Android Auto
I nuovi paesi dove arriva Android Auto
 

Infine, Google introduce in Android la possibilità di condividere le app preferite attraverso lo strumento "Condividi nelle vicinanze" (Nearby Share). Un imminente aggiornamento di Nearby Share consentirà, infatti, di condividere app da Google Play con le persone vicine con un telefono Android, anche senza accesso ad una rete Wi-Fi o mobile. Basterà aprire semplicemente Google Play, aprire il menu "Condividi app" in "Le mie app e i miei giochi", selezionare le app che si desidera condividere e lasciare che la persona vicina accetti le app in arrivo. Questo aggiornamento verrà rilasciato nelle prossime settimane.

 
Nearby Share si aggiorna per consentire di condividere app dal Play Store sui dispositivi Android nelle vicinanze
Nearby Share si aggiorna per consentire di condividere app dal Play Store sui dispositivi Android nelle vicinanze