Android 13 per TV introduce nuove API per migliorare prestazioni, multitasking e accessibilita'

Android 13 per TV introduce nuove API per migliorare prestazioni, multitasking e accessibilita'

Android 13 per TV introduce nuove funzionalità e strumenti per migliorare prestazioni, accessibilità e multitasking. A livello di interfaccia utente non sono previsti cambiamenti.

 

Scritto da il 16/05/22 | Pubblicato in Android 13 | Google IO 2022 | | Archivio 2022

Seguici su

 
 

In occasione della conferenza per sviluppatori Google I/O 2022, il team dietro ad Android TV e Google TV ha presentato le novità per gli sviluppatori, anticipando quindi che cosa gli utenti possono aspettarsi a breve nelle piattaforme per televisori e dispositivi di streaming di oltre 300 partner in tutto il mondo, inclusi 7 dei 10 maggiori OEM di smart TV e oltre 170 operatori di pay TV. Se un anno fa erano 80 milioni i dispositivi alimentati da Android TV nel mondo, quest'anno la cifra è arrivata ad oltre 110 milioni di dispositivi attivi mensilmente, tenendo conto anche di Google TV.

Lo scorso anno, Android 12 per TV ha introdotto il supporto per il framerate switching tramite HDMI 2.1 VRR, per una interfaccia delle app in 4k, per consentire agli utenti di personalizzare il testo sullo schermo migliorando l'accessibilità, e introdotto il supporto per i profili Bambini. Quest'anno, Android 13 per TV introdurrà nuove funzionalità e strumenti per migliorare le prestazioni, l'accessibilità e il multitasking. A livello di interfaccia utente non sono previsti cambiamenti.  

Leggi anche:
 
Recap novità Android 12 per TV
Recap novità Android 12 per TV
 
 
novità Android 13 per TV
novità Android 13 per TV
 

In primo luogo, per gli sviluppatori vengono introdotte nuove API per sviluppare app in maniera più efficiente ed offrire agli utenti una migliore esperienza di utilizzo dei loro dispositivi. Tra queste, l'API 'AudioManager' migliorata consente ad un'app di anticipare il supporto dei formati audio del dispositivo (pcm, eac3, ecc.) in modo che le tracce possano essere richiamate correttamente per il dispositivo audio attivo, mentre 'MessiaSession' consente ad Android TV di reagire ai cambiamenti di stato HDMI per risparmiare energia e segnalare che il contenuto dovrebbe essere messo in pausa (esempio: se una chiavetta di streaming con Android TV connessa via HDMI non è più la sorgente attiva sul display, l'eventuale contenuto in riproduzione sulla chiavetta viene messo in pausa e il dispositivo va in standby, per risparmiare energia).

In termini di accessibilità, per migliorare il modo in cui gli utenti interagiscono con la propria TV, il team Android ha aggiunto il supporto per diversi layout di tastiera con l'API 'InputDevice'. Gli sviluppatori di giochi possono anche fare riferimento ai tasti in base alla loro posizione fisica supportando diversi layout di tastiere fisiche, come le tastiere QWERTZ e AZERTY. Inoltre, una nuova preferenza di accessibilità a livello di sistema consente agli utenti di abilitare le descrizioni audio tra le app.

Dal momento che i televisori sono ora utilizzati per qualcosa di più della semplice visione di contenuti multimediali, il team Android è costantemente al lavoro per migliorare il multitasking su Android per TV. Una aggiornata API 'Picture in Picture' dal core di Android permette di visualizzare in una piccola finestra sullo schermo, ad esempio, il flusso video di una videocamera di sicurezza che ha rilevato del movimento, o del campanello intelligente quando qualcuno lo ha suonato (è necessario che i dispositivi video della propria smarthome siano stati collegati a Google Home tramite lo stesso account Google collegato al televisore). Inoltre, una modalità estesa di PiP permette di mostrare più flussi video contemporaneamente, cosa che può tornare utile ad esempio durante una chiamata di gruppo con Google Duo, mentre una modalità 'Docked' (ancoraggio) permette di evitare la sovrapposizione dei contenuti in PiP su altre app e l'API 'keep-clear' evita che la sovrapposizione della finestra PiP ai contenuti importanti nelle app a schermo intero.

 
le nuove API in Android 13 per TV
le nuove API in Android 13 per TV
 

Android 13 per TV è ora disponibile in Beta per gli sviluppatori, così avranno il tempo per testare le loro app e fornire feedback prima del rilascio di una prima versione ufficiale.

E' possibile scoprire tutte le novità di Android 13 per TV per gli sviluppatori di app nel video di presentazione qui sotto, dove a parlare sono la Senior Director of Engineering di Google TV Shobana Radhakrishnan, e il Developer Relations Engineer Paul Lammertsma, gli stessi che hanno poi riportato le novità anche nel blog di Android Developers.

Android 13 per TV - le novità presentate a I/O 2022