Apple iOS 15 iPadOS 15 in esecuzione su gran parte dei dispositivi Apple

Apple iOS 15 iPadOS 15 in esecuzione su gran parte dei dispositivi Apple

Al 11 gennaio 2022, iOS 15 si trova sul 63 per cento di tutti gli iPhone e iPod touch attivi e aggiornabili, mentre iPadOS 15 sul 49 per cento di tutti gli iPad aggiornabili.

 

Scritto da il 14/01/22 | Pubblicato in Apple iOS 15 | Apple iPadOS 15 | | Archivio 2022

Seguici su

 
 

Apple ha iniziato la distribuzione di iOS 15 e iPadOS 15 il 20 settembre 2021 e quattro mesi dopo, all'11 gennaio 2022, le ultime major release di iOS e iPadOS si trovano in esecuzione gia' su oltre la meta' dei dispositivi Apple - iPhone, iPad e iPod touch. A rivelarlo è l'ultimo aggiornamento dei dati ufficiali forniti da Apple sul tasso di adozione di iOS e iPadOS.

Più nel dettaglio, iOS 15 si trova sul 63% per cento di tutti gli iPhone e iPod touch attivi e aggiornabili, sul 72% se si considerano i modelli introdotti negli ultimi quattro anni. iPadOS 15 si trova sul 49% di tutti gli iPad aggiornabili, sul 57% se si considerano le tavolette introdotte da Apple negli ultimi quattro anni.

Nel frattempo, la precedente versione iOS 14 si trova sul 30% per cento di tutti gli iPhone e iPod touch aggiornabili, sul 26% se si considerano i modelli introdotti negli ultimi quattro anni. iPadOS 14 si trova sul 37% per cento di tutti gli iPad aggiornabili, sul 39% se si considerano le tavolette introdotte negli ultimi quattro anni. Precedenti versioni di iOS si trovano sul 7% di tutti gli iPhone e iPod touch attivi e sul 2% tra quelli introdotti negli ultimi quattro anni, mentre di iPadOS si trovano sul 14% di tutti gli iPhone e iPod touch attivi e sul 4% tra quelli introdotti negli ultimi quattro anni.

Leggi anche:
 
Apple iOS e iPadOS - tassi di adozione al 11 gennaio 2022
Apple iOS e iPadOS - tassi di adozione al 11 gennaio 2022
 

Il tasso elevato di adozione delle ultime iterazioni della piattaforma iOS di Apple deve far riflettere la concorrenza, Android, le cui ultime versioni impiegano anni prima di raggiungere un discreto (neanche troppo elevato) numero di dispositivi. La colpa di questo non è però da attribuire alla piattaforma mobile di Google bensì ai produttori di dispositivi che applicano le modifiche al software rilasciato da Google. A differenza di Android, Apple progetta il proprio hardware e utilizza una piattaforma proprietaria, quindi quando rilascia un aggiornamento software vale per tutti i suoi dispositivi a cui è rivolto, non ci sono operatori o altri produttori intermediari. Fanno eccezione i telefoni Pixel di Google, che sono sempre i primi a ricevere gli aggiornamenti di Android perchè progettati da Google.

iOS 15 è un importante aggiornamento che si concentra sull'introdurre funzionalità pensate per migliorare l'esperienza di utilizzo dell'iPhone. In particolare, iOS 15 va a migliorare le chiamate FaceTime, introduce la funzionalità chiamata SharePlay per offrire nuove esperienze condivise, migliora l'esperienza delle notifiche e introduce più intelligenza nella gestione delle foto e della ricerca per accedere rapidamente alle informazioni che si stanno cercando. Migliora anche l'app Mappe, con nuovi modi per esplorare il mondo, mentre l'app Meteo è stata riprogettata con mappe a schermo intero e più grafiche dei dati. E ancora, Wallet aggiunge il supporto per le chiavi di casa e carta d'identità, mentre la navigazione su internet con Safari viene semplificata attraverso un nuovo design della barra delle schede e l'aggiunta dei Gruppi di schede. iOS 15 include anche nuovi controlli per la privacy in Siri, Mail e in altri punti del sistema operativo con lo scopo di proteggere ulteriormente le informazioni personali degli utenti. 

iPadOS 15 introduce una esperienza multitasking più intuitiva, con funzionalità come Split View e Slide Over più facili da scoprire e da usare ma anche più potenti. L'app Note si estende a tutto il sistema con Quick Note e offre nuovi modi per collaborare e organizzare la digitazione o la scrittura con Apple Pencil. Ci sono poi nuovi layout dei widget per la schermata iniziale e la Libreria delle app offrono modi semplici per personalizzare l'esperienza sull'iPad e organizzare le app. L'app Traduci offre nuove funzionalità per la traduzione di testo e conversazioni fluide. iPadOS 15 consente anche di creare app per iPhone e iPad direttamente su iPad, grazie al nuovo supporto per le tavolette del software Swift Playgrounds. iPadOS 15 include anche nuovi controlli per la privacy per Siri, Mail e altri punti del sistema per proteggere ulteriormente le informazioni personali.  

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 

Archivio Notizie