Netflix potrebbe limitare la condivisione degli account

Netflix potrebbe limitare la condivisione degli account

Netflix per il momento non ha piani per annunciare cambiamenti nel breve termine ma sta monitorando l'uso che viene fatto degli account unici tra piu' persone.

 

Scritto da il 22/10/19 | Pubblicato in Netflix | video streaming | | Archivio 2019

Seguici su

 
 

Netflix potrebbe impedire la condivisione della password di uno stesso account tra piu' persone non della stessa famiglia in futuro. Ancora nulla di ufficiale ma, stando a quanto riportato da MobileSyrup (via BGR), il colosso del video streaming a pagamento sta cercando un modo per impedire la condivisione degli account senza farsi nemici i clienti che già ha e al contempo aumentare il numero di abbonati.

Netflix consente la visione contemporanea su fino a 4 dispositivi per consentire a piu' membri di una famiglia di vedere quello che vogliono, anche nello stesso momento, ciascuno con un proprio profilo per avere la propria esperienza personalizzata. Tuttavia, ci sono persone che attivano un account Netflix e, sfruttando la visione in contemporanea su fino a 4 dispositivi prevista nell'account Premium, condividono con altre tre persone la password del loro account, spesso fuori dal contesto 'famiglia' e anche facendosi pagare una parte dell'abbonamento.

Da quanto appreso, Netflix ha affrontato la questione della condivisione degli account nel corso della sua ultima conference call sugli utili del terzo trimestre, occasione in cui l'analista di Guggenheim Securities Michael Morris ha chiesto informazioni sulla condivisione delle password. Spencer Neumann, CFO di Netflix, ha dichiarato che la società continua a tenere sotto controllo la cosa: "Stiamo esaminando la situazione e cercheremo modi amichevoli per i consumatori di spingerli al limite", aggiungendo che Netflix per il momento non ha piani per annunciare cambiamenti nel breve termine.

Netflix non ha modi che impediscono la condivisione della password di un account con altre persone, per il momento. Non è da escludere che il continuo aumento dei prezzi negli ultimi anni sia proprio una conseguenza di questo uso improprio degli account. Dal momento che Netflix sta iniziando ad affrontare una concorrenza sempre piu' forte - pronti al debutto ci sono Disney+ e Apple TV+ - se la società vorrà aumentare il numero dei propri abbonati dovrà abbassare i prezzi ma potrà farlo solo disincentivando la condivisione degli account. Se un account Premium da 16 euro al mese viene condiviso da 4 persone che pagano 4 euro ciascuna, Netflix potrebbe trovare un modo per convincere quelle 4 persone ciascuna ad avere il proprio account. Una soluzione potrebbe essere far pagare l'abbonamento Premium, ad esempio, 5 o 6 euro al massimo. Abbiamo tenuto conto dell'account Premium di Netflix perchè è l'unico che consente la visione in 4k HDR, qualità massima inclusa nei pacchetti di Apple TV+ e Disney+ di base. Guardando i prezzi dei servizi pronti al debutto, negli Stati Uniti Disney+ viene a costare 6,99 dollari al mese con possibilità di trasmettere contemporaneamente contenuti video su un massimo di quattro dispositivi registrati senza costi aggiuntivi mentre Apple TV+ viene a costare 4,99 dollari al mese con possibilità di condivisione In Famiglia fino ad un massimo di sei persone - anche per questi altri due servizi, naturalmente, la condivisione è consentita all'interno di una stessa famiglia.

Al momento, i proprietari di account Netflix possono stare tranquilli e continuare ad usare il servizio come fanno ora. In ogni caso, non si sta parlando di impedire ad un account Netflix di gestire piu' profili e consentire la visione in contemporanea su piu' dispositivi, all'interno di una famiglia. Invece, si sta parlando di disincentivare la condivisione di un account Netflix tra persone che magari nemmeno si conoscono. Detto questo, un'altra soluzione (che è solo una nostra ipotesi) potrebbe essere la verifica, di tanto in tanto, della posizione da cui un dispositivo si connette, come ha iniziato a fare Spotify con gli account Family.

Leggi anche:
Leggi anche: