Fiat 500e elettrica debutta negli USA, per Marchionne e' 'masochismo industriale'

 

Obbligare le case automobilistiche a costruire veicoli con una specifica tipologia di propulsione, secondo Sergio Marchionne, è una scelta sbagliata

Scritto da Maurizio Giaretta il 19/04/13 | Pubblicata in Ambiente | Archivio 2013

 

Obbligare le case automobilistiche a costruire veicoli con una specifica tipologia di propulsione, secondo Sergio Marchionne, è una scelta sbagliata. "Le autorità dovrebbero essere neutrali rispetto alle tecnologie" ha detto, riferendosi al Governo della California, che per legge obbliga ogni marchio a produrre almeno una vettura elettrica.

Il gruppo Chrysler, che sta per mettere sul mercato le nuove Fiat 500 elettriche ("Fiat 500e"), lavorerà in perdita. "Perderemo 10.000 dollari al veicolo" ha sottolineato l'amministratore delegato di Fiat in occasione di un appuntamento annuale della Society of Automotive Engineers. "Una produzione del genere su larga scala sarebbe masochismo industriale", ha aggiunto.

Proprio per questo motivo, prima di vedere una Fiat elettrica in Italia o in Europa (o in qualsiasi altro paese nel quale non sia previsto per legge) ci sarà ancora parecchio da aspettare.

La Fiat 500e consuma l'equivalente di 174 chilometri per gallone, ovvero di 45,8 chilometri per litro e, con una singola carica, garantisce un'autonomia di 140 chilometri.

Sarà commercializzata in California a 32.500 dollari. Il prezzo scenderà di 7.500 dollari grazie agli eco incentivi.

"Abbiamo bisogno di innovare", ha poi aggiunto, facendo notare che è difficile però immaginare quale possa essere la prossima grande tecnologia sulla quale fare affidamento. "Una decade fa si considerava che il prossimo grande passo sarebbe stato l'idrogeno [...] non possiamo anticipare qualsiasi scenario possibile". L'obbligo di costruire automobili di un certo tipo, secondo lui, va contro il processo di innovazione.

In ogni modo le perdite saranno limitate, poichè secondo Marchionne - da lungo periodo scettico nei confronti dei veicoli a energia rinnovabile - alla fine saranno venduti solo qualche centinaio di esemplari in tutto lo stato. Nonostante i convenienti incentivi statali, attualmente i veicoli elettrici negl Stati Uniti lo scorso anno sono riusciti a ritagliarsi quasi l'uno percento dellaf etta di mercato.

La scelta piuttosto cade sul metano. Chrysler, infatti, è stata la prima a offrire un'automobile a metano nel Nord America. Secondo quanto affermato da Marchionne, "Fiat è riconosciuta come il produttore europeo con le migliori prestazioni ecologiche".

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?