Apple WWDC 2019: iOS 13, iPadOS, watchOS 6, tvOS 13, macOS Catalina, Mac Pro, Pro Display XDR e nuove tecnologie per sviluppatori

Apple WWDC 2019: iOS 13, iPadOS, watchOS 6, tvOS 13, macOS Catalina, Mac Pro, Pro Display XDR e nuove tecnologie per sviluppatori

Il programma della WWDC 2019 prevede sessioni tecniche, laboratori pratici e relatori ospiti per fornire alla comunità di sviluppatori di Apple e alla prossima generazione di sviluppatori di app le conoscenze e gli strumenti necessari per trasformare la loro prossima grande idea in realtà.

 

Scritto da , il 04/06/19

Seguici su

 
 

Apple tiene la 30a edizione della annuale Worldwide Developers Conference dal 3 al 7 giugno 2019 in quel di San Jose, in California. Anche ques'anno è il McEnery Convention Center ad ospitare la comunità di sviluppatori di software, servizi e prodotti che si riuniscono ogni anno per approfondire i concetti e i processi che consentono di creare nuove esperienze sulle piattaforme di Apple per gli oltre 1,4 miliardi di dispositivi tra iPhone, iPad, Apple Watch, Apple TV, Mac e HomePod con iOS, macOS, watchOS o tvOS. Grazie ad una gamma di API, fra cui SiriKit, HomeKit, HealthKit, GymKit, MusicKit, ResearchKit e Core ML, gli sviluppatori possono trovare nuovi modi per aiutare gli utenti a gestire tutto, dalla salute alla casa, dallo shopping all’apprendimento. Come da tradizione, è stato durante il lungo keynote di apertura della Worldwide Developer Conference che sono state presentate le novità piu' importanti - tra cui iOS 13 - e quest'anno si è tenuto il 3 giugno. Andiamo a scoprire, quindi, tutte le novità.

Apple alla WWDC 2019 offre ai partecipanti informazioni dettagliate sul futuro delle piattaforme che sviluppa e dà loro la possibilità, nel corso dei giorni in cui si tiene la conferenza, di collaborare con gli ingegneri Apple dietro le tecnologie e le strutture su cui fanno affidamento. La WWDC 2019 vuole "celebrare il lavoro rivoluzionario di sviluppatori che stanno creando nuove esperienze in aree quali l'apprendimento automatico, la realtà aumentata, la salute e il fitness e altro ancora" ha detto Apple. Il programma di quest'anno prevede sessioni tecniche, laboratori pratici e relatori ospiti per "fornire alla comunità di sviluppatori di Apple e alla prossima generazione di sviluppatori di app le conoscenze e gli strumenti necessari per trasformare la loro prossima grande idea in realtà".

"WWDC è il più grande evento dell'anno per Apple. Ospita migliaia di sviluppatori creativi e dedicati da tutto il mondo insieme a più di mille ingegneri Apple per conoscere le nostre ultime innovazioni di piattaforma e connettersi come comunità ", ha dichiarato Phil Schiller, Senior Vice President del Worldwide Marketing di Apple. "I nostri sviluppatori sono incredibilmente appassionati di creare la prossima generazione di esperienze strabilianti per il mondo attraverso le app. Non vediamo l'ora di incontrarci e condividere ciò che verrà dopo."

Gli sviluppatori hanno potuto richiedere i biglietti per partecipare alla WWDC 2019 dal 14 marzo e fino al 20 marzo alle 17:00 PDT attraverso il sito web WWDC (https://developer.apple.com/wwdc19/). I biglietti sono stati emessi tramite un processo di selezione casuale e gli sviluppatori hanno ricevuto notifica dello stato della loro richiesta entro il 21 marzo alle 17:00 PDT.

Gli studenti sono parte integrante della comunità di sviluppatori Apple e lo scorso anno la WWDC ha visto la presenza di sviluppatori studenti da 41 paesi diversi. Fino a 350 borse di studio WWDC disponibili quest'anno, fornendo agli studenti e ai membri di tutte le organizzazioni STEM l'opportunità di guadagnare biglietto e alloggio gratuiti per partecipare alla WWDC 2019.

Lo scorso anno, alla WWDC 2018, Apple ha presentato iOS 12, quindi quest'anno è prevista la presentazione della prossima versione del sistema operativo mobile di Apple, per iPhone e iPad, iOS 13. Alla WWDC 2018 c'è stato spazio anche per MacOS Mojave, la nuova versione del sistema operativo di Apple per desktop, per watchOS 5, un importante aggiornamento per l’orologio intelligente più venduto al mondo, per tvOS 12, la versione del sistema operativo per Apple TV che ha reso la Apple TV 4K il primo dispositivo di straming certificato Dolby Atmos e Dolby Vision, e infine per ARKit 2, una piattaforma che consente agli sviluppatori di integrare esperienze condivise. 

Come da tradizione, la conferenza stampa principale è stata visibile in diretta streaming tramite l'app WWDC per iPhone, iPad e Apple TV e attraverso il sito web degli sviluppatori Apple (https://www.apple.com/apple-events/livestream/) tramite un browser compatibile.

Leggi anche: Apple iOS 13, prime immagini della Dark Mode e non solo

Apple iOS 13

Apple alla WWDC 2019 ha svelato l’anteprima di iOS 13, con un nuovo look per iPhone grazie alla Modalità scura e nuovi modi per gestire e modificare le foto, accedere a siti web e app e navigare con la nuova app Mappe. iOS 13 è più reattivo grazie a ottimizzazioni che interessano l’intero sistema e migliorano l’apertura delle app, riducono le dimensioni dei download di app (fino al 50%) e rendono Face ID più veloce. Promemoria ha una interfaccia nuova e consente di creare e modificare i promemoria in maniera più intelligente, con più opzioni per organizzarli e monitorarli. Messaggi può condividere automaticamente il nome e la foto degli utenti oppure Memoji e Animoji personalizzate. Siri ha una nuova voce più naturale e i Comandi rapidi di Siri supportano automazioni consigliate, che offrono routine personalizzate per le attività più comuni. CarPlay è stato aggiornato e integra un nuovo Dashboard per visualizzare musica, mappe e altri contenuti in una vista singola, una nuova app Calendario e il supporto Siri. L'altoparlante intelligente HomePod riesce a distinguere le diverse voci dei componenti del nucleo familiare, per rispondere a richieste personali come messaggi, musica e non solo. Con gli AirPods, Siri legge i messaggi quando arrivano, dall’app Messaggi o da altra app di messaging con supporto per SiriKit. Grazie a Controllo vocale, è possibile utilizzare iPhone, iPad o Mac solo usando la voce. Note integra una nuova vista Galleria, migliori strumenti di collaborazione con cartelle condivise e ricerca e opzioni per le checklist. QuickPath consente di digitare facilmente con una mano sulla tastiera iOS sfiorando le lettere di una parola senza rilasciare il dito. L’editing del testo è stato ottimizzato e l’app File consente di condividere cartelle con iCloud Drive e accedere ai file da dispositivi di archiviazione esterna, come schede SD e unità flash USB. L’app Salute consente di monitorare la salute del cuore e di tracciare, visualizzare e prevedere il ciclo mestruale.

iOS13 sarà disponibile in autunno come aggiornamento software gratuito per iPhone 6s e successivi.

Leggi anche: Apple iOS 13: le novita' per iPhone e iPad con iPadOS
 

 

Apple iPadOS

Alla WWDC2019, Apple ha presentato l'anteprima di iPadOS, il sistema operativo basato su iOS ma con in piu' funzionalità progettate specificatamente per iPad. Introduce nuovi modi di lavorare con le app in più finestre (multiwindow), consente di visualizzare più informazioni nella schermata Home ridisegnata e consente di usare Apple Pencil in modi più naturali. Inoltre, iPadOS include tutto quello che include iOS 13, tra cui Sign In with Apple come un modo facile e veloce e riservato di fare il login alle app e ai siti web usando il proprio ID Apple, la nuova app Mappe, miglioramenti alle prestazioni rendono più reattivo tutto il sistema e anche lo sblocco del dispositivo con Face ID è più veloce, la Modalità scura con un nuovo schema di colori scuri che funziona in tutto il sistema, la nuova app File con il supporto per la condivisione di cartelle in iCloud Drive e la compatibilità con le unità esterne. Safari su iPad con iPadOS mostra in automatico la versione desktop del sito web, ridimensionata per il display di iPad, e la ottimizza per i controlli touch. Con iPadOS l’elaborazione testi è più facile e veloce grazie alla possibilità di inserire il cursore in un punto preciso, selezionare il testo scorrendo il dito sullo schermo e usare nuovi gesti per tagliare, copiare, incollare e annullare l’ultima operazione. Su iPad con iPadOS è possibile lavorare contemporaneamente con più file e documenti della stessa app grazie agli aggiornamenti di Split View, mentre Slide Over consente di vedere le app aperte e passare rapidamente da una all’altra. E la rinnovata app Foto seleziona le immagini migliori nella libreria, facendo ordine e nascondendo in automatico gli scatti simili per mettere in evidenza gli eventi più importanti dell’ultimo giorno, mese o anno.

iPadOS verrà rilasciato questo autunno come aggiornamento software gratuito per iPad Air 2 e successivi, tutti i modelli di iPad Pro, iPad quinta generazione e successivi, e iPad mini 4 e successivi.

 

 
Leggi anche: Apple lancia iPadOS, iOS con esperienze uniche per iPad

Apple watchOS 6

Alla WWDC 2019, Apple ha presentato l'anteprima di watchOS 6, la prossima versione del sistema operativo per smartwatch Apple Watch, che sarà disponibile in autunno come aggiornamento gratuito per Apple Watch Series 1 e successivi e richiederanno un iPhone 6s o successivo con iOS 13 o successivo. watchOS 6 offre funzioni migliori per la salute e il fitness, nuovi quadranti dinamici e l’App Store direttamente su Apple Watch. In particolare, la nuova app Cycle Tracking consente di annotare i dati principali sul ciclo mestruale per calcolare la data delle prossime mestruazioni o i giorni fertili sfruttando la praticità di Apple Watch. L’app Noise sfrutta la posizione ottimale di Apple Watch, sul polso, per tracciare il livello di rumore nell'ambiente circostante e consente di impostare l’orologio per notificare quando il livello raggiunge la soglia critica di 90 decibel. Il nuovo pannello Trends dell’app Attività su iPhone consente il monitoraggio dei progressi fatti sul lungo periodo. Con watchOS 6, l’App Store debutta su Apple Watch, cosi' da poter ricercare, sfogliare e installare app direttamente dal polso. La pagina delle applicazioni sull'AppStore-in-watch è ottimizzata per mostrare le informazioni al meglio sul piccolo schermo dell'orologio. watchOS 6 introduce nuovi quadranti dinamici e personalizzabili, mentre nuovi strumenti per sviluppatori includono un’API audio per lo streaming di musica, radio e podcast. Le app Memo vocali e Calcolatrice sono con watchOS 6 disponibili su Apple Watch. Infine, la nuova app Audiobooks consente di ascoltare gli audiolibri acquistati su Apple Books direttamente dall’orologio.

 

 
Leggi anche: Apple WatchOS 6, App Store integrato e le altre Novita'

tvOS 13

Alla WWDC 2019, Apple ha presentato l'anteprima di tvOS 13, il sistema operativo per Apple TV, che introduce una nuova schermata Home, il supporto multiutente per consentire clienti accedere alla propria selezione di serie TV, film, musica e suggerimenti, il supporto per Apple Arcade, la compatibilità ccon i controller di gioco Xbox e PlayStation, , e nuovi salvaschermo in 4K HDR girati nelle profondità marine. Apple Music su tvOS 13 sfrutta il supporto multiutente, così tutti i membri della famiglia possono riprodurre facilmente la loro musica preferita. tvOS 13 verrà rilasciato questo autunno come aggiornamento software gratuito per Apple TV 4K e Apple TV HD.

 

 
Leggi anche: Apple tvOS 13: nuova interfaccia, multiutente, supporto controller Xbox One e PS4

Alla WWSC 2019 Apple presenta nuove tecnologie per gli sviluppatori

Alla WWDC 2019, Apple ha svelato nuove tecnologie che rendono più facile e veloce lo sviluppo di app.

SwiftUI è un nuovo framework di sviluppo che semplifica la creazione di interfacce utente, con un codice dichiarativo semplice e facile da comprendere. SwiftUI consente di risparmiare tempo, offrendo funzioni automatiche fra cui layout dell’interfaccia, Modalità scura, Accessibilità, supporto per la scrittura da destra a sinistra e internazionalizzazione. SwiftUI è la stessa API integrata in iOS, iPadOS, macOS, watchOS e tvOS, quindi gli sviluppatori possono realizzare più rapidamente e facilmente app native per tutte le piattaforme Apple.

ARKit 3, Motion Capture, RealityKit e Reality Composer sono alcuni dei nuovi strumenti che consentono agli sviluppatori di creare più facilmente esperienze AR per app consumer e aziendali. Con Motion Capture, gli sviluppatori possono integrare i movimenti delle persone nelle loro app, mentre con People Occlusion i contenuti AR appaiono in maniera naturale davanti o dietro le persone, per esperienze AR in stile “schermo verde”. ARKit 3 consente il tracciamento di fino a tre volti con la fotocamera frontale e offre supporto simultaneo per le fotocamere anteriore e posteriore. RealityKit, realizzato per la realtà aumentata, offfre un rendering fotorealistico, oltre ad una mappatura ambientale e il supporto per gli effetti della fotocamera come rumore e sfocatura, per rendere i contenuti virtuali meno distinguibili dalla realtà. RealityKit offre anche strumenti per animazioni, fisica e audio spaziale. Reality Composer è una nuova app per iOS, iPadOS e Mac che consente agli sviluppatori la prototipazione e la realizzazione facile di esperienze AR anche senza avere esperienza con il 3D; permette di posizionare, spostare e ruotare oggetti AR per creare un’esperienza AR integrabile in un’app in Xcode o esportabile in AR Quick Look.

Un nuovo strumento di design grafico dell’UI integrato in Xcode 11 consente un facile e rapido assemblaggio di un’interfaccia grafica con SwiftUI senza dover scrivere codice, con il codice Swift che viene generato automaticamente. Gli sviluppatori possono ora visualizzare anteprime - direttamente sui dispositivi Apple connessi, come iPhone, iPad, iPod touch, Apple Watch e Apple TV - automatiche in tempo reale dell’aspetto e del comportamento della loro UI mentre sviluppano, testano e perfezionano il codice. Il passaggio rapido dal design grafico alla compilazione di codice migliora lo sviluppo di interfacce utente e consente una collaborazione ravvicinata fra sviluppatori di software e creatori di UI. Gli sviluppatori possono quindi vedere, ad esempio, come l’app reagisce al Multi-Touch o come funziona con la fotocamera e i sensori integrati, tutto in tempo reale mentre creano l’interfaccia.

Con watchOS 6 che introduce l'App Store integrato su Apple Watch, i developers possono progettare e realizzare app per Apple Watch che operano in maniera indipendente, anche senza iPhone accoppiato.

Con PencilKit gli sviluppatori possono aggiungere il supporto per Apple Pencil nelle loro applicazioni, mentre SiriKit consente l'integrazione di Siri direttamente nelle loro app per iOS, iPadOS e watchOS, offrendo la possibilità di controllare l’audio con la voce e MapKit offre nuove funzioni quali overlay vettoriali, filtri per punti di interesse, limiti a zoom e panoramica e supporto per la Modalità scura.

Oltre ai miglioramenti per le lingue mirati a SwiftUI, Swift 5.1 aggiunge Module Stability, le basi per realizzare framework compatibili a livello binario in Swift. Infine, le nuove famiglie di dispositivi Metal semplificano la condivisione di codice fra più tipi di GPU su tutte le piattaforme Apple, mentre il supporto per iOS Simulator facilita lo sviluppo di app Metal per iOS e iPadOS. 

Con iOs 13 e iPadOS, Apple introduce Sign In with Apple (Accedi con Apple), che consente agli utenti di accedere facilmente a siti web e app con il loro ID Apple. Al posto di dover compilare un modulo, verificare l’indirizzo email o scegliere una password, è possibile usare il proprio ID Apple per configurare un account e iniziare subito a usare l’app. Sign In with Apple consente agli sviluppatori di migliorare la sicurezza delle app e offre una nuova funzione antifrode per provare che i nuovi utenti siano persone reali, e non bot o account “farmed”.

macOS Catalina

Alla WWDC 2019, Apple ha anticipato macOS Catalina, la nuova versione del sistema operativo desktop per Mac, che offre nuove funzioni, nuove app e tecnologie per gli sviluppatori. Da segnalare che con macOS Catalina viene sostituito iTunes con le app standalone di Apple Music, Apple Podcasts e Apple TV. Viene introdotta la nuova funzione Sidecar che permette di espandere la Scrivania del Mac usando l’iPad come un secondo monitor oppure come un dispositivo di input da usare con le app Mac dedicate alla creatività. Infine, ci sono nuove funzioni di sicurezza e il Controllo vocale consente di controllare il Mac con la propria voce. macOS Catalina sarà disponibile come aggiornamento software gratuito in autunno per i Mac introdotti a partire da metà 2012.

 

 
Leggi anche: Apple macOS Catalina annunciato con Sidecar e altre Novita'

Mac Pro e Pro Display XDR

Alla WWDC 2019, Apple ha annunciato il nuovo Mac Pro, una nuova workstation per i professionisti ridisegnata completamente con processori Xeon di classe workstation con fino a 28 core, 1.5TB di memoria ad alte prestazioni on un’architettura a sei canali e 12 slot DIMM fisici, potenza di 300W, otto slot di espansione PCIe e potente scheda grafica con fino 56 teraflops in un unico sistema. La architettura di espansione, chiamata Apple MPX Module, offre funzionalità Thunderbolt e oltre 500W di potenza. Il nuovo Mac Pro vanta una struttura in acciaio inossidabile e un guscio in alluminio che può essere alzato per accedere all’intero sistema che si basa sul concetto di modularità e flessibilità, integrando delle maniglie che consentono di spostarlo facilmente, e ha un guscio con un motivo a graticcio per massimizzare il flusso dell’aria e rendere il sistema silenzioso.

Le opzioni grafiche per Mac Pro partono dalla Radeon Pro 580X. Mac Pro introduce la Radeon Pro Vega II, che offre fino a 14 teraflops di potenza di elaborazione e 32GB di memoria con larghezza di banda di 1TBps. Debutta la Radeon Pro Vega II Duo, che ha due GPU Vega II per prestazioni grafiche fino a 28 teraflops e 64GB di memoria. Mac Pro supporta due MPX Module, per gli utenti che vogliono usare due Vega II Duo per avere una potenza grafica di 56 teraflops e 128GB di memoria video.

Mac Pro introduce Afterburner, con un ASIC programmabile in grado di decodificare fino a 6,3 miliardi di pixel al secondo. Con Afterburner, i video editor possono usare direttamente i formati nativi della videocamera e decodificare in tempo reale fino a tre stream video ProRes RAW a 8K e 12 stream video ProRes RAW a 4K,1 eliminando così i flussi di lavoro in formato proxy. Con un unico cavo Thunderbolt 3, il Pro Display XDR può essere collegato a qualsiasi Mac, incluso il nuovo Mac Pro che supporta fino a sei monitor per un totale di 120 milioni di pixel.

Apple ha presentato anche il display professionale Apple Pro Display XDR, Retina 6K (risoluzione 6016x3384 pixel) e oltre 20 milioni di pixel da 32" con una gamma cromatica P3, colore a 10 bit, luminosità massima di 1600 nit, contrasto di 1.000.000:1 e angolo di visualizzazione ultra ampio. I professionisti al posto del Pro Stand possono usare un adattatore VESA. Per il display Pro Display XDR Apple ha realizzato il Pro Stand, un braccio studiato appositamente per controbilanciare il display, per poterlo regolare in altezza e inclinazione e anche ruotarlo in orizzontale. 

Il nuovo Mac Pro potrà essere ordinato da questo autunno a partire da 5,999 dollari. Pro Display XDR sarà disponibile a partire da 4,999 dollari, mentre il Pro Stand e l’adattatore VESA costeranno rispettivamente 999 dollari e 199 dollari.

 
Apple nuovo Mac Pro
Apple nuovo Mac Pro
 
 
Apertura del nuovo Mac Pro di Apple (2019)
Apertura del nuovo Mac Pro di Apple (2019)
 
 
Apple Pro Display XDR
Apple Pro Display XDR
 

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Apple WWDC 2019: iOS 13, iPadOS, watchOS 6, tvOS 13, macOS Catalina, Mac Pro, Pro Display XDR e nuove tecnologie per sviluppatori


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?