Apple: quota di mercato a rischio se iPhone ritardera'

 

Il ritardo del nuovo iPhone potrebbe significare una perdita della quota di mercato di iPhone nel settore smartphone per Apple

Scritto da Simone Ziggiotto il 30/04/13 | Pubblicata in Apple | Archivio 2013

 

Il ritardo del nuovo iPhone potrebbe significare una perdita della quota di mercato di iPhone nel settore smartphone per Apple. Secondo l'analista Toni Sacconaghi, la tradizione di Cupertino di presentare un nuovo melafonino ogni anno ha funzionato, ma se quest'anno ci vuole più tempo del previsto, la quota di mercato di Apple potrebbe prendere un duro colpo.

Il passato ci insegna che l'abitudine di Apple è quella di rilasciare un iPhone nuovo ogni anno per non perdere consumatori, il cui numero scende nel trimestre appena prima che il nuovo modello entra in vendita. Ma se Apple quest'anno ritarderà il rilascio del nuovo melafonino, l'azienda di Cupertino potrebbe seriamente perdere una grossa fetta della sua quota di mercato, nell'ambito degli smartphone, in un contesto in cui i produttori lanciano in continuazione nuovi telefoni per stare al passo della concorrenza. A fare questa analisi è stato l'analista di Bernstein Research Toni Sacconaghi.

Apple iPhone 5

In una nota agli investitori, Sacconaghi ha detto che si aspetta che la quota di mercato di iPhone tra gli smartphone scenderà da circa il 17 per cento del primo trimestre di quest'anno al 12 per cento nel trimestre in corso, che egli osserva sarebbe il più basso risultato che Apple ha mai registrato a partire dall'inizio del 2009. E - sorpresa - la quota dell'azienda potrebbe scendere ancora più in basso nel caso in cui un nuovo dispositivo Apple non arriverà entro il terzo trimestre.

"Forse la cosa più sorprendente, se Apple non introduce un nuovo iPhone o un telefono a basso prezzo entro il terzo trimestre, è del tutto possibile che la quota di mercato degli smartphone iPhone potrebbe arrivare a toccare una sola cifra," Sacconaghi ha avvertito, confermando la sua peggiore aspettativa: una quota di mercato al di sotto del 10 per cento. L'analista nota però che Apple avrà quasi sicuramente un nuovo dispositivo da presentare nel mese di settembre, ma se questo non accadrà la quota di mercato di iPhone potrebbe scendere a circa il 9 per cento.

Detto questo, non è del tutto male il futuro di Apple. "Attualmente, iPhone ha risultati migliori del Mac, che comanda solo il 5 per cento della quota di mercato dei PC, ma è altamente redditizio, in quanto rappresenta circa il 40 per cento del totale dei profitti dell'industria dei PC", ha detto Sacconaghi.

L'analista prevede che le vendite di unità di iPhone continueranno a crescere su base annua, almeno per il prossimo anno e mezzo, e Apple continuerà a vendere milioni di altri dispositivi iOS come l'iPad e gli iPod, ha aggiunto. La previsione arriva sulla base dei dati di Strategy Analytics, che la scorsa settimana ha scoperto che la quota di Samsung era cresciuta nove volte più veloce di Apple nel primo trimestre del 2013, grazie in particolare alle vendite di smartphone a basso prezzo. Anche Apple si dice di essere al lavoro su un dispositivo economico, anche se il CEO di Apple Tim Cook ha sostenuto che la società sta già ottenendo nuovi clienti nei mercati emergenti, pur continuando a vendere i suoi modelli più vecchi (e più costosi).

In precedenza, Apple aveva rilasciato sul mercato l'iPhone 4 nel giugno 2010, l'iPhone 4S nel mese di ottobre 2011 e l'iPhone 5 a settembre 2012. Il prossimo iPhone 5S si spera sarà presentato alla conferenza WWDC in programma nel mese di giugno, ma non ci sono molto analisti che credono in questa ipotesi. Apple tra poco più di un mese presenterà di sicuro la nuova versione del suo sistema iOS, iOS 7, in occasione della conferenza per gli sviluppatori, prima di rilasciare il software al pubblico in autunno - stesse tempistiche che Apple ha impiegato lo scorso anno, e che si ripeteranno quest'anno.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?