Philips porta Android Oreo e Google Assistant nelle sue Android TV

Philips porta Android Oreo e Google Assistant nelle sue Android TV

Gli Android TV di Philips dal 2016 ad oggi riceveranno l'aggiornamento ad Oreo tra Novembre 2018 e il primo trimestre 2019.

 

Scritto da , il 05/09/18

Seguici su

 
 

Android Oreo è già arrivato come aggiornamento su alcuni televisori e set-top-box alimentati da Android TV nei mesi scorsi, come Nvidia Shield e Xiaomi Mi Box, con Philips che si è impegnata ad aggiornare quanti piu' dei propri TV esistenti alla piu' recente versione disponibile di Android TV. Philips ha programmato di aggiornare ad Oreo quasi tutti gli Smart TV con Android TV che ha immesso sul mercato fino ad oggi, con solo poche eccezioni.

Come riportato dal sito Flatpanelshd il 4 settembre, Philips a IFA 2018 ha detto che vuole portare Oreo sui propri Android TV del 2016, 2017 e 2018, gradualmente dalle prossime settimane. I televisori AndroidTV di Philips piu' vecchi non dovrebbero essere aggiornati, quindi la previsione riportata prima dell'estate del sito Toengel secondo cui quasi tutti gli Android TV di Philips dal 2014 ad oggi avrebbero potuto ricevere Oreo va dimenticata.

Piotr Herod, Smart TV Manager di TP Vision, ha affermato a Flatpanelshd che "la nostra priorità principale è la stabilità" e ha aggiunto che i produttori di TV hanno bisogno di più tempo per integrare la funzionalità del sintonizzatore con ogni nuova versione di Android.

Philips prevede di iniziare ad aggiornare i propri Android TV ad Oreo nel mese di novembre per proseguire con il rollout fino al primo trimestre del 2019 per alcuni modelli, anche se la maggior parte dei TV dovrebbero essere aggiornati entro la fine dell'anno.

I primi Android TV di Philips ad essere aggiornati ad Android Oreo saranno quelli serie 2016 (i modelli che terminano con 01), seguiranno poi i modelli serie 2017 (i modelli che terminano con il 02) contemporaneamente a quelli serie 2018 (i modelli che terminano con il 3). I modelli con doppio sintonizzatore, l'OLED803 e l'OLED903, per i quali lo sviluppo del nuovo firmware richiede piu' tempo, saranno gli ultimi a ricevere l'aggiornamento Oreo, probabilmente nel primo trimestre del prossimo anno.

La novità piu' importante che Oreo introduce su Android TV - e causa principale della difficile implementazione che sta ritardando il rilascio dell'aggiornamento da parte degli OEM che hanno scelto questa piattaforma per i propri smart TV - è la nuova homescreen basata sui canali di contenuti, che non saranno piu' suddivisi per applicazione ma per 'categorie'. Ad esempio, un canale potrebbe proporre contenuti da Youtube, da Netflix, da Playstation Video, da NowTV, da Plex e altre app.

Philips ha inoltre confermato l'arrivo di Google Assistente nei suoi TV con Android ma solo sui televisori serie 2017 e 2018. All'IFA 2018, Philips ha dimostrato come l'Assistante Google può essere utilizzato insieme ai dispositivi domestici connessi in casa e ad un altoparlante Google Home. Ad esempio, con l'Assistente è possibile cercare contenuti e controllare la riproduzione di video (riproduzione, pausa, ecc.) ad esempio con comandi come "Ok Google, metti in pausa la TV in Salotto). Al momento del lancio, Google Assistant supporterà le lingue inglese e francese a cui se ne aggiungeranno altre in futuro.

I televisori Philips Android TV serie 2018 riceveranno anche il supporto per l'assistente vocale Alexa di Amazon.

Android TV con Oreo


Android TV con Oreo



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Philips porta Android Oreo e Google Assistant nelle sue Android TV


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?