Apple lancia iCloud Plus e migliora la gestione di Salute e Privacy con iOS 15, iPadOS 15, macOS Monterey e watchOS 8

Apple lancia iCloud Plus e migliora la gestione di Salute e Privacy con iOS 15, iPadOS 15, macOS Monterey e watchOS 8

Apple introduce nuove protezioni in ambito privacy che aiutano a controllare e gestire meglio l'accesso ai propri dati e la possibilità di condividere in modo sicuro i dati dall'app Salute con persone di fiducia, oltre a nuovi strumenti utili per identificare, misurare e capire i cambiamenti nei dati relativi alla salute di una persona.

 

Scritto da il 08/06/21 | Pubblicato in Apple iCloud | Apple WWDC21 | | Archivio 2021

Seguici su

 
 

Apple ha presentato in anteprima alla WWDC21 nuove protezioni della privacy in iOS 15, iPadOS 15, macOS Monterey e watchOS 8, progettate per aiutare gli utenti a controllare e gestire meglio come condividono i loro dati con le applicazioni. Inoltre, Apple ha presentato in anteprima novità per l'app Salute, tra cui la possibilità di condividere in modo sicuro i propri dati con persone importanti della propria vita, come un familiare o un medico, e ricevere approfondimenti sulle tendenze di salute dei propri cari. Inoltre, nuovi strumenti di iOS 15 possono essere utilizzati per identificare, misurare e comprendere i cambiamenti nei dati sanitari di una persona.

"La privacy è stata al centro del nostro lavoro in Apple fin dall'inizio", ha affermato Craig Federighi, Senior Vice President Software Engineering di Apple. “Ogni anno, ci impegniamo a sviluppare nuove tecnologie per aiutare gli utenti ad avere un maggiore controllo sui propri dati e a prendere decisioni informate su con chi condividerli. Gli aggiornamenti di quest'anno includono funzionalità innovative che offrono agli utenti informazioni più approfondite e un controllo più granulare che mai".

"Lo scorso anno ha sottolineato l'importanza della salute e stiamo consentendo ai nostri utenti di assumere un ruolo più attivo nel loro benessere. Abbiamo aggiunto potenti funzionalità che offrono agli utenti il ​​set più completo di informazioni per comprendere meglio le loro tendenze di salute nel tempo", ha affermato Jeff Williams, chief operating officer di Apple. “Molte persone in tutto il mondo si prendono cura di qualcuno e vogliamo fornire agli utenti un modo sicuro e privato di avere un partner fidato nel loro percorso di salute. Siamo entusiasti di portare questi strumenti innovativi direttamente nelle mani degli utenti".

Mail Privacy Protection, Intelligent Tracking Prevention e App Privacy Report

Nell'app Mail, "Mail Privacy Protection" impedisce ai mittenti di utilizzare pixel invisibili per raccogliere informazioni sui destinatari. In particolare, aiuta ad impedire ai mittenti di sapere quando viene aperta una e-mail e maschera l'indirizzo IP del destinatario così non può essere collegato ad altre attività online o utilizzato per determinare la posizione.

Per diversi anni, "Intelligent Tracking Prevention" aiuta a proteggere all'interno del browser web Safari dal tracciamento indesiderato utilizzando l'apprendimento automatico sul dispositivo per fermare i tracker e consentire comunque ai siti web di funzionare. Quest'anno, questa funziona di 'prevenzione intelligente del tracciamento' viene rafforzata con la capacità di nascondere ai tracker anche l'indirizzo IP dell'utente. Ciò significa che i tracker non possono utilizzare l'indirizzo IP dell'utente come identificatore univoco per collegare la sua attività su altri siti web e creare un profilo personale.

Apple su iOS 15 e iPad OS 15 ha introdotto il nuovo "App Privacy Report", un rapporto che permette di vedere con quale frequenza ogni app ha utilizzato negli ultimi sette giorni l'autorizzazione precedentemente concessa ad accedere a posizione, foto, fotocamera, microfono e contatti. E' possibile non solo verificare eventuali anomalie e agire se necessario, ma anche scoprire con chi potrebbero essere condivisi i dati personali vedendo tutti i domini di terze parti con cui un'app comunica.

 
App Privacy Report mostra quante volte ogni app ha utilizzato la autorizzazione concessa per accedere a posizione, foto, fotocamera, microfono e contatti nel corso degli ultimi sette giorni
App Privacy Report mostra quante volte ogni app ha utilizzato la autorizzazione concessa per accedere a posizione, foto, fotocamera, microfono e contatti nel corso degli ultimi sette giorni
 

Riconoscimento vocale on‑device

iOS 15 e iPad OS 15 introducono anche l'elaborazione dell'audio delle richieste Siri sul dispositivo, localmente sul proprio iPhone o iPad, per impostazione predefinita. Questo risolve uno dei maggiori problemi di privacy per gli assistenti vocali, ovvero la registrazione indesiderata dell'audio. Non per tutte le richieste ciò è possibile, ma per molte richieste sì: l'avvio di app, l'impostazione di timer e sveglie, la modifica delle impostazioni o il controllo della musica. Per queste azioni non serve una connessione internet, quindi per queste l'elaborazione avviene direttamente sull'iPhone/iPad senza passare dai server Apple tramite internet.

 
Con il riconoscimento vocale sul dispositivo la voce viene elaborata direttamente sull'iPhone o iPad per impostazione predefinita
Con il riconoscimento vocale sul dispositivo la voce viene elaborata direttamente sull'iPhone o iPad per impostazione predefinita
 

iCloud+

Apple ha anche annunciato iCloud+, servizio che combina tutto ciò che i clienti amano di iCloud con l'aggiunta di nuove funzionalità premium, tra cui iCloud Private Relay, Hide My Email e supporto esteso per HomeKit Secure Video, tutto senza costi aggiuntivi. I piani iCloud+ offrono: 50GB di spazio con supporto per una videocamera compatibile con i video sicuri di HomeKit ($0,99 al mese); 200GB di spazio con supporto per cinque videocamere compatibili con i video sicuri di HomeKit ($2,99 al mese); e 2TB di spazio con supporto per un numero illimitato di videocamere compatibili con i video sicuri di HomeKit ($9,99 al mese).

Integrato direttamente in iCloud, 'Private Relay' è un nuovo servizio per la privacy su Internet che consente di connettersi e navigare sul Web in modo più sicuro e privato. Durante la navigazione con Safari, Private Relay garantisce la crittografia di tutto il traffico in uscita dal dispositivo, in modo che nessuno possa intercettare la connessione tra dispositivo e sito web, nemmeno Apple o l'operatore di rete che fornisce la connessione. Tutte le richieste vengono inviate tramite due internet relay separati: il primo assegna un indirizzo IP anonimo che lega l'utente ad una regione geografica ma non alla sua posizione effettiva; il secondo decripta l'indirizzo web che l'utente vuole visitare e lo porta a destinazione. Questa separazione delle informazioni protegge la privacy degli utenti perché nessuna singola entità può identificare chi è un utente e quali siti visita.

Espandendo le funzionalità di "Accedi con Apple", la nuova funzione 'Nascondi la mia e‑mail' ('Hide My Email') consente di condividere indirizzi e-mail univoci e casuali che inoltrano i messaggi alla propria casella di posta personale ogni volta che si desidera mantenere privato il proprio indirizzo e-mail. Integrato direttamente in Safari, nelle impostazioni di iCloud e in Mail, Hide My Email consente anche di creare ed eliminare tutti gli indirizzi email necessari in qualsiasi momento, aiutando gli utenti a controllare chi è in grado di contattarli. 

 
'Nascondi la mia e‑mail' in Safari, iCloud e Mail consente di creare e cancellare gli indirizzi email necessari in qualsiasi momento
'Nascondi la mia e‑mail' in Safari, iCloud e Mail consente di creare e cancellare gli indirizzi email necessari in qualsiasi momento
 

Inoltre, iCloud+ espande il supporto integrato per 'HomeKit Secure Video', in modo da poter connettere un maggior numero di videocamere nell'app Home, fornendo un'archiviazione crittografata end-to-end per le riprese video della sicurezza domestica senza occupare spazio di archiviazione su cloud. HomeKit Secure Video garantisce inoltre che l'attività rilevata dalle telecamere di sicurezza venga analizzata e crittografata dai dispositivi Apple personali prima di essere archiviata in modo sicuro su iCloud.

 
iCloud+ espande il supporto integrato per i video sicuri di HomeKit
iCloud+ espande il supporto integrato per i video sicuri di HomeKit
 

Condivisione dei dati sanitari

Apple ha anche presentato nuovi strumenti che possono aiutare gli sviluppatori a migliorare le funzionalità delle loro app, tutelando al contempo la privacy degli utenti. Ad esempio, è possibile scegliere di condividere la posizione attuale con un'app solo una volta, senza concedere allo sviluppatore ulteriore accesso dopo quella sessione. Apple ha anche migliorato l'accesso limitato alla libreria di Foto, in modo che gli sviluppatori possano offrire funzionalità intelligenti, come una cartella di foto recenti per album specifici, anche quando un utente ha concesso solo un accesso limitato. Infine, con la funzione 'Incolla sicura' gli sviluppatori possono consentire agli utenti di incollare da un'altra app senza avere accesso a ciò che è stato copiato finché l'utente non compie l'azione 'incolla' nella loro app.

Con iOS 15, è possibile scegliere di condividere in modo sicuro con una persona cara i propri dati sulla salute e sul benessere. Ad esempio, un genitore anziano può condivide la sua attività o i dati sulla sua salute del cuore con un membro della famiglia. Negli Stati Uniti, gli utenti possono scegliere di condividere determinati tipi di dati sulla salute -come frequenza cardiaca, cadute rilevate, ore di sonno o minuti di esercizio- con il proprio medico, per intrattenere conversazioni più informate quando ne hanno bisogno.  Nell'app Salute si trova la nuova scheda "Condivisione" che consente di condividere in privato i propri dati con un partner o un caregiver fidato. Gli utenti hanno il pieno controllo su quali dati condividono e con chi. Per la persona che riceve queste informazioni, i dati condivisi vengono presentati con importanti approfondimenti e tendenze nel tempo. 
 
Condivisione dei dati sanitari dall'app Salute
Condivisione dei dati sanitari dall'app Salute
 

Trend

L'app Salute si aggiorna con le nuove tendenze per 20 tipi di dati, come frequenza cardiaca, sonno e cardio fitness, permettendo di vedere facilmente come sta procedendo una determinata metrica. Una parte fondamentale del mantenimento del benessere personale è tenere traccia dei cambiamenti nella salute, che possono essere alcune volte piccoli e sfuggenti. I nuovi trend si presentano quindi come un modo nuovi di mettere in evidenza in modo intelligente e proattivo i cambiamenti importanti e far emergere le informazioni in un modo facile da capire, per tenere sottocontrollo la propria salute nel tempo "a colpo d'occhio". E' possibile anche tenere d'occhio gli obiettivi nel tempo, ad esempio per aumentare la distanza di corsa o i minuti di meditazione. Per coloro che desiderano monitorare informazioni come la somministrazione di insulina, l'analisi dei trend funziona anche con i dati provenienti da dispositivi di terze parti collegati all'app Salute. Infine, con le notifiche facoltative, i trend possono mettere in evidenza i cambiamenti a lungo termine nello stato di salute, permettendo di celebrare i progressi verso un obiettivo o discutere con un medico o chi può fornire assistenza sanitaria.

 
Trend mostra come evolve nel tempo un determinato parametro della salute
Trend mostra come evolve nel tempo un determinato parametro della salute
 
 
Con le notifiche opzionali, Trend evidenzia cambiamenti a lungo termine nello stato di salute
Con le notifiche opzionali, Trend evidenzia cambiamenti a lungo termine nello stato di salute
 

Stabilità della camminata

Secondo un rapporto della World Health Organization, oltre 37 milioni di persone ogni anno richiedono cure mediche a causa di una caduta, che spesso può essere un punto di svolta per condizioni più gravi e una perdita della propria indipendenza. Se oggi il rischio di caduta può essere valutato da un operatore sanitario attraverso un questionario e una valutazione di persona, la nuova funzione chiamata "Stabilità della camminata" ('Walking Steadiness') su iPhone acquisisce dati importanti sulla mobilità mentre si cammina con il proprio telefono, quindi li analizza per restituire informazioni sul rischio di caduta. Walking Steadiness offre anche la possibilità di acquisire i movimenti quotidiani e li classifica nell'app Salute in 'equilibrio ok', 'equilibrio scarso' o 'equilibrio molto scarso' permettendo così di agire in modo proattivo per ridurre il proprio rischio di caduta. Walking Steadiness fa uso di algoritmi personalizzati per valutare l'equilibrio, la stabilità e la coordinazione attraverso i sensori di movimento integrati su iPhone. Questa metrica è stata stabilita utilizzando i dati del mondo reale dell'Apple Heart and Movement Study, con oltre 100.000 partecipanti di tutte le età, il più grande set di dati mai utilizzato per studiare il rischio di caduta. E oltre ad avvisare del possibile rischio di caduta, Walking Steadiness aiuta a raggiungere i propri obiettivi di stabilità: è possibile scegliere di ricevere una notifica quando il punteggio è 'equilibrio scarso' o 'equilibrio molto scarso' e seguire degli esercizi visivi basati su metodi clinicamente convalidati per aumentare il proprio equilibrio.

 
Il nuovo strumento 'Stabilità della camminata'
Il nuovo strumento 'Stabilità della camminata'
 

Tra gli altri  aggiornamenti su salute e benessere, Health Records su iPhone migliora l'esperienza per rendere più facile rivedere i propri risultati, permettendo di visualizzare i dati in evidenza, appuntare i risultati che potrebbero essere più importanti, vedere se ci sono laboratori di analisi nelle vicinanze, per negli Stati Uniti, accedere a contenuti educativi sui test di laboratorio più comuni. 

WatchOS 8 introduce su Apple Watch la possibilità di misurare la frequenza respiratoria, ovvero il numero di respiri al minuto, durante il sonno. E' possibile rivedere queste informazioni nell'app Salute il giorno successivo, e ricevere una notifica se il sistema identifica una tendenza significativa. WatchOS 8 introduce poi la nuova app Mindfulness, che include un aggiornamento dell'esperienza di respirazione profonda, nonché un altro modo semplice per rimanere concentrati e calmi. Sono in arrivo che nuove sessioni di respirazione offrono maggiori opportunità di rallentare e concentrarsi e presentano una nuova animazione. WatchOS 8 offre anche accesso a nuove sessioni di Riflessione, un modo per essere più consapevoli e un aiuto a concentrarsi sui pensieri positivi.

Infine, iOS 15 su iPhone introduce per gli utenti di tutto il mondo la possibilità di archiviare le cartelle cliniche delle vaccinazioni e i risultati dei test direttamente nell'app Salute. Anche se una struttura medica non supporta la funzione Health Records, potrà comunque consentire di scaricare il certificato di vaccinazione anti COVID-19 o i risultati di analisi da un browser online o un codice QR, in modo da potervi accedere facilmente all'indirizzo in qualsiasi momento.

 
Gli utenti hanno il controllo sui dati relativi alla propria salute e possono scegliere quali condividere e con chi
Gli utenti hanno il controllo sui dati relativi alla propria salute e possono scegliere quali condividere e con chi
 

In termini di privacy, Apple ci tiene a precisare che i dati realtivi alla salute restano sotto il controllo dell’utente, che può scegliere quali condividere e con chi. Inoltre, i dati sono sempre crittografati, sia quando sono in transito sia quando rimangono sul dispositivo dell’utente protetto da un codice di accesso, da Face ID o da Touch ID. Apple non ha accesso a queste informazioni quando l’utente sceglie di condividere i dati con i propri cari o con il medico. 

Tutti gli annunci su Privacy e Salute dalla WWDC21 (dal minuto 00:51:00)