Fitbit presenta i legami esistenti tra Suoni e Sonno

Fitbit presenta i legami esistenti tra Suoni e Sonno

Sapevi che il russamento è un rumore del sonno che può essere legato a disturbi della respirazione? O che la qualità del riposo notturno può essere compromessa dall'inquinamento acustico? Fitbit e Istituto Auxologico Italiano hanno presentato gli importanti legami esistenti tra i suoni e il nostro sonno.

 

Scritto da il 19/03/21 | Pubblicato in Fitbit | smartwatch | | Archivio 2021

Seguici su

 
 

La missione di Fitbit è aiutare le persone a prendere più consapevolezza dello stato della propria salute, imparando a conoscersi meglio per stare bene e prevenire possibili malattie. Un approccio che -insieme a attività fisica, nutrizione e gestione dello stress- vede come protagonista il monitoraggio del sonno. In occasione della Giornata Mondiale del Sonno 2021, che si è festeggiata il 17 marzo, Fitbit e l’Istituto Auxologico Italiano e in particolare la Prof.ssa Carolina Lombardi – Responsabile del Centro di Medicina del Sonno dell’Istituto Auxologico Italiano IRCCS - Ospedale San Luca hanno presentato i legami esistenti tra i suoni e la nostra salute. Di base c'è la considerazione del fatto che la nostra capacità di addormentarci emerge dalla combinazione di differenti meccanismi tra cui il funzionamento dell’orologio biologico interno, la regolazione della temperatura corporea, i condizionamenti ambientali come la luce e l’attività fisica, alcune secrezioni ormonali, il sistema nervoso vegetativo (che regola tra le altre cose la nostra frequenza cardiaca e la pressione arteriosa), proprio come se fossero parte di una "orchestra". Che sia di giorno o di notte, è importante analizzare i "suoni", ossia gli 'elementi' tipici che indicano il nostro stato di salute come il battito cardiaco, il sono e altro ancora.

Il monitoraggio del battito cardiaco si trova alla base della tecnologia Fitbit che rende visibili direttamente al polso informazioni sullo stato del proprio corpo e sulla qualità del proprio riposo e su come migliorarla, grazie alla misurazione del tempo trascorso in ogni fase del sonno (leggero, profondo e REM) e del tempo di veglia. In particolare, il punteggio del sonno si rivela essere un dato importante per tenere sotto controllo la qualità del proprio sonno ed è basato sia sul battito cardiaco (mentre si dorme e si è riposo) che sui momenti di agitazione notturna, sul tempo sveglio e sulle fasi del sonno. Questo punteggio tutti gli utenti Fitbit possono trovarlo ogni mattina nell’app Fitbit e - in generale - un punteggio tra 90 e 100 è ottimo, nella fascia 80-89 è buono, in quella 60-79 è discreto, mentre sotto a 60 è scadente. Gli utenti abbonati a Fitbit Premium possono accedere ad una analisi avanzata del punteggio del sonno che aiuta a comprendere come i diversi fattori, tra cui lo stress, hanno un impatto sulla qualità del riposo.

Per indagare eventuali sospetti diagnostici, suoni notturni emessi dal corpo quali il russamento (può essere segnale di apnee ostruttive nel sonno), il somniloquio (il parlare nel sonno frequente in giovane età), la catatrenia (un rumore respiratorio prolungato) e lo stridor laringeo (un rumore acuto presente durante il sonno in alcune patologie neurodegenerative) possono essere analizzati per tenere sottocontrollo la propria salute. Il russamento è un rumore del sonno che può essere legato a disturbi della respirazione, i quali possono anche essere rilevati attraverso la rilevazione della saturazione di ossigeno (SpO2): si trova su alcuni wearable Fitbit e, ogni mattina, nell’app Fitbit gli utenti che possiedono un device con questa funzionalità possono visualizzare un grafico il cui andamento offre informazioni sul sonno, sulla salute del cuore e dei polmoni. Le variazioni dei livelli di ossigenazione del sangue sono nella norma se basse e frequenti, mentre se grandi potrebbero essere un segnale di disturbi respiratori durante il sonno.

La qualità del riposo notturno può essere compromessa dall’inquinamento acustico dell’ambiente nel quale si dorme, mentre ci sono dei rumori 'bianchi' che non incidono sulla qualità e quantità del sonno (come il suono dell'acqua di un torrente, quello della pioggia, delle onde del mare o il vento tra le foglie degli alberi; non a caso molte persone si addormentano con i rumori della natura). I rumori forti e continui o brevi e improvvisi possono quindi disturbare il proprio sonno, e un brusco risveglio potrebbe andare poi a rovinare il proprio umore per tutta la giornata che si andrà ad affrontare. Cosa fare? Al posto di una sveglia tradizionale che sveglia di colpo è consigliato utilizzare sveglie con un suono che aumenta di volume piano piano, oppure ci sono dispositivi Fitbit che offrono la "sveglia silenziosa" che, grazie ad una vibrazione leggera sul proprio polso, permette di svegliarsi dolcemente. Alcuni dispositivi Fitbit offrono anche la "sveglia intelligente" che sfrutta l’apprendimento automatico per svegliare nel momento più ottimale del proprio ciclo di sonno, durante le fasi di sonno leggero o REM, in base a un intervallo pre-selezionato di 30 minuti (qui spieghiamo come funziona Fitbit Smart Wake).

Nell’ambito della terapia del sonno è stato anche dimostrato che i vari metodi di controllo della frequenza respiratoria (come le tecniche di respiro lento), che si possono anche basare sull’ascoltare musica, hanno effetti positivi sul proprio benessere generale, sia dal punto di vista del rilassamento che sul controllo della pressione arteriosa e della frequenza cardiaca. I più recenti wearable Fitbit - Sense, la serie Versa, Charge 4 e Inspire 2 – permettono di attivare sessioni personalizzate di respirazione profonda direttamente al polso. Gli utenti Fitbit Premium, inoltre, possono scegliere tra oltre 100 sessioni pensate per la riduzione dello stress, praticare il rilassamento, allentare la tensione, migliorare la positività corporea e prepararsi a una notte di sonno rigenerante.

E visto che siamo in tema di suoni, ricordiamo che gli smartwatch Fitbit di ultima generazione supportano Spotify Connect, con gli abbonati a Spotify Premium che possono controllare la riproduzione dei brani, modificare playlist, aggiungere brani ai preferiti e cambiare facilmente il dispositivo di output direttamente dal polso (attenzone: ma non ascoltare la musica dallo smartwatch, questo funziona solo da controller). 

Da poco parte della famiglia Google, i prodotti Fitbit più recenti sono gli smartwatch Fitbit Sense e Versa 3, i tracker Charge 4, Inspire 2 e, per i bambini, Ace 3, oltre alla bilancia Aria Air. La piattaforma Fitbit permette di accedere a esperienze personalizzate, informazioni e consigli tramite l’app Fitbit e Fitbit OS per smartwatch. Il servizio in abbonamento di Fitbit, Fitbit Premium, offre analisi avanzate e consigli mirati nell’app Fitbit per aiutarti a raggiungere i propri obiettivi di benessere e forma fisica. Fitbit Premium + Health Coaching fornisce sessioni one-on-one con di “virtual coaching” con esperti di salute e piani personalizzati sulla base dei propri dati Fitbit.
Leggi anche:
Leggi anche:

Fitbit: come utilizzare gli strumenti del sonno


Fitbit - Ossigenazione del Sangue (SpO2)


Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria