YouTube compie 10 anni: ecco il primo video caricato

YouTube compie 10 anni: ecco il primo video caricato

Compie dieci anni YouTube, la piattaforma web, fondata nel 2005, che consente la condivisione e visualizzazione in rete di video. Comprata da Google nel 2006 per 1,65 miliardi di dollari, è difficile valutare quanto grande oggi è diventato YouTube.

 

Scritto da , il 23/04/15

Seguici su

 
 

Dieci anni fa, oggi, una startup chiamata YouTube ha caricato (uploadato) il suo primo video.

Il co-fondatore Jawed Karim, in un test privato, ha registrato un segmento di se stesso allo zoo di San Diego. La clip della durata di 18 secondi mostra Karim entusiasta che osserva come gli elefanti hanno "veramente veramente veramente una lunga, um, proboscide. E questo è cool. E questo è più o meno tutto quello che c'è da dire", diceva nel filmato.

E' difficile sopravvalutare quanto grande oggi è diventato YouTube: nel tempo impiegato per finire di guardare Karim in "Me at the zoo" altri utenti di YouTube in tutto il mondo avranno già collettivamente visto più di sette anni in video. Nel tempo necessario per guardare il video di prova altre due volte, circa 12 giorni di riprese saranno state caricate sul sito di video di Google. Oggi, YouTube attira più di 1 miliardo di visitatori unici al mese - o una ogni sette persone sul pianeta.

Nel 2006, Google ha pagato 1,65 miliardi di dollari per far sua YouTube, che è stata fondata da Karim insieme con gli imprenditori Chad Hurley e Steve Chen. La potenza pura del suo genitore, però, non garantisce il successo. Diversi fattori di YouTube dieci anni fa hanno giocato a favore del portale di video per farlo diventare oggi la più grande piattaforma di media del pianeta.

"Nessuna organizzazione ha fatto di più per i creativi in ​​tutta la storia dell'umanità di Google o YouTube," ha detto Will Keenan, che dirige la divisione statunitense del colosso digitale di produzione televisiva Endemol.

Attrazione principale di YouTube in un primo momento non era il video che si poteva guardare, ma i file che si potevano archiviare "in linea". I fondatori hanno voluto creare un modo semplice per condividere video, in un'epoca in cui i file video occupavano molto spazio e i siti di Storage Online erano scarsi: in questo contesto YouTube ha avuto un suo ruolo importantissimo nella successiva nascita di nuovi servizi di cloud storage come l'ormai popolare Dropbox.

"Le persone erano già in grado di videoregistrare a quel tempo, ma non avevano modo di immagazzinare tali contenuti," ha ricordato a cnet.com il CEO Zefr Rich Raddon, la cui azienda aiuta gli studios gestire il loro materiale protetto da copyright su YouTube.

Il primo video caricato su Youtube


"Sono stati [i fondatori di Youtube] in grado di beneficiare della grandezza di Google", ha detto Laszlo Bock, responsabile delle risorse umane in Google. Bock ha cominciato a lavorare in Google nel 2006, lo stesso anno in cui il motore di ricerca ha acquistato YouTube. Per Google, la sfida era trovare un equilibrio tra l'essere coinvolta abbastanza per essere utile, e non essere un ostacolo per la crescita della piattaforma.

Uno dei vantaggi di Google è stata la sua tecnologia. L'infrastruttura necessaria per sostenere l'utilizzo intenso del video-streaming era scoraggiante per una startup, ma non per una delle più grandi società di Internet.

"Era necessario che la giovane piattaforma venisse acquistata da Google, perché i costi per memorizzare e permettere lo streaming di tutto erano enormi", ha detto Raddon. Google ha i suoi data center sparsi in tutto il mondo, così i contenuti possono essere distribuiti per essere accessibili velocemente dagli spettatori di tutto il mondo.

YouTube è stato uno dei molti siti con l'obiettivo di essere la casa dei video da condividere, il tutto gratuitamente. "E' stata una piattaforma che è stata costruita per noi e popolata da noi", ha detto Chen Bing, ex capo dello sviluppo e gestione di YouTube. "Improvvisamente è diventata la piattaforma più sociale nel mondo." Chen ha lasciato YouTube lo scorso anno per avviare una società chiamata Victorious, che aiuta i creatori a lanciare applicazioni mobili per contribuire a promuovere se stessi.

Mentre inizialmente YouTube è stato un luogo dove poter caricare contenuti, non ci volle molto per farlo diventare un luogo prevalentemente dove guardare video. YouTube ha quindi iniziato a prendere forma come piattaforma per gli editori. Il lancio del Programma partner di YouTube nel mese di dicembre 2007 è stato un punto di svolta per l'evoluzione del servizio. Il Programma Partner permette agli editori di ricevere gli introiti dalla pubblicità che viene visualizzata nei video che loro caricano. Cinque anni dopo, YouTube ha aperto il programma a tutti, per permettere non solo agli editori professionali di guadagnare dai video ma anche agli utenti 'Youtubers' meno popolari. Il programma è passato da 30.000 partner a milioni nel giro di pochi mesi, ha detto Chen.

Quest'anno, nel 2015, l'azienda con sede a San Jose (California) ha iniziato ad utilizza i tag standard di HTML5 nelle nuovi versione dei browser (o Adobe Flash Video nelle più vecchie) per visualizzare una vasta gamma dai singoli utenti, e le società dei media tra cui la CBS, BBC, RAI, VEVO e altre organizzazioni offrono parte del loro materiale tramite il sito, come parte del programma di partnership di YouTube.

Ricordiamo, a proposito di Youtube, che Google ha annunciato che le applicazioni YouTube in esecuzione su determinati dispositivi fabbricati nel 2012 o prima non saranno più supportate dopo questo mese di Aprile. I dispositivi interessati comprendono i TV e Blu-ray Discs di Sony, i TV e Blu-ray Discs di Panasonic, i vecchi dispositivi iOS e altri vecchi dispositivi che eseguono versioni meno recenti di Google TV. L'aggiornamento riguarda anche la Seconda generazione di Apple TV. Qui maggiori informazioni al riguardo.

Leggi anche:

Youtube festeggia 10 anni: i Migliori Momenti di Youtube

Youtube compie 10 anni, proprio a San Valentino, celebrando un decennio tra ombre e luci.

Nato il 14 febbraio 2005 grazie a tre ex dipendenti usciti da PayPal, ovvero Chad Hurley, Steve Chen e Jawed Karim, la piattaforma diventò un sistema Google solo 2 anni più tardi.
Una acquisizione che segnerà il futuro della piattaforma video più famosa al mondo che, senza Google, non sarebbe riuscita a sopravvivere a diversi bilanci in profondo rosso.

L'acquisizione da parte di Google nel 2007, per la cifra di 1,65 miliardi di dollari, permise infatti di poter gestire la piattaforma per diversi anni con bilanci molto complicati e perdite dell'ordine di 500 milioni di dollari all'anno.

Solo negli ultimi anni, con il boom dei video spot sul web, Youtube ha iniziato a recuperare redditività.

Oggi Youtube può contare su oltre 1 miliardo di utenti al mese, proiettando la piattaforma tra i siti più usati al mondo, al pari di Facebook e Google stesso.

Ogni giorno, su Youtube, vengono visualizzati video per centinaia di milioni di ore, metà dei quali vengono visualizzati da cellulare.

Ogni minuto, Youtube riceve ben 300 ore di filmati caricati da centinaia di migliaia di utenti, tra canali professionali e canali amatoriali.

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su YouTube compie 10 anni: ecco il primo video caricato


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?