Samsung Galaxy S9 atteso con scanner iride piu' veloce

Samsung Galaxy S9 atteso con scanner iride piu' veloce

Secondo indiscrezioni, un team all'interno di Samsung ha iniziato a lavorare su vari prototipi di display per il Galaxy S9 alla fine di marzo.

 

Scritto da , il 20/11/17

Seguici su

 
 

Samsung ancora prima di portare sul mercato i suoi nuovi Galaxy S8 e S8+ risulta che abbia iniziato a lavorare sulla successiva generazione di smartphone Galaxy S attesa al debutto nel primo trimestre 2018. Secondo indiscrezioni da Sammobile, infatti, Samsung sta lavorando dallo scorso mese di marzo al Galaxy S9, device internamente conosciuto con il nome in codice 'Star'. Per quanto riguarda il modello con schermo piu' grande, il presunto Galaxy S9 Plus viene definito con il nome in codice 'Star 2'. Il 15 novembre sono emerse indiscrezioni secondo cui ci sarà anche una seconda variante del Galaxy S9, il Galaxy S9 mini.

Mentre escono sul web sempre nuovi video in cui viene messa in dubbio la sicurezza della tecnologia Face ID di Apple, secondo un rapporto di ETNews del 20 novembre Samsung sta lavorando su uno scanner dell'iride migliorato in risposta alla tecnologia di riconsocimento facciale di iPhone X che dovrebbe debuttare nel Galaxy S9. Stando a quanto riportato dal giornale online, Samsung sta sviluppando un nuovo software per rendere più veloce il riconoscimento facciale sul Galaxy S9 rispetto a quanto offerto dal Galaxy S8. In particolare, la società sudcoreana non avrebbe intenzione di migliorare il sensore in sè, quindi a livello hardware non sono previsti cambiamenti, ma a livello software Samsung dovrebbe riuscire a ridurre il ritardo nel riconoscimento del volto e la scansione dell'iride degli utenti. Se cosi' fosse, non è da escludere che, mentre il nuovo software potrà arrivare con il lancio del Galaxy S9, potrà essere introdotto tramite un semplice aggiornamento software anche su Galaxy S8 e Galaxy S8+.

Secondo quanto condiviso dal leaker @IceUniverse l'8 novembre, il Samsung Galaxy S9 con le sue varianti potrebbe debuttare già nel mese di gennaio con spedizioni a partire da febbraio 2017 poichè ritiene che Samsung inizierà la produzione di massa del suo prossimo smartphone top di gamma nel prossimo mese di dicembre. Se confermato il lancio del Galaxy S9 potrebbe avvenire molto prima rispetto al periodo in cui il Galaxy S8 è stato svelato (a marzo) e lanciato (in aprile) quest'anno.

Stando a quanto riportato da Forbes il 26 ottobre, "il design moderno degli smartphone che spinge verso la schermata frontale 'tutto schermo', la riduzione dei sensori frontali come su Essential e iPhone X di Apple sembra destinato a diffondersi".

Stando ad un rapporto di GizChina di fine ottobre, Samsung introdurrà alcune modifiche sul lato posteriore di Galaxy S9 e Galaxy S9+ rispetto l'attuale generazione. Questa modifica arriverebbe in seguito ai feedback negativi ricevuti dagli utenti di Galaxy S8, Galaxy S8+ e Galaxy Note8 secondo cui in questi tre modelli il lettore di impronte digitali posteriore si trova in una posizione troppo alta per essere facilmente raggiungibile dagli utenti - lateralmente rispetto all'obiettivo fotografico. Dal momento che si presume che Samsung non avrà pronta la tecnologia necessaria per integrare il sensore biometrico nello schermo sulla parte frontale del device, la società dovrà posizionare ancora una volta il lettore di impronte digitali nella parte posteriore su Galaxy S9 e Galaxy S9+, ma questa volta la posizione del sensore potrebbe essere sotto l'obiettivo fotocamera e non al suo fianco. la speranza, tuttavia, è che Galaxy S9 avrà il lettore di impronte digitali sotto lo schermo. 

Galaxy S9 dovrebbe essere proposto da Samsung in due dimensioni - quest'anno, Galaxy S8 ha un display da 5.8 pollici e Galaxy S8+ ha un pannello da 6,2 pollici. Considerato che non ci sono state novita' importanti dal punto di vista della fotocamera pricipale nei nuovi Galaxy S8 e che il Galaxy Note8 e' il primo smartphone Samsung con doppia fotocamera, quasi sicuramente il prossimo Galaxy S9 avra' una doppia fotocamera posteriore. Altra novita' (in realtà poco fattibile) potrebbe essere il lettore di impronte digitali sotto lo schermo, tecnologia che non era pronta per il Galaxy Note8 ma che dovrebbe esserlo per l'S9. Per il resto, il Galaxy S8 e' già di per se uno smartphone completo di tutto e moderno, con l'Infinity Display e lo scanner dell'iride, quindi e' difficile provare ad immaginare che cosa potra' avere ancora di piu' di nuovo il modello successore, per il momento. Prendendo spunto dall'iPhone X, l'Infinity Display potrebbe essere ancora piu' ampio, con i sensori sopra il display che potrebbero essere integrati nel display stesso.

Nel frattempo, Samsung ha di recente lanciato il Galaxy Note8, sul mercato dal 15 settembre. Si tratta di una versione 'con penna' del Galaxy S8. Il display e' piu' grande da 6,3 pollici, con l'aspetto di rapporto di 18.5:9 che Samsung ha introdotto in Galaxy S8 e Galaxy S8+ e offre un 'Infinity Display' senza bordi sui lati e senza pulsanti fisici nella parte frontale, con il lettore di impronte digitali spostato nella parte posteriore al fianco della fotocamera a doppio sensore.

Ricordiamo che Samsung Galaxy S8 e S8+ sono in vendita in Italia il 28 aprile con prezzi rispettivamente di 829 euro e 929 euro.

A seguire le varie indiscrezioni sul Galaxy S9 emerse ad oggi.

Leggi anche: Samsung Galaxy S8 e S8+ ufficiali: Specifiche Complete, Video, Foto e Prezzi

Galaxy S9 con scanner iride piu' veloce

Mentre escono sul web sempre nuovi video in cui viene messa in dubbio la sicurezza della tecnologia Face ID di Apple, secondo un rapporto di ETNews del 20 novembre Samsung sta lavorando su uno scanner dell'iride migliorato in risposta alla tecnologia di riconsocimento facciale di iPhone X che dovrebbe debuttare nel Galaxy S9. Stando a quanto riportato dal giornale online, Samsung sta sviluppando un nuovo software per rendere più veloce il riconoscimento facciale sul Galaxy S9 rispetto a quanto offerto dal Galaxy S8. In particolare, la società sudcoreana non avrebbe intenzione di migliorare il sensore in sè, quindi a livello hardware non sono previsti cambiamenti, ma a livello software Samsung dovrebbe riuscire a ridurre il ritardo nel riconoscimento del volto e la scansione dell'iride degli utenti. Se cosi' fosse, non è da escludere che, mentre il nuovo software potrà arrivare con il lancio del Galaxy S9, potrà essere introdotto tramite un semplice aggiornamento software anche su Galaxy S8 e Galaxy S8+.

LEGGI ANCHEGalaxy S8, scanner iride non ingannabile nella vita reale secondo Samsung

Leggi anche:

Galaxy S9 con lettore biometrico sotto schermo

Il 23 ottobre è emerso un brevetto depositato dall'azienda sudcoreana nel 2016 nel suo paese di origine che suggerisce che Galaxy S9 potrebbe essere dotato di un lettore di impronte digitali frontale integrato nello schermo. L'immagine inclusa nel brevetto indica che il sensore sarà montato nella parte inferiore del display sotto lo strato di vetro che riveste lo schermo.

Galaxy S9 con Snapdragon 845 in esclusiva

Quando Samsung ha introdotto lo smartphone Galaxy S8 ha avuto l'esclusiva del nuovo chip Snapdragon 835 di Qualcomm per un breve periodo di tempo, quello necessario per portare i produttori concorrenti a decidere di utilizzare altri tipi di processori sui loro nuovi dispositivi per anticipare il lancio di S8 - come è stato il caso di LG G6 e HTC U Ultra - oppure optare di ritardare il lancio dei telefoni in modo da avere la possibilita' di utilizzare Snapdragon 835. Infatti, Forbes ha riferito che del chip Snapdragon 835 non si riuscivano a produrre unità tali da soddisfare tutti i produttori, con HTC che non avrebbe potuto utilizzare questo preciso SoC fino a dopo Aprile, quindi l'azienda taiwanese ha preferito lanciare HTC U Ultra con Snapdragon 821, cosi' da non ritardare troppo la disponibilità del telefono anche in vista dell'arrivo di concorrenti come LG G6 e Samsung Galaxy S8 e perdere cosi' potenziali clienti. La stessa cosa potrebbe ripetersi con il Galaxy S9, il quale potrebbe essere il primo smartphone col nuovo Snapdragon 845 ad arrivare sul mercato. Si prevede che Snapdragon 845 sara' prodotto tramite un processo FinFET a 10nm Low Power Early (LPE) e che disporra' di due processori quad-core Cortex A75, grafica Adreno 630 e modem LTE X20.

Leggi anche:

Galaxy S9 col design simile ad iPhone X

Il 18 settembre e' emerso dal canale Youtube DBS Designing un video - che potete vedere sotto - del concept design del presunto Galaxy S9, proposto in una versione con design simile a quello del neo-annunciato Apple iPhone X, ossia quasi privo di bordi su tutti i quattro lati, e con una piccola lunetta nella parte superiore che 'invade' il display per ospitare i sensori frontali, e con pulsanti virtuali nella parte inferiore. Il corpo del telefono nel concept design viene proposto dai realizzatori del render in un misto di vetro e metallo, come il suo predecessore, con un display OLED di risoluzione QuadHD+ e un rapporto di formato 18:9. Il sensore di impronte digitali viene immaginato nel display, e non nella parte posteriore come su Galaxy S8.

Samsung Galaxy S9 - concept design stile iPhone X


Galaxy S9 al debutto a Gennaio 2018

Secondo quanto condiviso dal leaker @IceUniverse l'8 novembre, il Samsung Galaxy S9 potrebbe debuttare già nel mese di gennaio con spedizioni a partire da febbraio 2017 poichè ritiene che Samsung inizierà la produzione di massa del suo prossimo smartphone top di gamma nel prossimo mese di dicembre. Se confermato il lancio del Galaxy S9 potrebbe avvenire molto prima rispetto al periodo in cui il Galaxy S8 è stato svelato (a marzo) e lanciato (in aprile) quest'anno. In precedenza, lo scorso 1 settembre è stato detto che Samsung presentera' il Galaxy S9 nel mese di Gennaio 2018, considerato il fatto che Samsung Display iniziera' a spedire i pannelli OLED per il telefono cellulare nel mese di novembre di quest'anno, due mesi prima di quando ha iniziato a spedire i display per la generazione S8. I display solitamente vengono spediti prima di altri componenti e, dopo le spedizioni dei display, occorrono circa due o tre mesi per l'intero assemblaggio del portatile.

Samsung lavora al Galaxy S9 da poco dopo il lancio di Galaxy S8

Un rapporto di fine Maggio ripreso da Sammobile ha segnalato che Samsung e' nella fase di "sviluppo iniziale" dei suoi dispositivi top di gamma del 2018. Citando fonti industriali anonime, The Bell ha rivelato che una squadra all'interno della societa' ha iniziato a lavorare sui display per il Galaxy S9 alla fine dello scorso mese di marzo. Se questo fosse vero, Samsung ha iniziato con sei mesi di anticipo a lavorare alla prossima generazione di smartphone Galaxy S rispetto a quando lo scorso anno il produttore si dice che avesse iniziato a lavorare al Galaxy S8. Secondo il rapporto, Samsung ha voluto iniziare per tempo a lavorare sul prossimo Galaxy S9 per concentrarsi sui processi di controllo qualita' piu' rigidi ed evitare cosi' problemi come quelli che hanno colpito lo scorso anno il Galaxy Note7 (ricordiamo brevemente che per l'esplosione di alcune unita' il phablet e' stato ritirato dal mercato, con la colpa poi associata alla batteria).

"Dal mese scorso [marzo 2017], un team ha iniziato a lavorare allo sviluppo di display per l'S9 con l'obiettivo di fornire campioni da meta' aprile," e' quanto segnalato dalla fonte citata dal The investor. "Circa un mese dopo che il display sara' pronto, altre parti fondamentali quali i moduli dovrebbero essere sviluppate in diverse fasi.", prosegue il rapporto.

Ultimo aggiornamento articolo: 16 novembre 2017.


Condividi questa notizia
Ogni Mercoledi Tutte le novità su smartphone, tablet e tariffe nella tua Email

 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Rimani aggiornato su Smartphone, Guide, Apps e Tariffe

Ricevi gratuitamente nella tua email tutte le novità su cellulari, smartphone, tariffe e promozioni Tim, Vodafone, Tre e Wind