Le capacita' NFC su iPhone potrebbero aumentare con iOS 13

Le capacita' NFC su iPhone potrebbero aumentare con iOS 13

Con iOS 13 potrebbe diventare possibile aprire le porte di casa e dell'auto, stampare documenti velocemente oltre a fare molto altro semplicemente 'toccando' con l'iPhone altri dispositivi abilitati.

 

Scritto da , il 13/06/19

Seguici su

 
 

Gli iPhone di Apple dotati di chip NFC potranno, grazie a iOS 13, essere in grado di aprire le porte di casa e dell'auto, stampare documenti velocemente oltre a fare molto altro semplicemente 'toccando' altri dispositivi abilitati. Come segnalato da Techcrunch, infatti, Apple ha detto ai partecipanti alla sua Worldwide Developer Conference che gli sviluppatori potranno creare, con iOS 13, app per la sua piattaforma mobile che interagiscono con i dispositivi NFC. La società di Cupertino sarebbe quindi pronta ad espandere le capacità della "connettività wireless (RF) bidirezionale a corto raggio" presente nei suoi device dove è al momento limitata alla possibilità di consentire acquisti tramite Apple Pay e leggere Tag NFC.

NFC è una tecnologia che permette ai dispositivi mobili di comunicare in modalità wireless tra loro e con altri gadget quando si trovano a distanza ravvicinata.

Quando gli iPhone potranno sfruttare appieno il chip NFC che montano si apriranno le porte agli sviluppatori per abilitare le loro app ad un sacco di utilizzi - ad esempio si potrebbe anche solo toccare una stampante con NFC con l'iPhone per avviare la stampa di un documento o una foto, cosa già possibile da tempo con i dispositivi Android abilitati. Ma attenzione: Apple potrebbe con iOS 13 offrire maggiori opportunità per gli sviluppatori di app di sfruttare il chip NFC integrato nei dispositivi iOS ma comunque non consentire proprio tutto e limitare ancora i casi di utilizzo.

Un paio di anni fa, iOS11 ha introdotto 'Core NFC' per abilitare la lettura di tag NFC consentendo agli iPhone di fornire agli utenti maggiori informazioni sull'ambiente reale e sugli oggetti abbinati.

In un rapporto dello scorso anno del The Information, alcuni dipendenti di Apple nei loro iPhone avevano già il chip NFC sbloccato - probabilmente servendo da tester - per utilizzare il proprio melafonino per accedere agli uffici e agli edifici del quartier generale di Apple a Cupertino. Il sito ha riportato che per consentire questo dal 2014 Apple ha lavorato con HID Global, la stessa società che ha realizzato i sistemi di sicurezza della sede centrale di Apple.

Se Apple ha in programma di sbloccare per tutti gli utenti le capacità del chip NFC lo scopriremo solo quando, questo autunno, verrà rilasciata la prima build ufficiale di iOS 13 - infatti, oggi gli sviluppatori hanno accesso solamente alle build beta della piattaforma in sviluppo, che puo' contenere funzionalità che invece non saranno disponibili nella versione finale.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Le capacita' NFC su iPhone potrebbero aumentare con iOS 13


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?