Recensione Samsung Galaxy Watch4, il miglior smartwatch da abbinare ad uno smartphone Galaxy

Recensione Samsung Galaxy Watch4, il miglior smartwatch da abbinare ad uno smartphone Galaxy

Andiamo ad analizzare le performance, le caratteristiche e i prezzi di Samsung Galaxy Watch4, che vanta un sensore BioActive capace anche di calcolare la composizione corporea e spO2, il nuovo sistema operativo Wear OS Powered by Samsung con One UI Watch, tutto alimentato da un potente chipset Samsung Exynos W920.

 

Scritto da il 31/08/21 | Pubblicato in Samsung Galaxy Watch4 | Samsung Galaxy Watch4 Classic | smartwatch Samsung | Archivio 2021

Seguici su

 
 

Samsung ha lanciato in Italia i suoi smartwatch di ultima generazione, il Galaxy Watch4 e il Galaxy Watch4 Classic, rispettivamente i successori di Galaxy Watch Active2 (con ghiera girevole touch) e Galaxy Watch3 (con ghiera girevole fisica). Abbiamo avuto modo di provare il Galaxy Watch4, provenendo da un Galaxy Watch Active2, quindi andremo a condividere non solo le prime impressioni di utilizzo del nuovo Galaxy Watch4 44mm (è disponibile anche da 40mm) ma anche quelle che sono le principali differenze con il suo modello predecessore. Recensione che può valere anche per il Galaxy Watch4 Classic, il quale condivide tutto del Galaxy Watch4 eccetto che le dimensioni, per via della presenza di una ghiera fisica girevole che fa aumentare la grandezza del quadrante di 2mm (e infatti è disponibile nei modelli da 42mm e 46mm).

Leggi anche:
Leggi anche:

Confezione di vendita

All'interno della confezione di vendita del Galaxy Watch4 si trovano l'orologio con il cinturino selezionato, il manuale e la garanzia così come il pad per la ricarica wireless della batteria, il quale essendo magnetico si aggancia sul retro dello smartwatch per restare ben saldo. Ricordiamo che attraverso lo strumento online Galaxy Watch Design Studio accessibile all'indirizzo www.samsung.com/it/watches/watchstudio/ è possibile personalizzare il proprio smartwatch, potendo scegliere quadrante e cinturino tra le opzioni disponibili.

La confezione di vendita del Galaxy Watch4 rispetto a quella del Galaxy Watch Active4 è invariata nel contenuto, cambia però la forma: quella del Galaxy Watch4 ha una forma verticale allungata, mentre quella del precedessore era una scatoletta compatta con il cinturino avvolto su se stesso. Chi acquista un Galaxy Watch4 non personalizzato tramite Galaxy Watch Design Studio all'interno della confezione troverà l'orologio già con cinturino attaccato e disteso nella sua interessa (per questo la forma della confezione è allungata); mentre chi acquista un  Galaxy Watch4 tramite Galaxy Watch Design Studio all'interno della confezione troverà il quadrante scelto separato dalla confezione del cinturino scelto in fase di personalizzazione dell'acquisto.

 
Samsung Galaxy Watch4 - confezione di vendita
Samsung Galaxy Watch4 - confezione di vendita
 
 
Samsung Galaxy Watch4 - quadrante 44mm e cinturino S/M
Samsung Galaxy Watch4 - quadrante 44mm e cinturino S/M
 
Leggi anche:
 
Samsung Galaxy Watch4 - configurazione al primo avvio
Samsung Galaxy Watch4 - configurazione al primo avvio
 

Corpo e Display

Galaxy Watch4 si presenta con una solida cassa in alluminio. Il modello da 40mm ha dimensioni 40.4x39.3x9.8mm e peso di 25.9 grammi, mentre il modello da 44mm ha dimensioni 44.4x43.3x9.8mm e peso di 30.3 grammi. Il modello da 40mm monta un display Super AMOLED da 1.2 pollici (30,4mm) di risoluzione 396x396 pixel mentre il modello da 44mm monta un display Super AMOLED da 1.4 pollici (34,6mm) di risoluzione 450x450 pixel, entrambi con tecnologia Full Color Always On Display e protezione da vetro Corning Gorilla Glass DX+.

Per confronto, Galaxy Watch4 Classic ha cassa in acciaio inossidabile. Il modello da 42mm ha dimensioni 41.5x41.5x11.2mm e peso di 46.5grammi, mentre il modello da 44mm ha dimensioni 45.5x45.5x11mm e peso di 52grammi. Il quadrante è dunque 2mm più ampio rispetto al modello non-Classic per via della presenza di una ghiera fisica. Il modello da 42mm monta un display Super AMOLED da 1.2 pollici (30,4mm) di risoluzione 396x396 pixel mentre il modello da 46mm monta un display Super AMOLED da 1.4 pollici (34,6mm) di risoluzione 450x450 pixel. Entrambi i modelli hanno tecnologia Full Color Always On Display e protezione da vetro Corning Gorilla Glass DX.

Il display è molto luminoso,anche solo impostando la luminosità a metà delle sue possibilità; funziona molto bene il sensore di luminosità integrato, quindi non ci si deve preoccupare di dover alzare/abbassare la luminosità in base alle condizioni ambientali del posto in cui ci si trova. Il display è molto reattivo, e oltre a poter scorrere al centro dello schermo per spostarsi su/giù in una pagina verticale è disponibile anche la ghiera girevole, virtuale sul Galaxy Watch4 e fisica sul Galaxy Watch4 Classic. Quella touch è invisibile, basta spostare il dito sul bordo dello schermo per azionarla (se ne può fare a meno disattivandola nelle Impostazioni dello Schermo).

Sul lato destro dell'orologio ci sono due pulsanti fisici, permettono (quello in alto) di tornare alla Home e (quello in basso) Indietro, con entrambi che integrano anche sensori che permettono di effettuare varie misurazioni (SPO2, ECG, composizione corporea, pressione sanguigna). E' possibile personalizzare le azioni da attivare alla pressione dei pulsanti.

Per chi vuole avere accesso diretto alle informazioni sulla schermata Home a colpo d'occhio senza dover girare lo schermo verso di sè o toccando lo schermo è disponibile la funzionalità Always-On-Display, che lascia sempre l'orario e altre informazioni (variano in base al quadrante che si utilizza) visibili sullo schermo, a luminosità ridotta per contenere il consumo di energia. Questa funzionalità, è giusto sottolineare, quando attivata influisce, in negativo, sull'autonomia della batteria.

Per confronto con Galaxy Watch Active2, questo con cassa in alluminio da 44mm misura 44x44x10.9mm e pesa 30 grammi, mentre con cassa in alluminio da 40mm misura 40x40x10.9mm e pesa 26 grammi, mentre con cassa in acciaio inox da 44mm misura 44x44x10.9mm e pesa 44 grammi, mentre con cassa in acciaio inox da 40mm misura 40x40x10.9mm e pesa 37 grammi. I modelli da 44mm hanno display Super Amoled da 1.4 pollici e risoluzione 360x360 pixel, con Full Color Always On Display e vetro protettivo Corning Gorilla Glass DX+, mentre i modelli da 40mm hanno display  Super Amoled da 1.2 pollici con risoluzione 360x360 pixel,con Full Color Always On Display e vetro di protezione Corning Gorilla Glass DX+. Lo schermo del Galaxy Watch4 appare, ad occhio nudo, più resistente rispetto a quello del Galaxy Watch Active2, forse perchè nel primo caso il vetro è piatto con bordi squadrati, mentre sul vecchio modello lo schermo appare più bombato con angoli più smussati. 

I cinturini si possono cambiare, e avendo ricevuto un modello con cinturino di taglia S/M da 20mm abbiamo potuto agganciare il quadrante del Galaxy Watch4 con un cinturino da 22mm del Galaxy Watch4, quindi risultano compatibili entrambe le taglie (20mm/22mm).

Sistema operativo

La serie Galaxy Watch4 comprende i primi Galaxy Watch Samsung alimentati dal sistema operativo Wear OS Powered by Samsung, che è Wear OS 3 di Google ottimizzato con l'interfaccia utente One UI Watch 3 di Samsung. Piattaforma che combina, come abbiamo già avuto modo di riportare, il meglio di Wear OS e il meglio di Tizen OS.

Per quanto concerne la compatibilità, la serie Galaxy Watch4 è compatibile con smartphone con sistema operativo Android 6.0 o versioni successive con oltre 1.5 GB di RAM che supportano i Google Mobile Services (quindi non sono compatibili con dispositivi senza i GMS, come alcuni smartphone Huawei). Da notare che Galaxy Watch4 funziona solo dopo la connessione ad uno smartphone compatibile, non si può utilizzare senza associazione ad uno smartphone compatibile. E, naturalmente, funziona meglio quando associato ad uno smartphone Samsung Galaxy di ultima generazione. Alcune funzionalità -come il monitoraggio della pressione sanguigna- sono infatti disponibili solo con lo smartwatch collegato a smartphone Samsung Galaxy compatibili, con questi che possono variare per mercato, operatore o marchio del dispositivo.

La prima cosa che si può notare dopo aver configurato Galaxy Watch4 (un processo che richiede una decina di minuti al massimo) è la reattività dell'interfaccia utente. Nonostante l'affiancamento di Wear OS con la sua One UI Samsung ha fatto un ottimo lavoro di ottimizzazione del software. E il vantaggio di aver combinato Wear OS con Tizen OS permette di avere il meglio dell'ecosistema Google con quello di Samsung, tutto in un uno prodotto, direttamente al proprio polso. E' possibile scaricare dal Google Play Store le app compatibili con Wear OS direttamente dal polso, si possono utilizzare le app di Google come Google Maps (l'orologio integra una bussola) e Google Pay (per pagare contactless con lo smartwatch tramite il sensore NFC che integra) ma anche le app dei servizi Galaxy, come Samsung Pay, SmartThings e Bixby, così come le app di terze parti come adidas Running, Calm, Strava e Spotify. Da segnalare che è possibile anche attivare l'opzione per consentire alle app installate sul telefono di installare la propria app companion -se disponibile- automaticamente sull'orologio. E poi le impostazioni importanti, come l'orario di non disturbare e i chiamanti bloccati, si possono sincronizzare tra i dispositivi.

Da notare che per poter utilizzare il Play Store e scaricare le app Google è necessario associare un account Google, mentre per utilizzare le app Samsung, come Samsung Pay, serve associare un account Samsung. Direttamente durante la configurazione iniziale è possibile associare lo stesso account Google installato sullo smartphone associato, o si può saltare questo passaggio per riprenderlo in un momento successivo. Per la configurazione è necessario scaricare e installare, se già non installata, l'app Samsung Wearable, che poi tornerà utile per gestire le impostazioni dello smartwatch dallo smartphone. Per la sincronizzazione dei dati e visualizzazione in tabelle e statistiche è invece richiesta l'app Samsung Health

Per chi possiede gli auricolari Galaxy Buds+ e modelli successivi, associati a smartphone e tablet Galaxy con One UI 3.1.1 o superiore, è disponibile anche la funzionalità 'Auto Switch' che garantisce che gli auricolari possano alternare l'audio tra il telefono e l'orologio, a seconda dell'utilizzo.

Da segnalare, inoltre, che Galaxy Watch4 si può controllare con Bixby voice e con i gesti, attivando le impostazioni necessarie: muovendo l'avambraccio su e giù due volte si possono ricevere chiamate mentre ruotando il polso due volte si possono rifiutare le chiamate in entrata o ignorare notifiche e allarmi.

Ottima la qualità e il volume in chiamata: avendo microfono e altoparlante integrati, Galaxy Watch4 permette di fare e ricevere telefonate. E' possibile aprire l'app Telefono sullo smartwatch per cercare un contatto, nella rubrica o nel registrro delle chiamate, per avviare una telefonata. E' possibile scrivere o dettare con la voce durante una ricerca o la stesura di un messaggio di testo. Per quanto concerne le notifiche, sullo smartwatch vengono replicate quelle dello smartwatch (è possibile scegliere da quali app), comprese emoji ed immagini ricevute dai principali servizi di messaggistica (quindi chi usa Whatsapp può vedere le immagini e le emoji sullo schermo dell'orologio, se in un formato compatibile; mentre chi ha Arlo in casa come sistema di videosorveglianza può vedere le eventuali immagini delle notifiche sullo smartwatch).

 
Samsung Galaxy Watch4 - navigazione tra app e funzioni
Samsung Galaxy Watch4 - navigazione tra app e funzioni
 

Processore e Batteria

Galaxy Watch4 monta il nuovo processore Samsung Exynos W920 Dual Core 1.18GHz (5nm) con 1.5GB di RAM e offre 16GB di memoria interna. Processore di ultima generazione e sistema operativo di ultima generazione non posson altro che garantire elevate prestazioni, e Galaxy Watch4 non delude. Ha tantissime funzionalità che funzionano bene.

Tante funzionalità e prestazioni elevate, come prevedibile, non possono andare di pari passo con autonomia di lunga durata. Potrebbero storcere il naso coloro che speravano in un Galaxy Watch4 capace di avere una autonomia di più giorni, ma è così anche con i Galaxy Watch di precedente generazione. Anche con diverse ottimizzazioni software presenti in Wear OS 3, e il settaggio delle impostazioni di risparmio energetico con la disattivazione dei sensori non necessari, l'autonomia reale è di un giorno e mezzo di utilizzo. Ma personalmente va bene così, non mi aspettavo di più. Una volta al giorno, nel momento più opportuno, si mette lo smartwatch in carica per un paio di ore e si è pronti per utilzzarlo fino al giorno successivo, anche tenendo attivo il monitoraggio del sonno mentre si dorme. Sulla 'carta', Samsung promette una autonomia che può arrivare comunque "fino a 40 ore". E così potrebbe anche essere, ma piuttosto che rischiare di trovarsi con lo smartwatch scarico nel mezzo di una giornata, meglio metterlo in carica una volta al giorno. Quando è necessario ottenere più energia rapidamente, 30 minuti di ricarica forniscono fino a 10 ore di autonomia.

Strumenti di benessere e salute

Galaxy Watch4 integra molti sensori e offre molti strumenti per tenere sotto controllo la propria salute.

Non fa male ricordare che i dati rilevati sono delle stime effettuate a scopo di riferimento per l’utente, non devono essere considerati per l’uso per il rilevamento, la diagnosi e il trattamento di patologie mediche. Fatta questa premessa, il cuore delle funzionalità legate al benessere e alla salute all'interno di Galaxy Watch4 è il sensore 3-in-1 BioActive di Samsung, che utilizza un chip singolo per gestire tre sensori di salute, che sono: quello per l'Analisi Ottica della Frequenza Cardiaca, quello per l'Analisi Elettrica del Cuore e quello dell’Impedenza Bioelettrica. Questi sensori permettono a Galaxy Watch4 di monitorare la pressione sanguigna, di rilevare una fibrillazione atriale irregolare (ECG), di misurare i livelli di ossigeno nel sangue (spO2) e, per la prima volta per un Galaxy Watch, calcolare la composizione corporea (body composition). Sul come calcolare tutte queste cose vi rimando a QUESTO nostro approfondimento, mentre in questa recensione possono limitarmi a dire i risultati dei dati dopo alcuni test effettuati in prima persona: tutto nella norma. I sensori funzionano, restituendo stime che sono in linea con quelle di altri dispositivi con sensori destinati al rilevamento delle stesse cose - esempio, le rilevazioni dell'SpO2 effettuate con Galaxy Watch4 sono in linea con quelle di un saturimetro professionale da 40 euro. Risultano anche tutto sommato correte le stime delle informazioni che si ottengono con la misurazione della composizione corporea (peso, percentuale di massa grassa, IMC, massa muscolare, massa grassa, acqua corporea, metabolismo basale - BMR) ma su questa va fatta una precisazione: non è l'orologio a stimare il peso, questo va manualemnte inserito ad ogni nuova misurazione (resta in memoria il peso della misurazione precedente, quindi se non è cambiato dall'ultima volta basta premere 'avanti' per proseguire), e la prima volta viene anche chiesto di inserire la propria altezza. E per tutte le informazioni raccolte, l'app Samsung Health fornisce statistiche e approfondimenti utili a migliorare il proprio benessere.

Oltre al sensore BioActive (per Frequenza cardiaca ottica + frequenza cardiaca elettrica + analisi impedenza bioelettrica), Galaxy Watch4 integra anche accelerometro, barometro, giroscopio, sensore geomagnetico e di luminosità.

Molte sono le novità e migliorie del Galaxy Watch4 rispetto al Galaxy Watch Active2 sotto l'aspetto della salute. Ottimo anche solo il fatto che è possibile misurare l'SpO2 col Galaxy Watch4, mentre siamo ancora in periodo di pandemia (l'ossigenazione del sangue è un fattore molto importante che va tenuto sottocontrollo). E' possibile misurare l'SpO2 quando si vuole nell'arco della giornata e attivare la rilevazione automatica durante il sonno. Ma poi c'è anche l'app ECG per fare un elettrocardiogramma direttamente dal Galaxy Watch4, app che è disponibile anche per il Galaxy Watch Active2 ma in alcuni casi può non funzionare (ne abbiamo parlato QUI).

Disponibile anche la funzionalità di misurazione della pressione sanguigna su Galaxy Watch4, autorizzata CE e valida in diversi paesi europei Italia compresa. Per una maggiore accuratezza dei dati rilevati dall'orologio è necessaria una calibrazione iniziale con un misuratore da braccio tradizionale, cosa che si dovrebbe poi fare ogni quattro settimane per mantenere l'algoritmo dell'orologio calibrato. Maggiori informazioni QUI.

Non manca poi il monitoraggio del sonno durante la notte con Sleep Scores, che offre una più chiara visione della qualità del proprio sonno, e il monitoraggio del battito cardiaco continuo. Sul Galaxy Watch4 Samsung ha anche integrato la funzione "rilevamento del russare", attivabile dall'app Samsung Health sullo smartphone (sezione Sonno>Impostazioni>Rilevamento del russare) che permette allo smartphone di registrare i rumori che il microfono rileva quando si dorme. Per registrare il proprio russare, basta indossare lo smartwatch mentre si dorme e posizionare lo smartphone su una superficie stabile vicino alla testa, come un comodino, con la parte inferiore dello smartphone rivolta verso di sé; per la privacy, nell'app è possibile scegliere dopo quanti giorni far eliminare le registrazioni audio effettuate dallo smartphone. 

Come i Galaxy Watch di generazione precedente, anche Galaxy Watch4 offre un'ampia serie di allenamenti guidati, strumenti per divertirsi con le Sfide di gruppo con amici e familiari. L'orologio è in grado di riconoscere in autmatico il tipo di attività fisica effettuata, mentre è possibile avviare prima di un allenamento manualmente l'analisi della sessione che si sta per iniziare potendo scegliere tra diversi tipi di allenamento, tra cui corsa, camminata, nuoto in piscina o all'aperto, escursioni, pesi, cyclette, attrezzo cardiovascolare (ellittica). 

Galaxy Watch4: focus sullo strumento di Misurazione della composizione corporea


 

 

Altro

Galaxy Watch4 è certificato 5ATM + IP68 e con grado militare MIL-STD-810G, quindi si può indossare sotto la doccia e durante il nuoto (in piscina). Non dovrebbe essere necessario applicare pellicola di protezione, dipende da quanto si è sbadati nel far cadere l'orologio o nello sbattere con le braccia addosso a porte o pareti. Lo smartwatch offre connettività Bluetooth 5.0, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n 2.4+5GHz, NFC, PS/Glonass/Beidou/Galileo. Samsung ha realizzato anche le versioni 'LTE' con connettività mobile 4G tramite eSIM, ma in Italia non vale la pena l'acquisto di queste varianti vista la scarsa disponibilità di eSIM o comunque la difficoltà nel gestirne una.

Come misurare la pressione sanguigna con l'app Samsung Health Monitor


App ECG su Galaxy Watch


Considerazioni finali

Samsung Galaxy Watch4 è lo smartphone migliore che un proprietario di smartphone Samsung Galaxy possa avere oggi: il wearable ha praticamente tutto ciò che può essere chiesto da uno smartwatch da abbinare ad uno smartphone Android, è ancora meglio dei Galaxy Watch predecessori per via del sistema operativo Wear OS orrimizzato con Samsung One UI. Non c'è paragone con i Galaxy Watch predecessori; forse potrebbe non valere la pena ancora effettuare l'upgrade da un Galaxy Watch3 (che già offre ECG, SpO2 e pressione del sangue), mentre un pensierino potrebbero farlo i proprietari di un Galaxy Watch Active2 o modelli precedenti.

Al contrario, considerate le funzionalità limitate dell'orologio quando non connesso ad uno smartphone Galaxy compatibile, chi possiede uno smartphone Android che risulta essere compatibile con l'orologio per le sue funzionalità base ma non quelle avanzate potrebbe trovare valide alternative anche guardando altri brand, come Fossil; anche se va detto che, al giorno in cui scriviamo, i Galaxy Watch4 sono gli unici smartwatch con Wear OS 3: una selezione di smartwatch esistenti potranno essere aggiornati a Wear OS 3 nelle prossime settimane, mentre più avanti saranno lanciati nuovi smartwatch direttamente con Wear OS 3. Per i proprietari di smartwatch Huawei, è sconsigliato un Galaxy Watch4, vista la non compatibilità annunciata da Samsung con dispositivi che non hanno i Google Mobile Services.

Galaxy Watch4 viene proposto nei formati 40mm e 44mm, a partire da 269 euro per le versioni Bluetooth e 319 euro per i modelli LTE. Al lancio, versione da 40mm disponibile nelle colorazioni Black, Silver (in esclusiva su Samsung.com) e Pink Gold, mentre la versione da 44mm in Black, Silver (in esclusiva su Samsung.com) e Green. Galaxy Watch4 Classic, con ghiera interattiva in acciaio inossidabile, viene proposto a partire da 369 euro per le versioni Bluetooth e 419 euro per i modelli LTE, nelle varianti da 42mm e 46mm in tonalità Black e Silver. Il rapporto qualità prezzo dei Galaxy Watch4 è buono guardando al prezzo pieno, mentre è ottimo se si considera l'offerta lancio che prevede 70 euro di sconto per chi acquista fino al 5 settembre 2021 (qui maggiori info). 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria